Talking about: The false effect.

By A.G. - Whatsinmybag - 16.6.11

In questa "rubrica" adoro parlare delle stranezze della moda, se mi guardo intorno mi capita spesso di trovarmi di fronte a delle cose particolarmente bizzarre, le tendenze, la pubblicità, la moda, le marche, hanno su di noi degli effetti e delle volte i risultati fanno scappare un sorriso.
Eppure non è solo così, anche noi abbiamo un effetto sulle aziende, solo che non ne siamo completamente consapevoli, e molto spesso, in questo strano tira e molla tra azienda e consumatore/cliente si creano degli interessanti fenomeni.
Prendiamo il mascara uno dei cosmetici più usati ed amati, uno dei più difficili da scegliere secondo me, un alleato prezioso che valorizza lo sguardo rendendo le ciglia voluminose e voluttuose ad ogni battito; il mascara secondo me è un esempio classico di cosa può produrre un "botta e risposta" tra azienda e cliente. 
Mi spiego meglio. Se andiamo a vedere in cosa consiste un mascara, altro non è che del liquido nero e uno pettinino/scovolino da applicare sulle ciglia, una cosa molto semplice a vederla così, eppure dietro ciascuno dei nostri mascara si celano ben altre problematiche.
Rendere i nostri occhi più evidenti, più sexy, più ammalianti è la missione di tutti i mascara in commercio, essi sono fatti e pensati per regalarci promesse di lunghezza, volume, resistenza e curvatura, è un prodotto da cui pretendiamo sempre di più, più tecnologia, più prestazioni, più tutto, nella ricerca di un mascara si cela in realtà la ricerca della perfezione.
E noi questa perfezione la vogliamo, la desideriamo e la vogliamo a modo nostro, e in risposta a questo ecco che le aziende si attrezzano, schierano equipe di specialisti che studiano a fondo il problema e si ingegnano in ogni modo per fornire un prodotto sempre nuovo e sempre più intrigante.
Sul mercato la scelta è vastissima: allungante, panoramico, con base rinforzante, con lo scovolino ad elica, con fibre, più nero, con diamante, con nylon, che vibra! E di nuovo con scovolino a rombo a piramide, con l'omino che arriva e tira fuori il piegaciglia e te le incurva una ad una, ciglio per ciglio, ti offre il caffè, ti fa il massaggio e... 
E molto, molto altro, io ormai ne sono quasi convinta, le case cosmetiche fanno a chi ce l'ha più strano, lo scovolino intendo! 





E poi c'è la pubblicità, affascinanti pagine di rivista satinate al punto giusto, con modelle dallo sguardo accattivante, vagamente languido, pronte ad incantare chiunque con le loro ciglia folte e lunghissime, video promozionali che mostrano con strabilianti effetti speciali quanto allunga, quanto affascina, quanto i tuoi occhi saranno magnetici con quel prodotto.
La pubblicità vista così è sempre divertente, anche perché tutte noi sappiamo bene che queste pubblicità sono quanto di più "ingannevole" esista, o meglio, conosciamo bene qual'è il trucco dietro quelle ciglia kilometriche: ovviamente non si tratta del risultato di un ottimo, o perlomeno non solo, ma di un paio di voluminose ciglia FINTE adeguatamente incurvate.  
Ridiamoci su, fa parte del gioco, di quel meraviglioso corteggiamento che le aziende rivolgono a noi clienti, e noi, consapevoli, ci facciamo coccolare e dolcemente conquistare, perché segretamente coviamo la speranza che quel prodotto faccia davvero miracoli con noi.



E spesso così è, acquistare un mascara nuovo o una versione riveduta e corretta del nostro preferito, regala sempre delle soddisfazioni, perché credo che tutte noi siamo sempre alla ricerca della perfezione, dell'effetto "ciglia finte" che ci renda perfette e seducenti e quindi ben venga questo gioco di scambi di esperimenti e di tecnologia. 
Ben venga tutto ciò, perché ci sta che sia così, basta esserne consapevoli ovviamente e poi ogni tanto ridiamoci su, e mentre apriamo il nostro mascara, soffermiamoci un attimo a sorridere: la visualizzate anche voi la squadra di ingegneri che ha appena progettato il vostro futuro nuovo mascara? 
Io si, e un sorriso mi scappa :)

Un bacio

p.s. spero che sia colto il lato ironico della faccenda e che questo post vi sia piaciuto, ogni commento è ben gradito :)

p.p.s Vi piace il nuovo header del blog?

(foto: what's in my bag© e Google )

  • Share:

You Might Also Like

4 commenti

  1. Hai ragione quando dici che è meglio riderci su, credo che difficilmente qualcuna caschi nel tranello di "effetti ciglia finte" "volume +300%" e simili. Più che gli scienziati, direi che dietro un mascara ci sono tanti pubblicitari.

    Il tuo post mi ha fatto tornare in mente gli articoli di Beauty and the Bullshit sul mascara, sono in inglese ma ne vale veramente la pena.

    RispondiElimina
  2. Che carino il tuo blog!
    Ti va di seguirci a vicenda? ^_^


    www.yumikontheworld.blogspot.com

    RispondiElimina
  3. @la bisbetica
    Non conoscevo beauy and the bullshit e sono andata subito a vedere, credo che diventerà meta di molte visite da parte mia, grazie per avermelo segnalato :D
    Mi piace scrivere questo tipo di post, conoscendo certi meccanismi penso che sia utile e divertente sfatare i miti e ironizzare un po', che male non fa ;)

    @Yumiko
    Grazie per il complimento, passerò volentieri a trovarti :) Se vuoi diventare una mia follower sei la benvenuta :)

    RispondiElimina
  4. eheh bel post! ci vuole sempre un pò di intelligenza e senso della realtà anche nel mondo del make up :P

    RispondiElimina