A close up on make up n°43: OPI, smalti My adress is Hollywood e Get in the expresso lane Collezione Touring America

By A.G. - Whatsinmybag - 25.11.11

Dopo aver provato e osservato gli smalti OPI presi qualche tempo fa, finalmente mi sento pronta per dar loro un giudizio e scrivere quindi una review su di loro, in particolare ho deciso di concentrarmi oggi sugli smalti della Touring America e successivamente scriverò un altro post dedicato allo smalto della collezione Femme de cirque, questa scelta è dovuta ad una serie di cose che ho osservato e che mi hanno fatto capire che questi prodotti hanno caratteristiche molto diverse, ho quindi trovato necessario dividere in due parti le review in modo da sottolinearle.

Oggi dunque vi presento My address is Hollywood e Get in the Expresso lane della collezione autunnale Touring America.

La collezione Touring America io l'ho vista per la prima volta dal vivo durante il mio viaggio estivo in Germania, in una delle mie passeggiate in giro per Monaco ho all'improvviso incrociato una vetrina che mostrava tutta la collezione, disposta in una fila elegante ed ordinata.
Sin dal primo sguardo avevo già adocchiato alcuni colori, i rosa in particolare, che spiccavano tra la vasta gamma di colori, caldi e tenui ed arricchiti da delicatissimi e finissimi glitter oro, mentre tra i colori più più scuri ed intensi, i più particolari erano senza dubbio, il blu scuro, il marrone e il viola scuro.
Sul momento, nonostante la tentazione fosse forte, decisi di rinunciare all'acquisto, ripromettendomi di ripensarci in seguito, quando è stato il momento giusto, non ho esitato a scegliere i due colori che avevo amato di più, per l'appunto quelli che ho preso.
My address in Hollywood è un bel rosa pieno, caldo, luminoso, una tonalità molto naturale, delicata, se lo si osserva da lontano sembra un classico smalto cream, basta guardarlo più da vicino per scoprire il suo segreto, un delicatissimo microshimmer oro dalla venatura rosata che lo rende luminoso e brillante, segreto questo che si nota solamente se la luce colpisce il colore.


Sull'unghia il colore non appare lucidissimo, lo è ma non regala un effetto super gloss, resta delicato e sono i microglitter a conferirgli la luce giusta che lo rende così adorabile.
Il secondo colore, Get in the Expresso lane, è completamente diverso. Si tratta di un marrone freddo, scuro, ricorda effettivamente il colore del caffè appena fatto e non saprei come altro descriverlo. La sua bellezza sta nel sottotono freddo secondo me e nel fatto che sia estremamente profondo come colore e lucidissimo come finish, al contrario del suo fratellino rosa, lui regala un effetto gloss sulle unghie davvero stupendo. Il colore è puro, essenziale, non vi sono aggiunte o altro, e lo si ama esattamente per questo.

Entrambi si stendono benissimo, sono fluidi al punto giusto e coprono molto bene già sin dalla prima passata, per ottenere la perfezione la seconda va più che bene. Gli smalti OPI hanno tutti un pennellino piatto, non troppo spesso, leggermente svasato, io lo trovo funzionale e ottimo per coprire tutta l'unghia.
Questi smalti sono molto buoni, mantengono il colore per diversi giorni e non perdono mai la loro brillantezza; la durata non è malvagia però direi che non è nemmeno straordinaria, è nella media degli smalti, senza usare un top coat i primi segni di cedimento si vedono già alla fine del secondo giorno e in massimo 3 o 4 giorni occorre rimuoverlo. 
Credo che la caratteristica che più ho adorato di questi smalti sia il fatto che non sbiadiscono ne perdono colore con i giorni, in più apprezzo il fatto che la rimozione sia molto facile, non resta traccia di colore sull'unghia e il mio solvente li rimuove in pochi gesti.


Io ho preso questi smalti su Asos (vi rmando al post haul dove racconto la mia esperienza), e li ho presi con uno sconto notevole che me li ha fatti pagare sui 10 euro circa ognuno.
Il prezzo intero di questi smalti è di 15 euro sul sito ufficiale per il distributore italiano, in giro si possono trovare alcuni punti vendita e in questo caso il prezzo ho notato oscilla dai 16 fino ai 18 euro.
Di recente, è saltata fuori la notizia che la gamma di smalti OPI è approdata anche da Oviesse, non in tutte però, solo in alcune selezionate e l'elenco lo si può trovare sulla pagina facebook ufficiale di OPI italia.

Questa è stata la mia prima esperienza con OPI, ho meditato molto a lungo su quali colori provare e quali scegliere e sono contenta di aver ponderato bene prima dell'acquisto, la scelta finale è stata infatti molto buona. Amo entrambi questi colori, li ho scelti con cura in base ai miei gusti personali e ne sono più che soddisfatta, sorprendemente il mio preferito non è il rosa ma Get in the Expresso lane, un colore che mi ha sorpresa e che trovo davvero particolare, in giro non si trovano facilmente tonalità di questo tipo e mi sento tranquilla nel consigliarne l'acquisto a chiunque ci avesse fatto un pensierino sopra.
Per adesso è tutto, la prossima review sarà sul terzo ed ultimo smalto OPI acquistato.
E voi? voi avete mai provato questi prodotti? come vi siete trovate con gli smalti OPI?

un bacio

  • Share:

You Might Also Like

3 commenti

  1. Io ho provato diversi smalti opi e mi sono sempre trovata bene. Ne ho comprato uno questa estate sui 18 euro (nel mio istituto li trattano) ma proprio per il costo e la confezione davvero enorme, conviene a mio parere prendere solo colori che si è certi di usare spesso. Li ho trovati sicuramente più belli in termini di durata e di appliazione rispetto a quelli Orly (di cui ho qualcosa della collezione cosmic)

    RispondiElimina
  2. anche io mi trovo molto bene con gli OPI...ma il costo e la grandezza mi bloccano spesso...quindi vado sulle mini taglie e se poi mi piace qualche cosa in particolar modo...prendo ciò che mi ha entusiasmato!
    passa da me se ti va:
    cuzoladede.blogspot.com

    RispondiElimina
  3. @Gnd
    Anche io devo dire mi ci sto trovando bene, sono davvero colori brillanti e di buona qualità. Francamente non ho notato una grossa disparità tra il marchio OPI e quello Orly, mi piacciono entrambi e in entrambi trovo le caratteristiche di uno smalto più professionale, di una qualità diversa rispetto ad uno kiko, essence o pupa.

    @cuzoladede
    Il costo sicuramente è notevole, però diciamo che una volta ogni tanto uno ce lo si può concedere. Anche io ho meditato molto prima di comprarli, ci tenevo a scegliere i colori che più mi piacevano e di cui non mi sarei pentita.
    Le minitaglie vanno bene se tutti i colori all'interno ti piacciono, a me il mini set touring america non piaceva e ho preferito far così.

    baci a tutte :)

    RispondiElimina