CND

Talking about: Shellac manicure, the revolution

By A.G. - Whatsinmybag - 19.12.11

In questo post vi avevo raccontato la mia giornata ospite della Ladybird house per il primo CND manicure & Fashion Fusion Manicure Workshop, adesso è giunto il momento di raccontarvi un po' meglio della mia esperienza diretta con i prodotti che ci sono stati presentati, in particolar modo voglio parlarvi di Shellac, la linea di smalti semipermanenti del marchio CND che ho avuto modo di provare direttamente in questa occasione e per i 14 giorni successivi.

una delle prove fatte durante il workshop

Shellac è il primo colore per unghie che si applica come uno smalto, utilizza la tecnologia UV3 e garantisce una brillantezza e una durata per almeno 14 giorni dalla sua applicazione; ha una gamma di colori molto vasta, dai più classici ai più esuberanti, tutti stupendi e combinabili tra loro tramite layering per ottenere un colore assolutamente personale e straordinario.
Non ha bisogno di trattamenti particolari, ne di una preparazione troppo invasiva, l'applicazione di Shellac richiede pochi e veloci passaggi fondamentali, per delle unghie perfette in soli 30 minuti.


La manicure classica che facciamo dall'estetista, che sia smalto, ricostruzione o gel, prevede una prima fase di cura dell'unghia, per le cuticole, per limare e spianare l'unghia in modo da preparare la base per l'applicazione del prodotto, si usano buffer e tutto l'armamentario e si infilano le mani nell'acqua per ammorbidire le cuticole e facilitarne la rimozione.
Con Shellac tutto questo non serve.
Dopo aver lavato ed igenizzato le mani sia di chi fa la manicure che di chi la riceve, si passa alla fase preparatoria. Prima di tutto dimenticatevi acqua e bacinelle, non servono e non si utilizzano, le cuticole vengono trattate con un prodotto specifico senza acqua e non vengono rimosse tutte a priori, viene rimosso solo un eventuale eccesso, l'eventuale ipercheratinosi e si procede principalmente ad una cura di questa zona, un punto molto importante e delicato che serve per difendere le unghie da agenti esterni, batteri ed infezioni
Per trattare le cuticole si usa il Cuticle Away di CND, si mette una goccia di prodotto e tramite bastoncino si spingono delicatamente, successivamente si passa un po' di Scrub fresh CND sulla superficie per rimuovere il primo prodotto e purificare. La lima la si usa solo, e sottolineo solo, per regolare la lunghezza dell'unghia, occorre sceglierne una non troppo aggressiva in modo da lavorare in maniera sempre delicata, efficace sì, ma non danneggiante. In tutto questo procedimento il SolarOil CND è l'alleato principale, gli oli contenuti e le vitamine che lo arricchiscono servono per idratare l'unghia tutta e per nutrirla in profondità.
Fare queste operazioni a secco garantisce una cura maggiore dell'unghia e una migliore resa dello smalto, l'unghia infatti è molto porosa e quando viene immersa nell'acqua diciamo che ne assorbe un po' e di conseguenza si dilata leggermente. Un'unghia così trattata diventerà la prima nemica dello smalto, essa infatti si restringerà poco dopo creando problemi al prodotto che sarà più fragile e si sfalderà più facilmente, potrete applicarlo con tutti i santi accorgimenti del caso, la durata sarà comunque compromessa e ci saranno maggiori rischi di sfaldature.
Questa operazione si conclude in pochi minuti, finita la cura dell'unghia si comincia ad applicazione del prodotto vera e propria.
Per prima cosa si applica lo Shellac base coat CND, si avete capito bene, un base coat, proprio come si fa con lo smalto normale, una volta applicato su tutte le unghie si fa un passaggio sotto i raggi UV, dieci secondi per mano.
Dopo il base coat, si applica un primo strato sottile di colore Shellac su tutte le unghie, una volta passato di nuovo sotto i raggi UV stavolta per due minuti per mano, finito il tempo si fa un altro strato sottile di smalto e poi di nuovo "in forno" per altri due minuti.
Ci tengo a sottolineare la questione dello strato sottile di colore: Shellac non crea spessore sull'unghia, non è un prodotto che richiede mille strati di applicazione e applicarlo in modo sottile è la chiave per un risultato perfetto, perfetto e assolutamente non pesante o aggressivo per l'unghia.
Dopo aver applicato lo smalto si applica lo Shellac Top Coat, occorre stare bene attenti a sigillare le punte delle unghie, quelle più esposte ad urti e a collisioni, ed infine si torna sotto i raggi per altri due minuti per mano.
L'ultimo passaggio è passare Wipe off sulle unghie Shellaccate in modo da rimuovere lo strato dispersivo e lasciare la superficie lucida e luminosissima. Dopo di che basta, fine, stop, in 30 minuti netti le vostre unghie sono pronte e voi siete pronte per andare.

Le mie unghie Shellaccate, il colore è Purple Purple, uno dei nuovi colori
appena usciti.

E per rimuoverlo?
Shellac non solo è rapido nell'applicazione è anche assolutamente rapido nella rimozione, veloce e delicatissimo.
CND ha pensato a dei "cerottini" o patch, fatti apposta per la rimozione di questo smalto, si chiamano Shellac Remover wrap e all'interno hanno delle spugnette che vanno imbevute con l'apposito prodotto CND a base di acetone che serve per togliere lo smalto. Una volta imbevute le spugnette si applica il wrap attorno all'unghia e si aspetta per una decina di minuti, passato il tempo si rimuove il wrap e ciò che vedremo sarà lo smalto completamente sbriciolato e la vostra unghia intatta, bella, sana e forte come l'avevate "lasciata" prima dello Shellac.
Non ci sono altri modi per rimuovere questo prodotto e non servono altri passaggi, se entrate in un centro che ha il marchio CND e che propone Shellac come trattamento state attente a che tipo di prodotti vi propongono, a quali usano, chiedete che siano usati i prodotti a marchi CND se vedete che non usano quelli specifici e se vedete passaggi che non vi tornano diffidate, diffidate sempre, Shellac si applica e si rimuove solo in questo unico modo, non vi sono altri passaggi da fare o da aggiungere e qualunque passaggio sbagliato o in più o fatto a caso può danneggiarvi.

Voglio segnalarvi questo link, pubblicato direttamente da www.cndworld.it che chiarisce come si applica Shellac, cosa dovete trovare in un centro che ha questo marchio ed offre questo servizio e quali e quanti sono i passaggi per l'applicazione e la rimozione http://www.cndworld.it/Cnd/newsDetail.asp?ID=182&page=1&IdMenu=13 .

Shellac dopo 12 giorni, come vedete si è consumato appena e il colore è
sempre bello e brillante.
Io ho provato sulle mie mani Shellac e l'ho portato con me per 14 giorni esatti, ho avuto la possibilità di provare ad applicarlo da sola e vi posso assicurare che è di una semplicità e rapidità uniche.
Per rimuoverlo mi sono rivolta ad un centro estetico della mia zona che offre Shellac alle sue clienti, la ragazza che mi ha fatto la rimozione ha svolto il procedimento esattamente come deve essere fatto e mentre aspettavamo che il prodotto agisse ci siamo fatte una piacevole chiacchierata. Lei, che è una onicotecnica, da quando ha incontrato Shellac è felicissima di proporlo alle sue clienti, secondo la sua esperienza non c'è prodotto che si può paragonare a questo, che lasci le unghie intatte e forti, che non le danneggi nell'applicazione ne nella rimozione, che resti sempre bello, luminoso e brillante nel tempo.
La mia esperienza con questo prodotto è stata davvero positiva, tanto che mi sento di consigliare questo trattamento a chi ha delle unghie naturali che non necessitano di una ricostruzione o di interventi più specifici, a tutte coloro che hanno poco tempo ma che vogliono avere le mani curate e le unghie a posto per molti giorni senza doverci pensare. Allo stesso tempo mi sento di consigliare a coloro che sono interessate di leggere attentamente il link che vi ho riportato e di fare sempre attenzione ai centri dove vi recate, un buon prodotto nelle mani sbagliate si può rivelare una fregatura e CND e Ladybird house danno le precise istruzioni su come funziona Shellac e su come deve essere utilizzato.

le mie unghie dopo la rimozione.

Ho ancora altro da raccontarvi del mondo CND, siete curiose?

Un bacio

  • Share:

You Might Also Like

13 commenti

  1. ottimo post,molto interessante!E il colore di quello shellac è bellissimo *_*

    RispondiElimina
  2. condivido con sabrys, ottimo post davvero, interessatissimo! non ho mai usato gel e simili quindi ignoravo tanti passaggi...

    RispondiElimina
  3. ne sapevo davvero poco su questi prodotti.. adesso voglio assolutamente saperne di più!

    RispondiElimina
  4. @Sabrys
    Quando ho dovuto scegliere un colore, avevo l'imbarazzo della scelta e mi sono detta, dovendolo provare meglio buttarsi su un colore particolare :D
    Grazie mille per il complimento :)

    @Alessandra
    Grazie mille, spero di essere stata utile :)

    @Nyna
    ci sarà un prossimo post a tema CND e vi farò scoprire altre cose altrettanto interessanti ;)

    Un bacione a tutte

    RispondiElimina
  5. è molto interessante questo post :/ anche se non so se resisterei per così tanti giorni con un colore solo!

    RispondiElimina
  6. Mi viene in mente un ottimo post di Loodie in cui diceva: "Se un salone non sa nemmeno cosa sia una manicure a secco, scappate a gambe levate!". Altro che conoscerla, qui la si padroneggia alla grande e la si applica! E' stata una delle varie cose che mi ha colpita parecchio.
    Vorrei scrivere tanto altro ma il mio povero neurone fa fatica a fare contatto, per cui ribadisco solo che è stata un'esperienza fenomenale! :)

    RispondiElimina
  7. Anonimo12/19/2011

    bellissimo post,dettagliato e che dire del colore...meraviglioso!!! unico appunto:alla fine x rimuovere lo strato dispersivo si usa wife off.. oppure scrub fresh và bene lo stesso?

    RispondiElimina
  8. Anonimo12/19/2011

    ah e gentilmente puoi dirmi quando hai pagato x rimuovere lo shellac nel centro estetico? grazie mille,un bacio

    RispondiElimina
  9. Mia mamma usa questo prodotto da un paio di mesi dall'estetista dell'istituto che frequentiamo... e devo dire che si trova bene come dici tu. Entusiasta. Infatti gliene regalerò una di manicure così!

    RispondiElimina
  10. @Zuli
    Anche io temevo di non farcela ma in realtà era talmente bello che l'ho portato più che volentieri per tutto il tempo. Io sto pensando di rifare Shellac in occasioni particolari, ad esempio un viaggio di lavoro dove non ho il tempo di sistemare le unghie e ho la necessità di avere le mani a posto ;)

    @Cristina
    Quanto hai ragione, è stata un'esperienza bellissima e super istruttiva ;)

    @Anonimo
    Grazie mille per il complimento.
    Ho riguardato i miei appunti sul workshop e al momento non riesco a confermarti questa cosa, se scorri sul sito tra i vari prodotti leggi che scrub fresh viene indicato anche per rimuovere lo strato dispersivo. Mi informerò meglio e ti farò sapere :)
    Per quanto riguarda il prezzo, nel centro dove sono andata io tutto il trattamento, shellac+rimozione viene a costare sulle 30 euro.
    Un bacione

    @Gnd
    che bello sentire che altre persone si trovano bene con Shellac, avere più riscontri su di una esperienza serve anche a confrontarsi e se sono tutti positivi ancora meglio :)
    è un ottimo prodotto e io mi ci sono trovata più che bene, credo proprio che l'idea di regalarle una manicure così sia un'ottima trovata.
    un bacione


    un saluto a tutte :)

    RispondiElimina
  11. Anonimo1/19/2012

    Scrubfresh, oltre ad essere un eccezionale decontaminante per la lamina ungueale (superficie delle unghie, rimuove lo strato dispersivo del Brisa Gel, il gel classico di CND. Con CND Shellac si usa solo come decontaminante mentre lo strato appiccicoso post asciugatura in lampada di rimuove con Wipe Off. Scrubfresh lascerebbe la superficie opaca invece che lucidissima e brillante (come con Wipe Off) :-)
    Questo perchè CND Shellac non è un gel ne classico, ne soak-off (che si può sciogliere).

    RispondiElimina
  12. Anonimo1/19/2012

    Scrubfresh, oltre ad essere un eccezionale decontaminante per la lamina ungueale (superficie delle unghie), rimuove lo strato dispersivo del Brisa Gel, il gel classico di CND.
    Con CND Shellac si usa solo come decontaminante mentre lo strato appiccicoso post asciugatura in lampada si rimuove con Wipe Off. Scrubfresh lascerebbe la superficie opaca invece che lucidissima e brillante come avviene invece con Wipe Off) :-)
    Questo perchè CND Shellac non è un gel ne classico, ne soak-off (che si può sciogliere).
    Debora Mara

    RispondiElimina
  13. ciao! anche io sono un affezzionata del metodo CND shellac. non tornerei mai piu allo smalto classico!
    ho un giveaway BENECOS sul mio blog se vuoi partecipare
    http://www.armocromia.com/2013/06/flat-perfection-nevecosmetics-benecos-e.html

    RispondiElimina