Past week in 5 random things n°18

By A.G. - Whatsinmybag - 29.4.12

Per un paio di settimane ho messo questa rubrica un po' in disparte, perché me ne son capitate un po' di tutti i colori e così, volta dopo volta, non ho trovato il momento giusto per scrivere. Però a me questa rubrica diverte e noto che diverte anche voi, adoro leggere i vostri commenti e i vostri apprezzamenti, mi sento sempre spronata a scriverla proprio grazie a questo, anche quando non ho tempo, anche quando qualche volta non so bene come dire quello che vorrei dire. Questo piccolo spazio mi permette di "cianciare" un po' della mia vita, perdermi nelle piccole cose che magari abbiamo in comune, divertirmi sui luoghi comuni o sulle assurdità del quotidiano e magari sorriderne con voi, non ci rinuncerò facilmente.
Ma andiamo al sodo, ecco le mi 5 cose a caso della settimana passata:

  1. 100% affidabile e varie di cuore: Ho ricevuto il premio 100% affidabile. Io, il mio piccolo blog un po' sparuto ma curato con amore, ha ricevuto questo premio. Mi sono quasi emozionata quando l'ho ricevuto e devo ringraziare Lucia di Cosmetics & Reviews per questa nomina. Grazie. Ma grazie anche a tutte voi che mi seguite sempre, state aumentando sempre di più e i numeri del blog stanno a poco a poco crescendo, quando ho cominciato non credevo che sarei arrivata a questo, forse l'ho già detto ma credevo veramente che tutto sarebbe rimasto piccolo e insignificante. Ed invece sono arrivate tante soddisfazioni ma soprattutto tante persone, voi, con cui ogni volta è un piacere scambiare opinioni e di cui è piacevole leggere ogni singolo commento. E a breve sarà il compleanno di "what's in my bag" questo blog tra poco compirà un anno. E nel frattempo voglio ringraziare anche GoldenViolet, Aru, Sabrys, Fiorellina84 e tutte le altre che mi hanno lasciato premi ed award in questo periodo, grazie a tutte e scusatemi se non sono riuscita a rispondere con dei post dedicati, spero di aver rimediato così.
  2. Organizzatrice di eventi e non solo: Preparativi in atto. Una magica festa per una persona speciale, non dirò altro. Organizzare è divertente, ma comporta anche una certa responsabilità. Organizzare richiede tempo, ma porta tante soddisfazioni. Spero che tutto vada bene e che la serata vada alla grande.
  3. Me and you: Il mio primo pensiero al mattino, il motivo per il quale mi sveglio con il sorriso anche se ho tante cose per la testa, lo sguardo che cerco sempre, quando sono sola o con te o in mezzo alle persone, il respiro che ritma il mio, il battito che balza al ritmo del mio cuore, l'opinione a cui tengo, a cui credo, la testa con cui mi piace scontrarmi per fare poi pace e sorriderci, il bacio più dolce, l'abbraccio più tenero. Siamo io e te, la cosa più importante.
  4. Rossetto, my beloved: Il rossetto è il mio pallino di questo periodo, capita anche a voi di fissarvi su una cosa e di avere in mente solo quella? Ecco tra le tante, il rossetto è una delle mie fisse del periodo. Che poi il rossetto è quel prodotto che ho lo ami subito oppure ne hai timore. Avete fatto caso che sono tantissime le ragazze che dicono che non si vedono con il rossetto? Indipendentemente dal colore, in molte preferiscono il nulla o perlopiù il gloss rispetto ad un bel rossetto, per timidezza o semplicemente perché non se lo vedono sul viso. Io penso che sia un peccato che rinuncino così, mi piacerebbe spronarle a tentare, magari con un classico rosa chiaro per poi azzardare un colore un po' più vivace, ogni donna merita un rossetto che la faccia sentire speciale ed ogni donna deve beneficiare del potere unico che ha il rossetto, quel magico mix di sicurezza e fascino che ti infonde sin dalla prima passata sulle labbra. Io ultimamente ne ho comprati parecchi, con il sole e la primavera è esploso il mio desiderio di colore, specie sulle labbra, sto provando a scegliere dei colori un po' diversi dal solito, sto anche pensando di scrivere un po' di post sui rossetti che possiedo, magari suddivisi per colore, sto ancora pensando a come impostarlo al meglio, vorrei fare una cosa originale, magari proprio con l'intento di scuotere i dubbi di coloro che ancora temono il rossetto e lo guardano con sospetto. Mentre ci penso sto rimirando il mio ultimo rossetto, preso giusto ieri, uno splendido rosso matte. Non preoccupatevi, presto lo mostrerò anche a voi, nel frattempo, vi piace l'idea che ho avuto per una nuova serie di post? fatemi sapere.
  5. People who can't see over their noses: Non vedere aldilà del proprio naso. Non so come la pensate voi su questa espressione ma secondo me rende alla perfezione l'idea che vuole dare, qualcuno che non riesce a vedere oltre se stesso, ed in genere il naso è l'estremità più pronunciata in avanti del nostro corpo. Perché le persone non seguono il proprio naso? Chiaramente la sua forma indica di guardare avanti, eppure perché alcuni non ne seguono la punta ma se la fissano e basta? Basta poco per immedesimarsi negli altri, basta poco per capire cosa vi è dietro un certo comportamento, ma per poterlo fare occorre essere disposti a infilarsi nelle scarpe del prossimo e vedere le cose con occhi più aperti. Basterebbe così poco, ma il punto è sempre la volontà, bisogna avere la volontà di farlo.

La mia settimana passata è finita qui, e voi? voi come l'avete passata?

Un bacio

  • Share:

You Might Also Like

1 commenti

  1. Quanto sono d'accordo sulle persone che non vedono al dilà del loro naso! Eppure sono così tante...mi fa un po' tristezza pensarci, quindi la smetto subito xD
    Anche io come te sono una folle amante del rossetto! Credo sia il mio cosmetico preferito in assoluto ;)

    RispondiElimina