Past week in 5 random things n°20

By A.G. - Whatsinmybag - 15.6.12

Tanto, tantissimo tempo che non scrivo un post "past week...", forse troppe cose da dire o troppe cose da fare, troppe cose spiacevoli accadute nel nostro paese nel frattempo, insomma, per un po' ho preferito tacere. Poi le cose pian piano tornano alla normalità e oggi mi è tornata voglia di scrivere, ecco le 5 cose che hanno caratterizzato la mia settimana appena passata:

  1. Festa, addio al nubilato e gioia di vivere: La mia migliore amica si sposa tra pochissimo e lo scorso sabato l'abbiamo festeggiata a dovere. "Rapimento", scherzo iniziale, cena, festa, collane hawaiane, dolce, tavolo, alcol, discoteca, musica, risate, tutto ha funzionato a regola d'arte. Ho organizzato tutto per lei, assieme alla mia alleata e co-testimone della sposa; la gioia più grande della serata è stato vedere i suoi occhi riempirsi di emozione, per il posto scelto, per tutte le sue amiche vicine, per il tempo che scorre veloce e la data fatidica che arriva, perché è in questi momenti che realizzi che tutto sta accadendo davvero, per tutte le piccole sorprese e le accortezze pensate per lei. Organizzare qualcosa richiede tempo, ingegno, voglia e pazienza, ma la soddisfazione finale ripaga qualunque cosa, è il regalo più bello, un'emozione perfetta. Per lei poi, che è come una sorella, lo rifarei altre mille volte. 
  2. Colla e glitter: con un pizzico di fantasia si può far tutto, se poi ci si aggiunge dello smalto glitter il gioco è bello e che fatto. Non so se vi capiterà mai, ma se dovesse, tenete a mente che: 1. se dovete decorare dei fiori fiori finti, dello smalto glitter può fare al caso vostro, ovviamente sceglietene che costi poco (molto poco!); 2. la colla a caldo è un asso nella manica, ma state attente a non spargerla ovunque come ha fatto la sottoscritta al primo colpo, non è piacevole come esperienza, una volta impugnata la pistola nel modo giusto, non c'è nulla che possa fermare i vostri impulsi da piccole artigiane. Perché mi sono data al DIY? semplice, dovevo e volevo fare un velo originale per la mia amica di cui parlo nel punto 1, ho usato tulle, fiori rosa fluo di stoffa e orchidee bianche, un cerchietto e un paio di topper essence, che saranno sicuramente ostici da togliere dalle unghie, ma sono perfetti per decorare ;) 
  3. The Importance of being quite (and silent!): Silenzio, una parola meravigliosa. L'importanza del silenzio la possono capire solo in pochi. Se non sai cosa dire, non parlare. Se non sai rispondere, non intervenire. Se non sai giustificarti, non dire niente. Aprire la bocca per far uscire fuori una montagna immane di fesserie è praticamente inutile, uno spreco vero e proprio, e parlo del mio tempo.
  4. L'ardua scelta del vestito, ovvero la lotta sempiterna tra madre e figlia: Titolo lungo, ma veritiero. Se c'è una cosa che tutte voi figlie (o mamme) potete confermarmi è che andare con la propria madre (o con la propria figlia) a comprare dell'abbigliamento specifico per una data occasione è come assistere ad una causa in tribunale: al banco degli imputati il gusto personale, il vestito di turno o lo stile da scegliere, ai due lati del ring madre e figlia che dibattono a colpi di "quello si" "quello mai" "quello no" "quello mi piace". Io ci sono passata, ci passo spesso ultimamente e a questo giro ho vinto io, non so nemmeno come ho fatto, forse lei mi ha fatto credere di vincere ed in realtà mi ha buggerato anche a questo giro. Vedete, quando esco con mia madre ci divertiamo tantissimo, ma al momento di andare a scegliere un capo di abbigliamento avviene il dramma. Generazione diversa, età diversa, gusto più o meno simile ma esigenze totalmente diverse, dove lei copre, io scopro, dove lei vuole colore, io voglio monocromo, dove io avvito, lei allarga, una lotta senza fine. Che poi quando dico che abbiamo gusti simili su alcune cose, è vero, il problema è far aderire quel senso estetico e quel gusto alla moda attuale o ad una questione di età diverse. Arrivare al dunque e ad un accordo è una vera fatica, alla fine ne usciamo quasi sempre soddisfatte entrambe, ma tutto il percorso precedente all'arrivo è un vero e proprio campo minato. Nonostante tutto non rinuncerei mai alla sua opinione, spero che lo sappia questo, perché litigare amorevolmente con lei mi piace ed è il nostro modo di comunicare. Ah le mamme, la mamma è sempre la mamma!
  5. The cheesecake saga: Vi capita mai di mettervi in testa qualcosa e di volerla fare assolutamente, ma poi di non riuscire a causa della mancanza di tempo? Ecco, è successo a me proprio la settimana scorsa, e non solo, forse è più tempo che provo senza riuscire. Io volevo solo fare uno stupidissimo Cheesecake, voglio dire è una cosa facile no? perché non devo trovare un'ora di tempo per fare questa cosa? Ho fatto la spesa, facendo la spesa non ho trovato tutti gli ingredienti. Ho trovato tutti gli ingredienti finalmente e alla fine sono rimasti in frigo perché non avevo tempo. Avevo l'occasione per farlo e poi nulla, cucina non disponibile. Finalmente arriva l'ora giusta e... e invece nulla, il frigo capriccioso mi ha congelato tutto mandando al diavolo gli ingredienti principali. Penso che non farò mai il Cheesecake, non è un dolce per me, il destino in questo senso mi è avverso, mi lancerò su altro. Magari un dolce al cocco!


E voi? come è andata la vostra settimana scorsa?

Un bacio

  • Share:

You Might Also Like

2 commenti

  1. Io ho risolto il problema dei gusti differenti andando a fare shopping da sola XD nessuna è più critica di me quando si tratta di me stessa :)
    Con madreh vado solo a prendere le scarpe perchè io son pessima nello sceglierle, le prendo sempre troppo grandi e poi non le metto perchè il piede se ne va a spasso XD
    Auguri alla tua amica, sta facendo un grandissimo passo :D

    (Pssst! Nel mio blog c'è un award per te ♥ )

    RispondiElimina
  2. Off Topic: Taggino per te ^^ http://fascinationrulez.com/2012/06/17/tag-il-tappeto-rosso/

    RispondiElimina