Talking about: Youngblood Mineral Cosmetics

By A.G. - Whatsinmybag - 22.10.12

La settimana scorsa a casa "What's in my bag" è arrivato un pacchettino carico carico di novità fresche di arrivo, qualcosa di molto elegante, che arriva da oltreoceano fatto tutto con ingredienti minerali, di che si tratta? Di una selezione di prodotti Youngblood Mineral cosmetics, un nuovo marchio di make up minerale appena giunto nel nostro paese, con un catalogo ricco di prodotti e di soluzioni, dalle classiche a quelle più professionali, pensate e studiate per valorizzare il nostro viso nel pieno rispetto della pelle e delle sue problematiche. Oggi vi presento questo nuovo marchio e vi mostro quali prodotti mi sono stati gentilmente inviati alfine di provarli, curiose?


Nel 1996 Pauline Youngblood, estetista paramedico che per anni ha lavorato a contatto con pazienti la cui pelle aveva subito traumi post interventi o a causa di acne, couperose e simili, decide di creare una linea di prodotti di make up che consentisse a queste donne e ragazze di coprire le loro imperfezioni nel pieno rispetto della pelle, in modo efficace e naturale.
Così nasce Youngblood Mineral Cosmetics, linea di make up minerale innovativa e di alta qualità, che propone prodotti formulati studiando le polveri al fine di creare il mix più setoso e coprente possibile, nel rispetto della pelle. I prodotti di questa linea sono tutti di origine naturale e minerale, studiati per essere adatti per ogni tipo di pelle e assolutamente non comedogenici, sono certificati cruelty free e sono adatti anche a chi adotta uno stile di vita vegan, vengono confezionati in packaging realizzati in carta FSC, cioè packaging eco-sostenibili, mantenendo però l'eleganza e l'allure necessari a presentare un prodotto di qualità.
Quando ho letto la presentazione di questa linea sono subito rimasta entusiasta, sia per quanto riguarda le main promises di questo marchio sia per i prodotti presentati, davvero una vasta gamma che comprende prodotti dal taglio professionale, come ad esempio primer viso e pennelli di varie forme e dimensioni, e stessi prodotti declinati in più soluzioni, come i fondotinta, presenti nella linea sia sotto forma di polveri libere, che polveri compatte, che liquidi. Tutti sono formulati senza parabeni, senza talco, coloranti artificiali, contengono ossido di zinco che aiuta a mantenere la pelle idratata e diossido di titanio che protegge la pelle dalle radiazioni solari.

Andiamo a vedere quali sono i prodotti che mi sono stati inviati:

- Natural Mineral Foundation nel colore Honey (tonalità media) prezzo 47€: 
Fondotinta costituito da una polvere morbida e fine, permette una buona coprenza e di modularne l'intensità senza creare un effetto troppo artificiale, lasciando comunque al viso un aspetto fresco e naturale. Dal comunicato stampa ecco tutti gli utilizzi possibili: 
  • Utilizzo come polvere libera: intingere la punta di Kabuki Brush o di Ultimate Foundation Brush nella polvere. Battere il pennello sul dorso della mano per eliminare l’eccesso. Iniziare l’applicazione dai lati del viso e, delicatamente, spostarsi verso il centro applicando una pressione moderata e movimenti circolari.
  • Utilizzo come correttore: prelevare una piccola quantità di prodotto con il Concealer Brush, picchiettare sulle aree da correggere. Ideale, in combinazione con altri prodotti ella linea, per correggere i tatuaggi. Per la zona de contorno occhi si consiglia Youngblood Ultimate Concealer.
  • Utilizzo come fondotinta liquido: disporre una piccola quantità di primer o di crema giorno sul palmo della mano, aggiungere Natural Mineral Foundation e miscelare fino ad ottenere la colorazione desiderata. Utilizzare Liquid Foundation Brush per l’applicazione.
  • Utilizzo nelle fasi post chirurgiche: applicare una base con Mineral Rice Setting Powder, passare quindi all’applicazione di Natural Mineral Fonudation. Non applicare make up finché tutte le ferite non si sono completamente rimarginate. Non applicare prodotti minerali insieme a prodotti contenenti petrolati.
- Mineral Blush nel colore Sherbet nel formato polvere libera, prezzo 23€: 
Blush in polvere libera, dalla texture leggera e dal colore rosa pesca con micro-perlescenze dorate, utilizzabile non solo sul viso ma anche su occhi e labbra. (Questo colore faceva parte dei blush Youngblood dei quali parte del ricavato dall'acquisto durante tutto Ottobre, mese della prevenzione contro il cancro al seno, sono stati devoluti in favore della ricerca).


Small kabuki brush, prezzo 59€: pennello morbidissimo dalle setole compatte, , utilizzato per applicare il fondotinta in polvere libera, con cui si ottiene una coprenza medio alta, e altre polveri. (Il pennello è realizzato in legno FSC e in setole naturali, nello specifico in peli di capra).


- Mineral Primer (Mini size) prezzo del prodotto in taglia piena 50€: 
Base incolore che migliora la performance del make up e ne prolunga la durata. La formula leggera e setosa rende la pelle liscia nascondendo rughe d’espressione, pori dilatati e creando una superficie impeccabile per l’applicazione del fondotinta.
Ricco di minerali e vitamine per proteggere la pelle dagli effetti dannosi dei fattori ambientali.


Tutti i prodotti mi hanno fatto immediatamente un'ottima impressione, il fondotinta mi ha colpito in particolar modo, ho già cominciato a provarlo, pensate che al tatto è quasi cremoso, una cosa davvero particolare ed effettivamente ha una buonissima coprenza.
Per ulteriori informazioni a riguardo devo necessariamente farvi aspettare un po', sto provando i prodotti e come sempre non appena avrò le idee più chiare li recensirò per bene, con tutti i dettagli e le considerazioni del caso. 
Questo nuovo marchio mi ha davvero incuriosito, mi aspetto grandi cose da questi prodotti e sono certa che ne sentiremo parlare spesso.

Un bacio

n.b. i prodotti mi sono stati inviati a titolo gratuito dall'ufficio stampa Youngblood  a scopo valutativo, non sono stata pagata per parlarne, scriverne, mostrare immagini, ne sono collegata in qualche modo all'azienda, non sono stata soggetta a condizionamenti e quelle che esprimo sono le mie oneste, obiettive e personali opinioni.

  • Share:

You Might Also Like

15 commenti

  1. il fondotinta mi sembra proprio ottimo!!Attendo la review...però che prezzi O.o

    RispondiElimina
  2. Concordo, sembrano prodotti interessanti ma: i prezzi non sono un po' esagerati?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I prezzi sono alti, è chiaramente un marchio che si inserisce nella fascia "lusso", forse è anche un peccato perché così ad occhio e croce, dopo le prime prove, posso dire che la qualità mi sembra davvero alta. Il prezzo più eccessivo però credo sia quello del pennello, un costo davvero esagerato per quanto sia morbidissimo e funzionale.

      Elimina
  3. Il fondotinta quasi powder-to-cream sembra molto interessante, come il marchio in generale. Non ne avevo mai sentito parlare. Aspetterò le review approfondite dei prodotti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ha una consistenza particolare secondo me, anche sul viso è leggero e al tatto è molto setoso. Sono sempre contenta quando arriva qualcosa di nuovo nel nostro paese, forse sì i prezzi sono altini ma l'intenzione è chiaramente quella di inserire il prodotto tra i prodotti di alta profumeria.

      Elimina
  4. Molto belli peccato i prezzi.
    Fai un salto anche da me ci sono dei gioielli bellissimi.

    Un bacio

    RispondiElimina
  5. Confesso: avevo visto Mineral Primer e credevo fosse un prodotto Minerale per davvero. Invece l'INCI ha degli splendidi siliconi alle prime posizioni. Chiamarlo semplicemente primer ed evitare aspettative ingiustificate sarebbe stato meglio. Anche e soprattutto visto la fascia di prezzo, onestamente molto alta. Facci sapere poi come ti trovi:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non c'era neanche bisogno di controllare: il minerale è SOLO in polvere libera. La confezione già diceva che minerale anche no.
      Come odio queste prese per i fondelli...

      Elimina
    2. Quando ho letto Mineral Primer per la prima volta anche io credevo di trovarmi di fronte a qualcosa di nuovo, poi l'ho provato sulla mano e l'evidente consistenza siliconica mi ha fatto ricredere, non ho guardato subito l'INCI ripromettendomi di farlo al più presto, cosa che ho fatto stamani. Sono andata a vedere sul sito americano l'INCI, con tanto di biodizionario sotto gli occhi, effettivamente ai primi posti ci sono due siliconi, trovo anche un conservante ma a pallino verde e successivamente ci sono componenti così a prima vista di origine minerale o vegetale. Ecco l'INCI nei dettagli:

      Dimethicone Crosspolymer, Cyclopentasiloxane, Cyclohexasiloxane, Ethylhexyl Salicylate, Smithsonite Extract, Rhodochrosite Extract, Malachite Extract, Hematite Extract, Lonicera Caprifolium (Honeysuckle) Flower Extract, Lonicera Japonica (Honeysuckle) Flower Extract, Simmondsia Chinensis (Jojoba) Seed Oil, Retinyl Palmitate, Tocopheryl Acetate, Caprylyl Glycol.

      Sono d'accordo sul fatto che forse sarebbe stato meglio non usare la parola Mineral anche per lui, però capisco la motivazione dietro questa scelta, non c'è l'idea di voler veicolare messaggi confusi, c'è solo la scelta di ricordare a chi acquista che gli ingredienti scelti per i prodotti sono per la maggior parte tutti minerali o di origine vegetale.
      Per scrupolo sono andata a controllare gli INCI anche i vari fondotinta in polvere libera, liquidi, compatti o in polvere pressata che questo marchio offre, si parte da ingredienti totalmente minerali, come quelli del prodotto in polvere libera e mano mano che la formulazione si fa più complessa, per polvere pressata o fondi compatti/cremosi, si vede l'aggiunta di cere ed oli bio, sino ad arrivare a quello liquido che presenta dei siliconi.

      Il fondotinta da cui tutto è partito è quello minerale, da lì credo che via via si sia sviluppata tutta la gamma dei vari prodotti, probabilmente per rispondere a varie esigenze, per fornire cosmetici sempre più completi per le clienti, cercando comunque di distinguersi almeno in parte per la scelta degli ingredienti. La parola "Mineral" credo che abbia seguito questo sviluppo e credo anche che sia stato scelto di usarla con sè per tutti i prodotti anche per distinguerli dal resto e per far passare il messaggio dell'attenzione alle composizioni.

      La vera critica che mi sento di muovere a questo marchio è forse il prezzo troppo alto dei suoi prodotti, in alcuni casi decisamente spropositato, come per il pennello kabuki che trovo eccessivamente costoso per quanto effettivamente di buona qualità.
      Questa politica di prezzi troppo eccessivi non lo renderà appetibile per tutte (la conversione dei prezzi da dollari a euro non è stata fatta proprio, se non sostituendo il simbolo della valuta e addirittura aumentando in alcuni punti) e questo francamente è un peccato perché, continuo a dirlo, i prodotti che ho cominciato a provare, fondotinta e blush, sono davvero ottimi. Mantenere la fascia di prezzo alta ma renderli comunque dei prezzi realistici non sarebbe stato affatto male e sicuramente sarebbe stata una nota meno stonata, io stessa lo ammetto, per quanto la qualità sia alta, non so se spenderei certe cifre.

      Elimina
    3. @Misato: infatti io già dalla foto mi sono detta che qualcosa non mi tornava. Però non essendo esperta ho verificato prima di aprire bocca:)

      @A.G.: parlo solo per me, ma io per un prodotto davvero buono, dietro al quale c'è davvero ricerca e valore, sono disposta a spendere. Non mi riferisco solo all'INCI ma anche a colori nuovi, texture diverse, packaging strepitosi etc etc. Non ho avuto modo di vederli dal vivo, ma posizionandosi in una fascia di prezzo così alta mi aspetto che mi proponga un "valore aggiunto", che in questo caso fatico a trovare. Forse, mea culpa, perchè la storia del Mineral mi ha indispettita e devo ripensarci a mente calma:) Anche per questo, aspetto davvero con curiosità i tuoi post "finali"!! Un bacio e scus ail pistolotto;)

      Elimina
    4. Sono considerazioni che faccio anche io quando mi pongo di fronte ad un prodotto che non conosco, quindi mi trovi d'accordo su tutta la linea. Proverò i prodotti per bene fino a quando non avrò le idee chiare e cercherò di scrivere una bella review accurata per voi, per cercare di togliervi tutte le curiosità a riguardo e per parlarne insieme e confrontarci^^ è il lato bello del blog, poterne parlare ed esprimere le proprie opinioni. Non scusarti per il pistolotto, anzi, ogni osservazione, ogni commento, lungo o corto o di critica o di consiglio ecc è più che bene accetto ;)

      Elimina
  6. dio santo, minerale venduto a prezzi che giusto Tom Ford... e prodotti finto-minerali per chi non sa... brutto approccio questo marchio, brutto approccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con la risposta che ho dato al commento sopra volevo rispondere anche a questo tuo commento Misato, spero di essere stata esaustiva, se hai altri dubbi o spunti di confronto non esitare a scrivermi di nuovo^^

      Elimina
  7. il fondo ha una coprenza assurda da bagnato o.o il primer l'ho provato e non mi sembra male, nonostante non sia propriamente minerale :P
    un bacio! :-*

    RispondiElimina