Talking about: Cosmoprof 2013, Nails&Co

By A.G. - Whatsinmybag - 12.3.13

Da una settimana e più a questa parte non si fa altro che parlare di Cosmoprof, in un vortice di eccitazione generale ci sono stati tanti Post pre-fiera e ora piano piano arrivano quelli post-fiera, come questo che sto per scrivere.
Cosmoprof è una fiera di settore tra le più grandi in Italia e in Europa, raccoglie tanti nomi famosi e tanti nomi nuovi che fanno parte del mondo beauty, che si tratti di unghie, capelli, estetica o make up e molto altro ancora. Questa fiera è tanto grande che se non sai bene dove andare rischi di perderti, come è successo a me l'anno scorso, quest'anno però sono partita con un po' di esperienza in più, meglio organizzata e con le idee un po' più chiare e con mezza giornata in più rispetto all'anno passato che di sicuro ha aiutato a fare le cose in modo più metodico. 
Io sono stata in fiera Sabato mattina e Domenica tutto il giorno, ho anche partecipato alla Beauty in Vogue Night a cui dedicherò un post a parte, prima però vorrei concentrarmi sulla fiera e raccontarvi ciò che ho visto e che ho scoperto in questi due giorni, vorrei farvi fare un tour virtuale del Cosmoprof con un bel po' di foto e di nomi noti e non, vorrei farvi vivere un po' di questa fiera e mostrarvela attraverso i miei occhi, occhi di una blogger curiosa come una scimmietta e con tanta voglia di scoprire cose nuove. Il mio viaggio sarà diviso in due parti, uno dedicato alle unghie, il post di oggi ed uno dedicato al make up che scriverò prossimamente.
Siete pronte per questo viaggio? Buona lettura.

Foto: Cosmoprof© Editing: What's in my bag©
Come ho detto nell'introduzione, inizio il mio viaggio per il Cosmoprof partendo dal fantomatico padiglione 36, il regno delle unghie e affini, dove ritroviamo i brand da noi tutte più amati e tanti altri meno noti ma ugualmente apprezzati.
La prima cosa che fremevo di vedere al 36 è stato lo stand CND, in questa fiera hanno lanciato il loro nuovo prodotto Brisa™Lite, il gel da ricostruzione rimovibile come Shellac che si prepara a rivoluzionare totalmente il concetto di ricostruzione dell'unghia.
Di Brisa™Lite vi avevo già parlato qualche giorno fa, all'uscita del comunicato stampa, ma io volevo vedere e toccare con mano questo prodotto per vedere con i miei occhi di che si trattava e non posso che dirvi che ne sono rimasta affascinata. Sono passata due volte da quello stand, avrei voluto fare una prova ma il tempo tiranno me l'ha impedito, sono rimasta però ad osservare l'opera di Giancarlo Guccione, uno dei manicuristi CND intento a mostrare la novità a chi voleva provarla sulle proprie unghie. Come sempre da CND ci sono le postazioni dove le mani esperte dei più bravi manicuristi CND si mettono a disposizione di chiunque voglia provare il power polish Shellac e da quest'anno il Brisa™Lite.
Questo nuovo prodotto è rivoluzionario perché cambia le regole della ricostruzione, niente più lima, niente più aggressioni sull'unghia, tutto si fa a secco (come per Shellac), senza mai mette le mani della cliente nell'acqua, e tutto si realizza in poco tempo: questo tipo di ricostruzione è più veloce, il risultato è naturale (davvero naturale, niente spessori anti-estetici) ed ovviamente meno invasiva. L'unghia infatti non subisce alcun tipo di trauma poiché non viene limata e assottigliata all'inizio dell'applicazione e la fase di rimozione non prevede ne lime ne altri strumenti; per togliere Brisa™Lite basta usare un prodotto solvente apposito, come per Shellac, con cui si imbeve il tamponcino presente nel wrap (una specie di "cerotto" che serve a tenere fermo il tamponcino sull'unghia per il tempo necessario) e si aspetta il tempo giusto, in 30 minuti niente più gel e le vostre unghie sono come nuove.
Come sempre è un piacere passare da CND e salutare Katia e il resto dello staff, anche quest'anno ho trovato Astasia all'opera come Blogger ufficiale che ha raccontato tutto il CND-Cosmprof a tutte voi e che ovviamente è stato un piacere rivedere e riabbracciare. Il mio unico disappunto va al fatto che pur essendo passata due volte dallo stand mi è venuto in mente tardi il fatto che avevo bisogno di ricomprare la mia amata Stickey base e quando sono tornata per chiederla era già esaurita. Me tapina, me ne sarei dovuta ricordare per tempo.

In alto i due stand dedicati a Brisa e a Shellac, sotto a sinistra i prodotti Brisa™ Lite e a destra le mani di Giancarlo impegnate in una ricostruzione.

Dopo essere passata da CND non potevo non fare un salto da Orly, lì ho trovato uno stand coloratissimo, tante di postazioni per la manicure e le ragazze di Non solo Kawaii in veste di bloggers ufficiali (non posso che dire che è stato bello ritrovare Angela e Laura e fermarsi a chiacchierare un po' con loro, peccato essere così lontane ma spero ci sia presto una prossima volta). L'iniziativa carina di quest'anno è stata invitare chiunque volesse a farsi fare una manicure con gli smalti Orly e poi farsi fare una foto da postare sulla loro pagina Facebook, il tema era "Tutte le donne che sei". La femminilità in tutte le sue sfaccettature è un po' il tema centrale attorno al quale si creano le collezioni degli smalti Orly, come sapete ho avuto la possibilità di collaborare con loro molte volte ed ogni volta, in ogni colore ed in ogni sfumatura ho ritrovato la donna e il suo animo al centro di tutto. Che siate Romantiche o Rock, Determinate o Sognatrici, questo brand ha sempre uno smalto di qualità per voi, che interpreti con il colore un lato del vostro carattere.
Tra tutti i prodotti che già conoscevo ho potuto dare una piccola sbirciatina alla collezione Hope&Freedom Fest, i sei smalti per la primavera che il marchio ha appena lanciato e che presto saranno in tutti i punti vendita concessionari.

In alto a sinistra le unghie delle Kawaii Girls decorate con delle nail art fatte con smalti Orly, negli altri scatti una panoramica dello stand e uno sneak peak della Hope& Freedom Fest

Salutato il mondo di LadybirdHouse il mio giro prosegue per il padiglione 36 alla scoperta di un altro nome molto amato. OPI, distribuito da Fabyline, è sicuramente uno dei nomi che sta riscuotendo tanto successo nel nostro paese, il suo modo di irrompere con colori sempre vivaci e divertenti, i nomi bizzarri e la qualità dei prodotti si sono fatti largo nei cuori di molte. Le novità OPI presentate al Cosmoprof non erano molte, qualche piccolo problema tecnico non ha portato la collezione dedicata al mago di Oz a presenziare alla fiera, ma erano comunque presenti le ultimissime novità, vale a dire la collezione Mariah Carey e la Euro Centrale. Entrambe non erano in vendita per la fiera, tranne i mini kit, ma erano comunque esposte e ho avuto modo di dare loro un'occhiata. Facendo una chiacchierata con lo staff ho avuto modo di scoprire quali saranno le prossime novità in serbo per noi, per ora non posso dirvi nulla ma posso assicurarvi che saranno molto vivaci, molto divertenti e molto colorate.
In questo stand mi sono tolta un paio di piccoli sfizi, ho acquistato il mini kit della Mariah Carey con i quattro Liquid Sand e il topper glitter della collezione New York Ballet, Piroette my whistle.

Alcuni scatti sulle novità OPI, la Euro Centrale, la Mariah Carey e il kit di San Valentino

Sempre da Fabyline quest'anno si respirava aria di fermento e novità, un nuovo nome è comparso in famiglia e il piccolo nuovo arrivato è Faby, brand tutto made in Fabyline, tutto italiano dunque, figlio diretto dell'esperienza importante fatta con OPI e pronto a scardinare un po' gli schemi con i suoi 160 colori per donna e per uomo. Sì avete ben capito, gli smalti Faby sono stati pensati anche per l'uomo a cui è stata dedicata subito una prima collezione di colori opachi e non pensati per l'uomo che non si vuole negare questo accessorio moda finora considerato esclusivamente femminile.
Faby è stata pensata da Mr Opi in persona, Alessandro Viale, il quale ha voluto osare e infrangere un po' le regole e proporre questo accessorio anche agli uomini. Lui stesso indossava uno dei colori della linea uomo, un bel blu matte abbinato alla cravatta lilla che ho voluto immortalare per voi.
L'idea senza dubbio è originale e particolare, sono curiosa di vedere che tipo di presa avrà sul pubblico Italiano dato che a quanto pare all'estero questo brand è stato apprezzato a grande voce.
Ovviamente le donne non sono state dimenticare, ad affiancare la collezione Faby for Man c'è la Renaissance, una collezione ispirata al rinascimento italiano che porta la firma della creatività italiana nel mondo degli smalti. I colori sono bellissimi e molto brillanti, i finish variano dal classico e super lucido cream all'eclettico metallizzato.

In alto a sinistra la collezione Renaissance, Alessandro Vitale con il suo smalto Faby, una panoramica della collezione intera e la collezione Faby Man.

Altro giro ed altra tappa, stavolta sono approdata nel mondo Layla Cosmetics e nel bel mezzo del lancio delle sue novità a tema unghie ( e non solo, c'è anche qualcosa di make up ma di questo parleremo in un altro post).
Nel pieno della rivoluzione delle texture e delle consistenze in fatto di unghie e nail art, Layla propone la sua personale visione dell'effetto velluto e dell'effetto caviale, lanciando una collezione di "vellutini" di tanti colori muniti del pennellino apposito per rimuovere gli eccessi e una collezione di perline colorate munite di mini-imbuto per riporre le perline in eccesso dentro la boccetta.
I colori delle polveri velluto Velvet Effect sono stupendi, le perline Caviar Effect sono divertenti e particolari, le sfumature tutte spaziano dai toni più più soft e morbidi ai più accesi e divertenti, per sbizzarrirsi con gli effetti speciali e con risultati non convenzionali.
Se però non si amano particolarmente gli effetti stravaganti, la comfort zone è la collezione Gel effect nail polish, smalti super lucidi per un effetto gel sempre elegante e sempre amato da tutte, in tanti colori moda classici e in alcuni più divertenti e colorati.

Una panoramica delle collezioni Velvet Effect, Caviar Effect e Gel Effect nail polish

Prima di chiudere con il settore unghie voglio aprire una piccola parentesi Clarissa Nails, stand dal quale sono passata con la speranza che ci fossero le collezioni China Glaze Cirque du Soleil e Avant gard e per riprendere una boccetta di Seche vite. Le due collezioni c'erano, ma erano solo esposte e non in vendita, così mi sono accontentata di ritrarle per voi e di prendere il resto che stavo cercando, cioè il top coat.

Sopra la collezione Cique du soleil e sotto la Avant Garde

Concludo qui questo lunghissimo post a tema unghie, spero che lo abbiate letto con piacere e che questo tour vi abbia intrattenuto e spero anche di avervi dato qualche news interessante.
Prima di chiudere voglio ringraziare tutte le persone stupende che ho incontrato al padiglione 36, che sono state tutte estremamente gentili e disponibili con me, hanno risposto alle mie domande e mi hanno permesso di raccogliere il materiale che vi ho mostrato in questo post e tanto altro che spero di mostrarvi a breve sul blog in altri articoli e review.
Non mi soffermerò oltre sui ringraziamenti, aspetterò di concludere i post sul Cosmoprof e su questo fine settimana per farlo, ho tante persone speciali da salutare e voglio farlo per bene, se questo primo assaggio vi è piaciuto e siete curiose di sapere il resto, restate sintonizzate su What's in my bag.
Per adesso vi chiedo, cosa vi ha colpito di più delle novità che ho scovato al Cosmoprof? su cosa vi sareste soffermate? quale cosa vi ha entusiasmato di più e incuriosito, e quale meno?

Un bacio e al prossimo post.


  • Share:

You Might Also Like

14 commenti

  1. bello il padiglione 36,non c'è che dire ^^ Anche se so che il tempo è tiranno,io penso avrei cercato di trovare il tempo per una manicure Orly :P
    L'idea degli smalti da uomo secondo me in Italia non sfonderà,ci sono dei pregiudizi troppo radicati a riguardo(e sinceramente non piace neanche a me come idea)
    Non vedo l'ora di leggere il resto :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Decisamente vale la pena affidarsi alle mani esperte di tutti i manicuristi Orly o CND, mi è proprio dispiaciuto non averne approfittato.
      Sugli smalti da uomo, non ti nascondo che anche io sono curiosa di vedere come andrà :D

      Elimina
  2. Bè, grazie per il tour ;)
    Senz'altro interessantissima la linea Faby, sarei curiosa di provarla :)
    Anche io sono un po' dubbiosa sullo smalto da uomo... Non so che pensare, già in molti non hanno il coraggio di indossare accessori rosa... Vedremo :)
    Sono segretamente contenta che le ultime collezioni di China glaze non fossero in vendita, erano un po' il mio cruccio. Interessante anche la nuova manicure gel di CND. Il fatto che le unghie si rovinassero mi ha sempre frenata, ma ora mi piacerebbe proprio provare le unghie gel ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prego :) Ho pensato fosse una cosa carina e spero possa interessarvi.
      Uno degli smalti Faby è venuto via con me, ho avuto la fortuna di riceverne uno in omaggio e non vedo l'ora di provarlo, a quanto so il pennellino dovrebbe essere spettacolare. Gli smalti per i maschietti dovrebbero essere tutti colori molto virili, ho idea che non a tutti piacerà ma ai modaioli e ai rockettari credo che potrà interessare.
      Anche io ero lì per quei colori China Glaze, pazienza però, sarà per la prossima occasione :D
      Brisa™ Lite è sicuramente una delle novità più interessanti, riavvicinerà molte donne alla ricostruzione unghie secondo me :)

      Elimina
  3. che spettacolo!! grazie per queste meraviigliose foto!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per il complimento e il commento :-)

      Elimina
  4. Io sono curiosa sopratutto di alcune marche cosmetiche che non conoscevo,acune anche eco bio e spero sul serio che trovino rivenditori in italia per trovare presto i loro prodotti nei negozi :)
    eli,nuova follower

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elisa benvenuta :) Di nomi sconosciuti o poco conosciuti ce ne erano veramente tanti, in queste fiere cercano compratori per arrivare sul mercato italiano e molti di loro spesso ce la fanno, Nyx ne è un esempio.
      Degli arrivi nuovi ci saranno nei prossimi mesi, dobbiamo solo avere un po' di pazienza ;)

      Elimina
  5. meraviglia *____* aspetto gli altri post :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie :)
      Piano piano arriveranno anche gli altri ;)

      Elimina
  6. Ciao, io col metodo shellac mi trovo molto bene.niente unghie sbeccate, ce l'ho su da 14 gg ! perfetto, come appena messo. qui ho scritto la mia recensione, leggila e fammi sapere un tuo parere, cosi conosci anche il mio blog :)
    ecco il link: http://www.armocromia.com/2013/03/cnd-shellac-manicure-hybrid-gel-14.html

    Misspeony

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io adoro Shellac, penso di essere stata tra le prime blogger a parlarne e continuo a parlarne bene, è un ottimo prodotto e Brisa™ Lite è figlio diretto della tecnologia dietro Shellac ;)
      Passerò a trovarti e benvenuta nel mio blog!

      Elimina
  7. come immaginavo Giancarlo fa anche la Brisa allora... ottimo, appena riesco ad organizzarmi passo nel suo salone e la provo (minimo mi mazzola perché non sono più andata a sistemare la manicure e i risultati si vedono, le mie unghie fanno di nuovo pena) perché mi incuriosisce assai. (:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il prodotto è davvero valido, ho osservato Giancarlo applicare Brisa sulle clienti e ne sono rimasta molto colpita, sia dalla sua abilità che dal prodotto :)

      Elimina