Talking about: My Beauty in Vogue Night & more

By A.G. - Whatsinmybag - 15.3.13

Prima di dedicarmi al secondo ed ultimo post-racconto sul Cosmoprof, vorrei aprire una piccola parentesi sulla Beauty in Vogue Night che si è tenuta per la prima volta in assoluto la sera del 9 Marzo proprio a Bologna. L'occasione era eccezionale, tanti negozi aperti, tante belle iniziative all'insegna della bellezza e non solo, insomma una serata alla quale ho partecipato con gioia e che mi ha permesso di vivere tante emozioni e tanti momenti piacevoli.
Oggi vorrei condividerne alcuni con voi, ho fatto diverse foto e visto tante cose interessanti, il mio desiderio è quello di raccontarvele per farvi rivivere almeno un pochino quella serata e di condividere le mie scoperte. Accomodatevi dunque, mettetevi comode e buona lettura a voi.


La mia Beauty in Vogue è iniziata a metà di pomeriggio, la serata e il cuore pulsante dell'evento si sarebbe trovato nel centro di Bologna, nelle vie eleganti vicine a Piazza Maggiore, tra via Rizzoli e la Galleria Cavour. La serata sarebbe iniziata ufficialmente alle 18.
La mia prima tappa è stata un aperitivo e una chiacchiera con QVC, partner di Vogue per la BIVN e creatore della maglietta ufficiale dell'evento. Abbinata alla T-shirt c'era un delizioso beauty pieno di prodotti scelti tra i best sellers della sezione bellezza di QVC (prezzo era di 30€) ed è stato un vero successo a detta dello staff QVC: pensate che a metà serata le scorte stavano già andando ad esaurirsi. Il beauty in questione è finito anche tra le mie mani, un gentile omaggio dello staff che ho molto gradito, dentro ovviamente la maglietta ufficiale (che finirà come ricordo assieme a quella della Fashion Night out di Firenze) e tanti brand che mi hanno incuriosita ed alcuni prodotti molto interessanti.
Oltre al corner per la vendita del cofanetto, QVC metteva a disposizione un angolo manicure per provare gli smalti Leighton Denny e un angolo make up per farsi coccolare con i prodotti Laura Geller, due iniziative molto carine che sicuramente hanno spopolato durante tutta la serata. Il mio tempo purtroppo è stato poco e non ho potuto cogliere l'occasione di provare anche queste coccole messe a disposizione da QVC, tutto è stato comunque molto divertente e carino e non posso non ringraziare lo staff QVC per la cortesia e per il piacevole momento di incontro che ha organizzato per me e per altre colleghe blogger intervenute per l'occasione. 


Lasciati gli amici di QVC, sono corsa in via Rizzoli dove a breve sarebbe iniziato un evento molto speciale. Da Douglas infatti, dalle ore 18, si sarebbe tenuta la presentazione del libro di Robyberta, "Make up, vi racconto i suoi segreti e la sua storia".
Non sarei mancata per niente al mondo, assistere alla presentazione è stata una bellissima emozione, Dovete sapere che ho avuto modo di conoscere meglio Roberta a Verona, nella famosa settimana di formazione presso Douglas, è una ragazza divertente, spiritosa e dolcissima ed è stato stupendo essere lì per lei, per sostenerla durante una tappa così emozionante della sua vita e della sua carriera.
L'evento è stato organizzato alla perfezione, Aperitivo Campari per tutti, Roberta a disposizione di chi voleva conoscerla, per autografi e per fare due chiacchiere, aperta e disponibile come sempre, un corner Clinique a disposizione delle visitatrici con un esperto make up artist per un trucco all'insegna del sorriso. E di sorrisi, che fossero truccati o meno, posso assicurarvi che ne ho visti molti e posso assicurarvi che è stata una serata all'insegna della gioia.
Del libro già forse sapete qualcosa, in pratica è una raccolta di racconti sulla storia del trucco, dalle sue origini fino ad oggi, si parla di personaggi storici, di donne bellissime, di aziende che hanno fatto storia e di molto altro, tutto raccontato con freschezza e semplicità. Ho acquistato il libro di Roberta quella sera e ho già iniziato a leggerlo, racconto dopo racconto mi sta appassionando moltissimo, si ha quasi l'impressione di sentire la sua voce che racconta mentre si legge e si percepisce la sua impronta in ogni paragrafo, il suo stile frizzante e romantico in ogni riga e in ogni parola.
Non sono potuta rimanere quanto avrei voluto purtroppo, ma partecipare, anche se per poco, è stato comunque bellissimo, ne approfitto per ringraziare di cuore Daniela e Douglas Profumerie per l'ospitalità, per ogni singolo piacevole momento, per la gentilezza e la disponibilità, ed ovviamente un grande grazie a Roberta e un forte in bocca al lupo a lei per il suo libro, spero che abbia tutto il successo che merita.


Uscita dalla profumerie ho raggiunto le mie amiche nel centro di Bologna. Ebbene sì, a Bologna non ci sono arrivata da sola, ho avuto la fortuna di avere l'appoggio morale, fisico e tecnico di tre care amiche le quali in pratica mi hanno visto pochissimo, date le mille cose che ho fatto e che dovevo fare, ma che comunque mi sono state vicine e hanno preso parte al mio avventuroso Weekend.
Quando le ho raggiunte, le mie compagne di viaggio erano da Max&Co in fila per farsi fare una manicure CND Shellac, davanti a loro una lunga fila e loro ben determinate a provare lo smalto. Essendo a conoscenza di altre due cose interessanti da vedere, mi sono presa un altro po' di tempo e sono tornata in Galleria Cavour.
Lì mi sono fermata da Burberry, attratta da ciò che era stato disposto e sistemato per i visitatori, la linea dei profumi Burberry Body e la linea make up del brand, linea di cui avevo ricevuto le cartelle stampa in più occasioni e che non avevo mai potuto vedere dal vivo.
Per prima cosa non posso nascondervi il mio grande amore per Burberry Body, è uno dei profumi che più ho amato negli ultimi anni, diverso dai miei soliti profumi, più civettuoli e fioriti, ma estremamente affascinate. Body è un profumo morbido e delicato, si posa sulla pelle come un vestito fatto su misura, senza essere troppo o troppo poco, risulta semplicemente perfetto. Adesso alla famiglia di questo profumo, si è aggiunta la versione Burberry Body Tender, ancora più delicata, più fiorita, più femminile e primaverile, a me fa pensare ad una seta leggera, una carezza soave. Me ne sono innamorata immediatamente.


Assieme ai profumi come ho detto era esposta anche la linea make up, in particolari alcuni colori della linea primaverile di cui vi parlai tempo fa in un Talking about. Non ho Burberry nei paraggi della mia città, anche per questo ci tenevo a cogliere l'occasione di vedere dal vivo questi prodotti, infatti la linea make up di questo brand al momento è venduta solamente a milano, in Rinascente, e a Palermo.
La linea non era completa, c'erano di verse cose che avrei voluto vedere ma posso ritenermi comunque soddisfatta, sono rimasta affascinata dalla delicatezza di alcuni colori e dalle polveri, dal packaging essenziale e ricercato del brand Burberry, la cartella delle sfumature nasce direttamente dalla collezione moda e ritroviamo le tonalità tanto amate dal marchio, quali il rosa, i nude, i toni del marrone: che si tratti di viso, occhi o labbra, intorno a questi colori gioca il make up per la donna Burberry.


Lasciato Burberry, mi sono recata da Lanvin, lì infatti era presente anche il brand Youngblood con un corner e una make up artist a disposizione delle signore. Anche in questo caso ero assolutamente curiosa di vedere dal vivo i prodotti e data l'opportunità ho colto l'occasione.
Il negozio era piccolo ma arredato con cura, in tanti punti un po' dell'amata eccentricità del brand e in un angolo il corner trucco. Mi è stato offerto di farmi truccare e devo confessarvi di aver accettato con piacere. La ragazza nella foto è americana ed è make up artist Youngblood già da molti anni, mentre mi truccava ho fatto con lei una lunga chiacchierata, le ho chiesto del marchio, dei prodotti, di quale fosse il suo prodotto preferito e lei mi ha risposto con gentilezza raccontandomi del suo amore per questo brand e della sua esperienza lavorativa con questo nome.
Nel mentre che lavorava ho avuto la possibilità di osservare meglio alcuni prodotti, il fondotinta minerale di cui già vi avevo parlato, i blush in crema, che ho scoperto in questa occasione (e che ho potuto apprezzare anche in fiera il giorno dopo, ma questa è un'altra storia), gli ombretti e le polveri e sono rimasta molto colpita dall'assortimento e dalle varie soluzioni che questo brand offre.
Youngblood ora come ora è disponibile solo a milano all'Excelsior, nei prossimi mesi però sarà presente anche in profumeria, La Gardenia dovrebbe essere la prescelta, i prezzi sono quelli di un prodotto di lusso, la data dell'inizio della distribuzione al momento non è ancora stata stabilita.


Dopo il trucco ho salutato e sono tornata dalle mie amiche che avevano appena finito di farsi fare la manicure, tutte e tre hanno scelto di farsi Shellaccare con Wild Fire, uno dei colori a disposizione, il colore rosso istituzionale di CND Shellac, stupendo e vivace e molto femminile.


Ricongiunta alle ragazze, finalmente è stata ora di partire per la cena e successivamente per il meritato riposo, è stata una giornata pienissima ma che mi ha dato davvero tantissime soddisfazioni.
Chiudo qui anche il mio post-racconto sulla BINV, spero che vi sia piaciuto e che l'abbiate trovato piacevole da leggere, il prossimo sarà un'ultimo finale sul Cosmoprof, con ancora tante foto, doverosi ringraziamenti e dove ci sarà anche una piccola finestra sugli acquisti e non solo che ho portato a casa con me. Se volete saperne di più, un pizzico di pazienza e restate sintonizzate.

un bacio

  • Share:

You Might Also Like

7 commenti

  1. belle foto e bell'evento!
    Timeless mode

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per i complimenti per le foto :)

      Elimina
  2. senza dubbio una bella serata,che begli eventi *_* anche io mi sarei fatta Shellaccare eheh ;)

    RispondiElimina
  3. Bellissima serata davvero, che invidia *__* L'anno prossimo non me la perderò di certo :)
    Non sapevo che Youngblood fosse all'excelsior. Magari faccio un salto a vedere i prodotti dal vivo, sono troppo curiosa ^^

    RispondiElimina
  4. c he bello!!Non sapevo della beaty night di Vogue! Fantastico .. Adoro il makeup!!! Belle le foto si vede che ti sei divertitA!

    RispondiElimina
  5. Bellissimo racconto! Sembra che tu abbia fatto tante esperienze interessanti!

    RispondiElimina
  6. Che bello, mi dispiace infinitamente essermela persa! Accidenti...

    RispondiElimina