A close up on make up n°158: Benefit, Fake up Concealer n°01 Light

By A.G. - Whatsinmybag - 15.5.13

Sephora ha aperto nella mia città da un mese circa ormai, e per me è stato un colpo in vari sensi, anche se probabilmente chi è più provato è il mio portafogli. 
Nel mio primo giro di ricognizione nel nuovo store, avevo in mente di sbirciare un po' di cosette, tra cui una novità Benefit in particolare, il correttore idratante e illuminante Fake up, il fondotinta Hello Flawless e varie altre cose. Girando tra gli espositori mi sono imbattuta nella responsabile del marchio Benefit, la quale si è fermata a chiacchierare con me e si è offerta di farmi provare qualche prodotto, "niente di meglio" mi son detta.
20 minuti e un trucco da giorno dopo, mi sono avviata alla cassa con Fake up, ben decisa ad acquistarlo e a provarlo direttamente a casa mia, convinta da quel che avevo visto durante la prova e speranzosa che nel tempo, esso mantenesse le mie alte aspettative. 
Oggi vorrei parlarvi di lui e di come mi ci sono trovata utilizzandolo praticamente tutti giorni e per ogni mio trucco sino ad oggi. Curiose di saperne di più? Buona Lettura!

 


Di tanti brand, Benefit, assieme a The Balm, è quello che ha i packaging più graziosi in assoluto. Linee pulite, grafica accattivante, nomi divertenti e confezioni che sono dei piccoli gioiellini, questo è un prodotto Benefit quando lo si guarda di primo acchito e ti colpisce subito al cuore. Nel tempo questo aspetto credo sia migliorato ancora di più, credo ci sia una costante ricerca da parte di questo brand nel modo in cui presentare i propri prodotti e sicuramente chi cura questo aspetto ha ben presente che un prodotto ben presentato è già a metà strada verso la casa di chi lo acquista.
Detto ciò, dopo l'apparenza ovviamente c'è la sostanza, ed essa è contenuta in uno stick tutto argentato, con tappo decorato da motivi un po' art nouveau di colore fucsia brillante e la trionfante e svolazzante scritta, Fake up. La quantità è pari a 3,5g.


Fake up mi incuriosiva moltissimo per il suo approccio innovativo alla zona del contorno occhi, questo prodotto infatti è stato pensato esclusivamente per quel punto, e il suo scopo è sì coprire, ma anche illuminare e idratare. Sì, idratare avete capito bene, e per farlo si serve di un balsamo che avvolge il prodotto correttore vero e proprio e che viene rilasciato assieme a lui quando esso viene applicato.
Io non so voi, ma ho la zona del contorno occhi estremamente delicata, tanto delicata da bruciare se entra in contatto con prodotti appena più forti rispetto a quello che sono abituata, tanto delicata da seccarsi facilmente, da irritarsi altrettanto, un punto fortunatamente non troppo segnato dalle occhiaie, di cui non soffro, riportando solo un naturale alone leggermente scuro che un po' tutte, in media, abbiamo. Per la zona del mio contorno occhi prediligo correttori illuminanti, non tanto a camuffare la zona, quanto a renderla più chiara, luminosa e riposata, Fake up dunque sembrava proprio fare al caso mio, tanto più che la parte idratante mi ha fatto pensare che potesse essere più protettiva per il mio contorno occhi così suscettibile alle irritazioni.
Il colore che ho scelto è il Light, la più chiara tra le tre proposte, una tonalità che si sposa bene con il mio incarnato e rimane molto naturale, è un color beige chiaro dal sottotono neutro per quanto mi riguarda, assolutamente non rosato ma nemmeno spiccatamente giallo.
Il lo applico nella zona del contorno occhi direttamente dallo stick, un paio di piccoli tocchi per occhio e poi sfumo, utilizzando le dita o un pennellino apposito a seconda dell'occasione.


La consistenza di questo correttore è cremosa e soffice, la presenza del balsamo lo rende un po' burroso ma non unto, ricorda proprio un burrocacao se non fosse che si tratta di ben altro, e applicarlo è molto piacevole.
Sfumarlo è un attimo, resta un po' lucido in un primo momento ma dopo pochi secondi si uniforma subito e si adatta immediatamente alla pelle, dando luce alla zona e un aspetto riposato e fresco al viso.
Durante le prime prove con questo prodotto, ho dovuto prendere le misure, non sono mai solita spatasciare etti di prodotto sul mio viso, ma pur restando parca, ho dovuto imparare a dosarlo al meglio. Questo prodotto infatti soffre molto se si eccede nelle quantità, il balsamo lo rende più scivoloso e più grasso in qualche modo, e si formano facilmente degli eccessi che a lungo andare o si accumula nelle pieghe che si formano muovendo naturalmente l'occhio o creano delle antiestetiche screpolature. Una volta capito il trucco si riesce poi ad utilizzare senza incorrere in questi problemi, facendo sì che Fake up resti omogeneo e uniforme al suo posto per diverso tempo. 
La coprenza è media per me, credo che copra un po' di più rispetto al mio amato Clinique Airbrush Concealer, ma ovviamente non è paragonabile a prodotti come Erase paste o correttori della stessa consistenza, questo mi fa pensare che per chi ha occhiaie molto marcate non possa essere sufficiente.
L'aspetto idratante c'è eccome, trovo questa sua caratteristica molto interessante per me e ne fa un ottimo alleato per chi ha la pelle molto secca o sensibile: fermo restando che non credo che questo prodotto nutra il contorno occhi, lo idrata però quel tanto che basta e lo protegge dagli agenti esterni in modo molto buono, e per me questo è una cosa molto importante. Durante il periodo di utilizzo di questo prodotto ho notato come il mio contorno occhi sia meno arrossato o meno irritato, non ho cambiato contorno occhi al momento quindi non posso che decretare che il miglioramento sia dovuto all'uso di Fake up, il quale non credo che abbia nutrito questa zona in modo particolare, l'ha però protetta, rendendola meno secca e meno suscettibile.
La durata è media, se lo si indossa al mattino ad ora di pranzo un ritocchino io lo farei, non eccelle in questo senso, va detto, ma non è nemmeno tra i peggiori e per me va abbastanza bene.


Il prezzo è alto, è un prodotto Benefit, quindi sappiamo a cosa si va in contro, esso costa 25€ circa, un prezzo abbastanza alto, me ne rendo conto, ma con il giusto sconticino si può fare. Ovviamente è reperibile in tutte le profumerie Sephora e sul loro sito online, Benefit si sa è un marchio di loro esclusiva.
Nel complesso io mi ci sto trovando molto bene, va studiato un po' come prodotto ma non lo trovo affatto malvagio, risponde bene alle mie esigenze, è un buon alleato per il mio trucco quotidiano e lo uso con piacere, è confortevole ed efficace anche se come descrivevo nel post, un po' capriccioso, se se ne mette troppo ti fa i dispetti. Il costo alto ma essendo abituata ai 22€ del mio Airbrush, non mi ha toccata più di tanto il prezzo, ciò che mi disturba forse è la velocità con cui si sta consumando, non so infatti per quanto tempo potrò utilizzarlo: uso dopo uso lo stick si sta abbassando di livello a vista d'occhio e questo ne fa un prodotto di durata un po' più breve del previsto e di spesa poco ammortizzabile nel tempo.
Lo consiglio? Non lo consiglio a chi ha occhiaie marcate, una zona del contorno occhi segnata da rughe evidenti o da una conformazione del contorno occhi particolarmente segnata da linee (naturali fossette e cose simili), non credo che sia molto performante nel primo caso e nel secondo caso rischia di insinuarsi un po' ovunque anche se si dosa a dovere. Lo consiglio invece ha chi ha un contorno occhi liscio, con occhiaie poco evidenti e con la pelle molto delicata, secca e sensibile, in quel caso dal suo uso credo che trarrete diversi benefici e potrà senz'altro soddisfarvi maggiormente.

E voi? voi avete mai provato questo prodotto?

un bacio

  • Share:

You Might Also Like

25 commenti

  1. Ciao :) parli dello store Sephora a Pisa? Anche io abito lì e un salto in negozio lo faccio quasi ogni giorno :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, parlo di quello store :) Una sorpresa e un colpo alle finanze tutto insieme XD

      Elimina
  2. Questo prodotto mi incuriosisce tantissimo ma sono perplessa in quanto mi sono trovata malissimo con l'Erase Past e quando sento che anche il FakeUp ha una consistenza burrosa e lascia la zona un po' umida mi riporta alla mente la terribile esperienza con il cugino...
    Mi sarebbe piaciuto leggere l'INCI... l'EP è un concentrato di paraffina...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Miki mia mancanza non aver riportato l'INCI, lo puoi comunque vedere sul sito benefit ufficiale, scorri il mouse sul link view ingredients e appare una finestrella, non posso copiartela purtroppo, appare e scompare al movimento del mouse. Ecco il link http://www.benefitcosmetics.com/product/view/fakeup

      Erase paste l'ho provato, ma mai comprato, secondo me sono molto diversi, io direi che il primo è cremoso ma ben sodo, mentre Fake up ricorda proprio un burro cacao, leggero e spumoso direi. Però sì, lascia un po' la zona umida, ecco perché va dosato bene, si asciuga subito però e fissandolo con la cipria si può stare al sicuro.

      Elimina
    2. Ma sai che mentre ti scrivevo dell'INCI ho pensato "ma perché non te lo vai a vedere sul sito!" -__-"

      Elimina
  3. scusa se rompo ma 3.5gr è veramente pochissimo! se consideri che metà non è correttore ma "crema" idratante siamo davanti ad una rapina XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È vero, non ha un buon rapporto quantitá prezzo, però a mio avviso non tanto perché ha poco prodotto correttore, quanto perché ha poco prodotto in generale e tende a consumarsi in fretta.

      Elimina
  4. ciao!!!!
    Sono poco attratta da questo prodotto..ho delle occhiaie molto evidenti, e quindi rimango fedele al mio correttore MAC.
    Però devo farti i complimenti per la recensione accurata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per i complimenti, mi fa piacere aver reso bene l'idea del prodotto^^

      Elimina
  5. All'inizio dopo le prime descrizioni di Benefit mi attirava molto soprattutto per la caratteristica idratante (contorno occhi secco, presente!)
    Ma in realtà non farebbe proprio al caso mio (è uno di quei correttori che temo classificherei come "inutili" - passami il termine poco consono, proviene da una portatrice sana di contorno occhi da panda :D).
    Tra le linee d'espressione e le occhiaie ben marcate che ho, mi sa che è meglio se resto fedele al correttore Nars :)
    Peccato però, perché anche da swatchato sembra avere una texture confortevole.
    Comunque un'ottima recensione davvero, rende perfettamente l'idea!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il comfort è massimo con questo prodotto, ma è verissimo che non copre tutte le esigenze e che per molte è un prodotto inutile :-)
      Il lato idratante è una ottima idea, sarebbe bello se sviluppassero un prodotto più coprente e altrettanto confortevole e idratante.
      Quel Correttore Nars giá ti ho detto che mi tenta ;-)
      Grazie mille per i complimenti, cerco sempre di dare tutti i dettagli possibili e di raccontare al meglio il prodotto e la mia esperienza, magari mi vengono dei post super lunghi, e ho paura di annoiare, però poi vedo che piacciono ed è bello leggere i commenti di chi li apprezza e li trova chiari, utili e piacevoli da leggere. Ancor di più se il complimento arriva da blogger come te, che seguo e stimo molto :-)

      Elimina
  6. Stavo proprio aspettando una recensione di questo prodotto ed eccoti qui :D mi piace la concezione di balsamo occhi legato al correttore perché ho quella zona particolarmente secca e sensibile. Chissà se potrebbe fare o meno al caso mio. Ovviamente, grazie ai tuoi consigli ne metterei poco per volta. Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lieta di essere capitata con questa review nel momento giusto ;-) Anche io sono rimasta subito colpita dalla questione correttore e balsamo in un solo prodotto, e sotto questo aspetto funziona splendidamente. Sai cosa ti consiglio? Se sei curiosa, prima di acquistarlo chiedi in negozio di poterlo provare, ti fai un'idea di come potresti trovarti e una prima impressione.

      Elimina
    2. Si, di sicuro mi conviene prima di provarlo...anche per evitare una spesa che potrebbe risultare infruttuosa.

      Elimina
    3. Ben detto, il costo non è esiguo ed è sempre meglio sfruttare queste possibilità, poi, non so da te, ma io nelle Sephora che ho visitato ho sempre trovato personale Benefit ben disposto a farti provare di tutto!

      Elimina
  7. Ero tentata proprio l'altro giorno, avendolo visto ben esposto nel suo stand...mi piaceva il packaging e la sua somiglianza ad un burrocacao. Ma poi ho letto che non andava benissimo per le pelli grasse e l'ho lasciato lì, peccato ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uhm, in effetti per una persona che ha una pelle oleosa non credo sia il massimo, credo slitterebbe sulla pelle o semplicemente lascerebbe una spiacevole sensazione di umidiccio, il balsamo rende sicuramente questo correttore grasso rispetto ai classici.

      Elimina
  8. il prodotto sembra proprio interessante,però lo comprerei solo se prima avessi l'opportunità di provarlo,altrimenti per quel prezzo riprenderei l'Erase che dura una vita ;) ciauuu <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provare è sempre una buona cosa, ci si fa una piccola prima impressione che può aiutarci a scegliere e a farci un'idea di come potrebbe essere l'esperienza con quel prodotto ;)

      Elimina
  9. Ammetto di aver letto la recensione per levarmi un dubbio amletico: "Ma come fa a funzionare?". :) Purtroppo non è il prodotto adatto a me, ho delle occhiaie spaventose che necessitano della massima coprenza immaginabile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti incuriosiva l'aspetto "balsamico" del prodotto? ihih anche io ero incuriosita da ciò e posso dirti che funziona molto bene, però è verissimo che per chi ha occhiaie troppo evidenti non credo possa essere risolutivo.

      Elimina
  10. Ce l'ho anche io e mi ci sto trovando bene... sarà che lo sto dosando in modo corretto ma non mi è mai finito nelle pieghe :)

    spero non finisca presto però, ahimè ho notato anche io la velocità di consumo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io me ne sono accorta in un paio di occasioni in cui ne avevo messo un po' di più e dopo un po' toccandomi ho sentito proprio il prodotto sotto le dita che si stava come screpolando, brutto a vedersi e a sentirsi. Dopo non mi è più successo, ho provato a metterne un po' meno e non mi è più ricapitato, mi ci sto trovando molto bene, nonostante si consumi a vista d'occhio, accidentacciolina a luI!

      Elimina
  11. Grazie per questa splendida e accurata recensione, ho scoperto che al 95% non fa al mio caso, ho delle linee di ispressione naturali, e lo troverei lì a galleggiare di sicuro :) poco male 25€ risparmiati! Smack

    RispondiElimina