A close up on make up n°170: Orly, Mash Up collection

By A.G. - Whatsinmybag - 22.6.13

Oggi credo che sia il giorno perfetto per parlare di una collezione di smalti vivace e di dare una svolta esuberante a questa giornata dal tempo incerto, perché un po' di colore migliora sempre la giornata e c'è sempre bisogno di un pizzico di fluo, questa per me ormai è una certezza, ed io personalmente lo prediligo sulle unghie.
Oggi vi parlo della Mash Up di Orly per l'estate 2013, una collezione vivace e zuccherosa che mi ha divertita ed entusiasmata sin dalla prima prova, tra punte di neon e velature satinate, tra colori zuccherini e piccole sorprese. Buona lettura!

Quando vi parlai della Mash up presentandoveli vi annunciai che Orly aveva fatto un cambio di immagine e di aspetto, nuovo marchio e un look un po' rivisitato, con il famoso tappo antiscivolo migliorato di aspetto e colore diverso. La collezione che è arrivata a me invece ha sempre il vecchio aspetto, ci tengo a dirvelo perché chi volesse acquistarli li troverà con il nuovo "vestitino".
Quest'anno è stato chiaro sin da subito che i colori e le ispirazioni per le collezioni make up e moda sono scaturite direttamente da ciò che ricordiamo degli anni 80 e 90, pizzi, trine, fiori e tanto fluo hanno preso vita in un marasma di colori più o meno acidi, più o meno neon, rivisitati in una chiave più contemporanea, interpretati con texture e spiriti diversi. Anche la Mash up nasce da questo secondo me, anche se ritrovo quella femminilità e quella certa dolcezza che assaporo sempre quando provo i colori di questo marchio, dove, a confronto con altri smalti e marchi, visivamente noto sempre un tocco diverso, una ricerca diversa.
I sei colori sono tutti molto interessanti, nel complesso ho trovato la medesima qualità di sempre, notato poche piccole sbavature solo in alcuni colori e in generale tutti e sei mi hanno soddisfatta, ottime formulazioni, per la maggior parte un'ottima coprenza, qualche effetto speciale non trascurabile e una buona durata, come sempre di media di 4 o 5 giorni.
Andiamo a vedere ora colore per colore le caratteristiche e gli aspetti di ciascuno:

Choreographed Chaos: Di recente avete scoperto la mia passione per il rosa e quante possibili sfumature di questo colore possano esistere. Choreographed Chaos è un rosa assai particolare, è un colore chiaro e neon, è molto freddo e ha una visibile velatura azzurrina (una specie di iridescenza) che gli conferisce un riflesso particolare, dal violetto al rosa porcellino. Il finish è satinato ma non completamente opaco, mantiene una certa lucidità e lucentezza, e la velatura lo rende vivo e mutevole alla luce del sole. Solo per il fatto che questo smalto sia di un rosa così grazioso, già per me è il pupillo della collezione, dalla sua però ci sono anche caratteristiche tecniche degne di nota e trovo che sia uno di quelli dalla migliore formulazione tra i colori fluo di questa collezione: fluido al punto giusto, si stende molto bene, non lascia striature ed è coprente in due passate. Splendido per me ed uno dei colori più significativi della Mash up.



Harmonious Mess: In questa collezione estiva troviamo un piccolo strascico di romantica primavera, espresso in questo stupendo color lilla. Il suo nome è un programma, è un colore veramente armonioso ed elegante che però si distingue dal resto dei lilla già esistenti per la sua freddezza di fondo e per il suo colore saturo. Il finish è creme, cremoso e omogeneo, ha una brillantezza delicata, lucidissimo sulle unghie e molto grazioso. 
La formulazione è ottima, essendo cremoso è leggermente più denso rispetto ai colori fluo ma ugualmente fluido e scorrevole sull'unghia, si stende perfettamente, non fa striature di alcun genere, ne alla prima passata, ne alla seconda, ha un'ottima pigmentazione, molto coprente sin dall'inizio e perfetto nelle due passate canoniche.



Mayhem Mentality: Prima di iniziare con la descrizione vi dico subito che questo smalto in foto è falsatissimo, i colori fluo, ma veramente fluorescenti, sono difficilissimi da fotografare se non si ha la corretta attrezzatura. Dopo aver fatto dei tentativi ho deciso che era meglio una foto che desse un po' l'idea di quel che si poteva ottenere con questo smalto piuttosto che nulla, vi chiedo comunque scusa in anticipo per la foto non realistica.
Sì, Mayhem Mentality è tanto fluo da creare difficoltà di ripresa, così fluo e acceso che non credevo potesse esistere un simile colore, credevo che con Meltin Popsicle della Feel the vibe dell'estate scorsa si fosse toccato l'apice della fluorescenza possibile ed invece mi sbagliavo. Per rendere bene l'idea del colore mi lancerò in una descrizione più meticolosa: Focalizzate nella vostra mente un evidenziatore arancione, di quelli accesi e abbaglianti e a questo colore aggiungete una goccia di bianco in più, quello che otterrete è un arancio fluorescente acceso in versione smoothie, brillantissimo!
Forse vi ho fatto sorridere con questo mio paragone ma è il più realistico che mi è venuto in mente. Con questo smalto non si passa inosservate, è evidente, protagonista e sulle mani è stupendo, anche se non siete abbronzate perché la punta di bianco che ha al suo interno lo rende più congeniale per tutti i tipi di sottotono, anche quelli più chiari e così facendo non tende ad evidenziare troppo il pallore ma in qualche modo crea qualcosa di armonico, per quanto il look alla fine sia decisamente esuberante.
Il problema di questo smalto è la formulazione purtroppo, rispetto agli smalti fluo della Feel the Vibe è meno liquido e più denso, purtroppo però è anche più predisposto alle striature perché si comporta come un colore pastello e fare una stesura omogenea può sembrare impossibile. Dopo diverse prove posso dirvi che il trucchetto c'è e funziona: prendete una dose media si prodotto, non scaricate tutto il pennello e cominciate ad applicare il colore sull'unghia lentamente, accompagnatelo in modo che esso si stenda con delicatezza. Per essere coprente ha bisogno di due anche tre passate, ma questo dipende molto da come lo applicate, quanta pazienza avete con lui nell'applicarlo, purtroppo richiede qualche piccolo sforzo, però ne vale assolutamente la pena.


Pretty Ugly: Questo smalto ha un nome che non gli rende giustizia, perché io lo trovo carinissimo ed è un punto di azzurrino proprio delizioso. Siamo di fronte ad un celeste vero e proprio, lo trovo leggermente fluo ed è il gemellino di Choreographed Chaos, colore chiaro e zuccheroso, finish leggermente satinato, quasi perlato, velatura azzurrina. La differenza con l'altro smalto è la formulazione, Pretty Ugly è un po' più liquido e un pelo più trasparente, di quella trasparenza leggerissima che è difficile da annullare completamente.
In due passate si ottiene il risultato della foto, a parte la leggera trasparenza non ha altri problemi di applicazione o di sorta.


Sparkling Garbage: Il grande atteso, lo smalto che tutte desideravamo vedere dal vivo, un glitter non glitter olografico particolarissimo.
Il colore è un verde giada scuro per me ed è infuso di una miriade di sottili glitter argentei che sotto la luce prendono vita, ha una consistenza jelly, trasparente e gelatinosa che lo rende un ibrido strano, un po' di più di uno smalto glitter ma non così lontano da esso.
A vederlo al buio non sembrerebbe nulla di speciale, è alla luce che si anima e cambia completamente e la sua magia prende atto: tutti i microglitter che possiede e che paiono di color argento sotto la luce diventano olografici e creano dei giochi di luce unici sulle unghie, tanto che ci si incanta quasi ad osservarli.
Di tanti olografici che mi sono capitati tra le mani io credo che questo abbia la luce e l'effetto più bello e questo grazie anche alla sua formulazione che da principio può non piacere, ma che senza la quale non potrebbe regalare tutti i suoi effetti speciali. La base infatti, così trasparente e gelatinosa, permette infatti di costruire più livelli di glitter che si sovrappongono senza opacizzarsi mantenendo tutta la loro forza olografica.
La formulazione è perfetta, fluida ma corposa, in modo da gestire al meglio colore e glitter, la coprenza è scarsa, il risultato nella foto si ottiene in tre passate, dalla sua però c'è da dire che ha una velocità di asciugatura notevolissima, anche dopo la terza passata. Questo smalto è veramente bello e particolare, lo trovo perfetto per layering e lo trovo adorabile da solo, davvero sto apprezzando questo tipo di sperimentazioni da parte di Orly, nelle ultime collezioni i glitter olografici non sono mai mancati e io li sto adorando, perché si ha sempre di meglio, collezione dopo collezione.

Foto al chiuso

Foto alla luce diretta del sole.

Beautiful Distaster: Ultimo ma non ultimo, dopo tanto fluo, ecco uno smalto dai tocchi metallici e dall'anima vagamente duo-chrome.
Il colore è un viola elettrico caldo che vira verso il color rame a seconda della luce, il cambio di colore non è super evidente ma questo lo rende interessante e bello sotto la luce. I finish perlato secondo me, è metallico ma lucido e ha un aspetto etereo e un po' sfuggente, molto bello sulle unghie e molto elegante. La formulazione è perfetta, niente striature, si omogeneizza alla perfezione e sull'unghia non restano segni del pennello, è coprente in due passate si asciuga alla velocità della luce. Bellissimo per me e molto interessante come colore.


Nel complesso la Mash up non mi ha deluso, mi aspettavo grandi cose e posso dire di averle "ottenute", anche nonostante i piccoli "problemi" con alcuni colori, nel suo complesso mi è piaciuta tutta e questi colori decisamente accompagneranno le mie giornate estive.
Quello che ho apprezzato maggiormente è la ricerca che ho percepito dietro ogni singolo colore, nessuno è propriamente scontato o può essere considerato banale, tutto è stato pensato e fatto seguendo un certo schema, c'è un certo studio dietro le varie texture e i colori e le formulazioni migliorano sempre di più, per quanto mi riguarda Orly ha creato una collezione di colori alla moda e di tendenza, femminili e spiritosa, fuori dagli schemi, divertendosi ad interpretare nel suo modo i vari trend di stagione e dandogli nuova vita con il suo solito tocco di gran classe. Per me sono tutti promossi!
Tutte i prodotti e le collezioni Orly sono distribuite in esclusiva per l'Italia da Ladybird house e sono disponibili presso i Ladybird Nail Store, gli Orly VIP center, i Centri Nails Autorizzati Ladybird House e nei migliori centri di bellezza, day spa, city spa.
Da poco è aperto anche uno shop online dove è possibile acquistare tutti i prodotti Orly:http://shop.smaltiorly.it/ Per Store locator ed informazioni: www.smaltiorly.it

Li consiglio? questa collezione ha dei pezzi che sono proprio da collezionare, qualitativamente sono tutti molto buoni, anche nei difetti si parla sempre di piccole sbavature che non si possono paragonare a prodotti di altra fascia di mercato. Per quanto mi riguarda Sparkling Garbage, Mayhem Mentality e Choreographed Chaos sono da avere.

E voi? voi avete mai provato questi prodotti? quale è il vostro preferito?

un bacio

n.b. i prodotti mi sono stati inviati a titolo gratuito dall'ufficio stampa Ladybird house  a scopo valutativo, non sono stata pagata per parlarne, scriverne, mostrare immagini, ne sono collegata in qualche modo all'azienda, non sono stata soggetta a condizionamenti e quelle che esprimo sono le mie oneste, obiettive e personali opinioni.

  • Share:

You Might Also Like

13 commenti

  1. mi incuriosisce quell'arancio, ti capisco per quanto riguarda i colori nelle foto..
    io ho una particolare difficoltà con i blu che contengono verde e viceversa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I fluo sono un vero problema da fotografare :D
      Con i colori normali il dramma è solo beccare la luce giusta e un pizzico di fortuna. Io ho delle difficoltà con i lilla e gli azzurri delle volte :)

      Elimina
  2. Harmonious Mess mi piace troppo :D

    RispondiElimina
  3. Sono tutti davvero particolari, proprio bei colori!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si lo sono, è una collezione davvero variegata :)

      Elimina
  4. Mi piacciono molto Harmonious Mess e Beautiful Distaster *_* ma in generale tutta la collezione mi pare ben riuscita, colori proprio carini!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io penso che sia ben riuscita, ci sono tanti colori, tante texture diverse e il risultato è sempre d'effetto :)

      Elimina
  5. Sparkling Garbage è una cosa spettacolare *_* A me Choreographed Chaos ha dato qualche problemino di coprenza,se non dò tre passate non ne esco...però il colore è carinissimo,ce l'ho su adesso ^^

    RispondiElimina
  6. sai che non saprei scegliere, io cambio spesso colore dello smalto, per adattarlo meglio ai capi che indosso ed al rossetto ovviamente... ne ho una scatolina piena... mi manca quello "Pretty Ugly", ma mi piacciono tutte le tonalita'!

    RispondiElimina
  7. quello rosa è il mio preferito *_*

    RispondiElimina
  8. Anonimo6/27/2013

    So già che dovrò misurarmi con questo tuo ottimo post e sarà dura, anche perché me ne mancano ancora due da provare...
    Harmonious mess mi ha stupita, devo dire, pensavo che colori del genere mi stessero male, invece funziona. ^^

    Lidalgirl - A Colourful Mess

    RispondiElimina
  9. Sono riuscita a cedere solo a Pretty-Ugly, alla fine.
    Ho tradito il mio primo amore per Sparkling Garbage e lo ammetto sulla pubblica piazza :D

    RispondiElimina