Just a bunch of...: #Layering with nailpolish

By A.G. - Whatsinmybag - 5.9.13

Vi ricordate del mio primo post "Just a bunch of..."? In quell'occasione vi dissi che avrei continuato a scrivere questi post "cumulativi" cercando di variare il tema ogni volta. L'idea per il nuovo post l'ho avuta quasi subito, ma mettere insieme le foto è stata una cosa lunga, metteteci anche l'estate di mezzo e tante altre cose e vi spiegherete il mio ritardo mostruoso rispetto agli annunci e le promesse di pubblicare questo post.
Il tema di oggi sono i Layering fatti con gli smalti, ovvero la sovrapposizione di più strati di smalto di vario tipo al fine di ottenere nuovi colori o nuovi effetti. Oggi vi farò vedere un po' di esperiementi con vari tipi di smalto, finish e colori, giusto per darvi un'idea in più di come ci si può davvero divertire con smalti e affini, una piccola guida per chi non è pratica di questi esperimenti e un po' di idee per chi invece i layering li conosce bene e sa già di cosa sto parlando.
Spero che il post vi piaccia e vi auguro buona lettura!


Prima di iniziare...
Prima di iniziare a farvi vedere quali risultati si possono ottenere tramite layering, vorrei dare giusto qualche piccola dritta affinché la manicure risulti perfetta, vi darò qualche regolina partorita in base alla mia esperienza:
  1. Una buona manicure ha bisogno di prodotti base affidabili: Per prodotti base io intendo un base coat e un buon top coat, il primo da stendere come protettivo sulle unghie il secondo per sigillare il tutto. Mi direte voi "lo sapevamo già testina!", ma io vi rispondo che in verità non sono cose così scontate e che mai come in questo caso i due prodotti sono fondamentali. La base non serve solo a proteggere le unghie dalle macchie, serve anche da protettivo in caso di ostinati glitter o temibili texture facilitandone la rimozione. Base e top coat insieme fungeranno un po' da sacchetto, se vogliamo provare a definirlo così, dove colore, effetto e tutto quello che vorrete aggiungere sarà contenuto all'interno, la base farà da "muro" per evitare di danneggiare le vostre unghie. Il top coat anche è fondamentale, sceglietene uno rapid dry, cioè di quelli che si asciugano con un battito di ciglia, vi aiuterà ad accorciare i tempi di realizzazione della manicure e sigillerà il vostro lavoro a dovere. Consigli di buoni top coat? CND Air Dry, Seche Vite, Sally Hansen Insta-Dri e il Pupa Top Coat gel, con questi non si sbaglia. (Lo so di aver ripetutamente espresso antipatia per il Seche vite, non è tra i miei preferiti però ammetto che ha i suoi vantaggi e tra quelli elencati, è di certo il più rapido nell'asciugatura).
  2. Occhio ai tempi di asciugatura e agli strati: La prima grana che si incontra quando ci si mette a giocare con strati di smalto, sono i tempi di asciugatura, che strato dopo strato si allungano all'infinito. Io odio far asciugare lo smalto per ore, non sono abbastanza paziente e per questo evito sempre di mettere troppi strati di prodotto tutti in una volta. Si può procedere in due modi: a. limitarsi a due massimo tre strati di smalto facendo in modo di stendere sottilissime mani di prodotto; b. procedere per fasi, stendere il colore di base e farlo asciugare bene, una volta asciugato procedere con gli strati successivi, in modo che i tempi di asciugatura si dimezzino e riguardino solo la fase che state curando. 
  3. Rimozione, niente panico!: I glitter fanno paura, si pensa che dopo solo una smerigliatrice possa liberare le unghie da loro, in verità basta farsi furbi ed essere pazienti. Una delle prime cose che ho imparato sul web in fatto di smalti è la "tecnica della stagnola" per rimuovere anche il glitter più tenace, basta prendere del cotone o dischetti struccanti, inzupparlo di solvente, dividerlo in pezzetti, mettere ogni pezzetto su ciascuna unghia e farlo aderire bene, dopo di che avvolgere ogni unghia in foglietti di stagnola, stringendo bene in modo che questa faccia aderire ancor meglio il cotone all'unghia e poi pazientare per un paio di minuti, dopo di che rimuovere il tutto premendo bene sull'unghia, tirando via la stagnola senza scartarla, sulle vostre unghie non vi resterà traccia di smalto o glitter. Io quando devo rimuovere lo smalto non ho pazienza di fare tutto il procedimento, così accorcio i tempi eliminando la stagnola e tenendo ben premuto con le dita il dischetto ben imbevuto di solvente, il risultato ottenuto è il medesimo, non si rimuove tutto all'istante ma di certo ci saranno meno problemi e in poco tempo tutto viene rimosso. (Non menziono in questo piccolo Vademecum le basi smalto peel off, che sono si una gran comodità ma che io però non amo affatto. Le volte che ho provato questo tipo di prodotto, il risultato ottenuto è stato un'unghia non proprio perfetta come l'avevo lasciata prima dell'applicazione e questa cosa non mi piace affatto).
Finiti i preamboli andiamo al sodo, andrò più veloce e vi farò vedere semplicemente quali e quante combinazioni si possono ottenere con vari tipi di smalto e finish. Seguitemi:

Smalto sorbetto + smalto effetto: In questa foto ho usato due smalti, Bright Light Big Cities di OPI, arancio sorbetto con shimmer oro, applicato in due strati e sopra uno strato di Fairy dust di China Glaze, smalto topper ad effetto punto luce olografico. L'effetto finale è decisamente delicato, il lato divertente lo si vede quando ci si espone alla luce e si vede il nostro smalto animarsi di tante pagliuzze brillanti olografiche.


Smalto Foil + glitter metallizato: Qui ho giocato con i metalli, ho scelto come base Designer de Better di OPI, un argento rosato effetto "foglia d'argento" o foil, e SPAZMATIC di Orly, un mix di iridescenze azzurrine e violette e grossi glitter azzurro elettrico metallizzati esagonali.



Smalto Metallico + Smalto Shimmer Duochrome: Per questa manicure ho sperimentato di nuovo con OPI ed Orly, su uno strato di Unforgretably blu ho steso uno strato di Galaxy Girl. 



Smalto Shimmer + Smalto Effetto: Per la manicure seguente ho applicato due strati di Kiko Sun Pearl n°428, un verde metallizato con shimmer oro, e sopra uno strato di CND Effect Crimson Sparkle, uno smalto effetto iridescenza con duochrome rosso e oro.



Smalto Creme + Smalto Glitter: Qui tiro fuori uno smalto glitter che è diventato un cult della scorsa primavera, il più voluto ed amato e desiderato, il Top Coat Confettis di L'Oreal, un mix di glitter opachi bianchi e neri (un effetto un po' sale e pepe) applicato su due strati di Layal CE n°85, un bel color Tiffany cremoso che nella foto risulta veramente falsato.



Smalto Creme + Smalto glitter Multicolor: Stavolta ho scelto di giocare con il rosa, ho preso un Collistar Smalto Gloss Effetto Gel n°549, un rosa cremoso, sulla quale ho applicato uno strato di NailPolish Black Glitter di H&M (fa parte di un piccolo set di quattro smalti), un glitter costituito da microglitter neri opachi e glitter più grossi dal riflesso olografico di forma esagonale e rettangolare. 



Concludo qui la carrellata di esempi, sappiate solo che quelli che ho fatto io sono solo una minima parte di quello che si può realizzare, ma di sicuro rendono un po' l'idea di come e di quanto si possa giocare con i colori, le texture, i contrasti, per creare sempre nuovi effetti. Il bello di questa tecnica è che c'è assoluta libertà di movimento, potete inventarvi l'abbinamento che preferito, mixare i colori come preferite e sperimentare, il principio è così semplice che si può provare quante volte si vuole, sfruttando anche quei colori che magari non ci piacciono molto ma che con uno strato di smalto diverso sopra o sotto, cambiano completamente la loro natura. 
Che ne pensate dei Layering? vi divertite anche voi con gli smalti o siete più per il colore da solo? Avete dubbi, domande o richieste particolari? E se siete pratiche di Layering, qual è la vostra accoppiata vincente?
Come sempre aspetto i vostri commenti e poi vi lascio sotto un ultimo messaggio:

Hai voglia che tratti un argomento in particolare? ti piacerebbe che parlassi di un colore o di una categoria di prodotti nello specifico o di una tendenza del momento? Fatevi avanti con le proposte!

Un bacio

  • Share:

You Might Also Like

16 commenti

  1. Bellissime tutte le versioni!
    Sei davvero brava!!!
    Ti seguo su gfc... Ti va di ricambiare?
    Bacio
    http://ilbellodiesseredonne85.blogspot.com

    RispondiElimina
  2. che brava! e poi te lo dico sempre: ADORO le tue foto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille cara, cerco sempre di dare il meglio per dare a voi il massimo ;)

      Elimina
  3. Io adoro fare Layering XD sembra una cosa sconcia ahaha
    Comunque sì lo faccio spesso, anche per ravvivare un colore che ha bisogno di una spinta in più :)
    Mi piacciono le tue scelte, adoro Confettis..ma davvero è uscito la scora primavera?? io l'ho trovato solo ora! bacio :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah XD effettivamente suona strano detto così, e tranquilla, qui mi sa che Layering lo facciamo un po' tutte :D
      Sì Confettis è uscito verso Aprile/Maggio di quest'anno ed è stato distribuito un po' "ad cazzum", ne sono arrivati pochi in commercio, non tutti insieme, e a prezzi da un massimo di 7,90€ a un minimo di 3,90€, credo che ritornerà presto perché non mi risulta che fosse un'edizione limitata.

      Elimina
  4. non sapevo si chiamasse Layering, nè che avesso un nuove proprio questa pratica! a me piace ma non la uso tanto, proprio per la "lungaggine" del procedimento! hai scelto degli abbinamenti fantastici, complimenti =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che la stratificazione di prodotto a più livelli si chiama così, ma questa espressione non indica solo un tipo di manicure, si può fare anche con i rossetti ad esempio :)
      Grazie mille per i complimenti, chissà, magari ti ho dato qualche idea più veloce per lanciarti a tua volta in questa "tecnica" ;)

      Elimina
  5. Questa è una tecnica interessante, anche se non ho così tanti top coat da poter sperimentare... però mi hai messo voglia xD
    Alcuni risultati sono davvero carini, tipo quello con il confits di l'oreal, mi piace molto ^.^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In verità non occorre avere per forza tanti topper per provare, i layering si possono fare anche con smalti che magari non sono troppo coprenti, magari potresti provare anche con quelli :)

      Elimina
  6. Il primo mi piace molto, lo trovo delicato e frizzante al tempo stesso. Giustissimo anche il discorso su basi e top coat: irrinunciabili!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda è anche uno dei miei preferiti quello che hai scelto e sulle unghie è davvero bello :) Il discorso su base e top coat è essenziale, più provo smalti e più me ne rendo conto :)

      Elimina
  7. Lo trovo molto carino come effetto :-) ci ho provato giusto ieri, ma non sono brava come te XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma io non sono brava per niente, mi piace solo giocare :D Riprova, magari la prossima volta avrai un risultato migliore, non arrenderti!

      Elimina
  8. che brava! e poi te lo dico sempre: ADORO le tue foto!
    cardigan sweaters

    RispondiElimina