Talking about: Clarins, The Essential Palette

By A.G. - Whatsinmybag - 7.11.13

Aspettavo l'anteprima ufficiale di questa palette occhi già da diverse settimane, già da quando l'ho vista la prima volta in un video di una ragazza inglese, desiderandola sin dal primo momento.
Finalmente ho l'occasione di parlarvene in modo un po' più dettagliato, e ne sono felice perché questo prodotto non è solo bello, ma si scopre con un animo anche buono. 
Facciamo le presentazioni ufficiali, questa è The Essential palette di Clarins, una palette occhi composta da dieci ombretti sui toni della terra dal finish opaco, perlato e satinato, i cosiddetti toni nude/naturali, e un pennello occhi, il tutto avvolto in un packaging grazioso, elegante e pratico.
Il segreto dietro questo prodotto è che gli ombretti sono composti per il 93% da materie prime di origine naturale, nel rispetto dei nostri occhi e conseguentemente alla scelta di porre innanzi a tutto il nostro benessere oltre che la nostra bellezza; il secondo segreto coinvolge il packaging, realizzato scegliendo materiali rigorosamente selezionati seguendo i criteri dettati dalla Carta eco-responsabile Clarins, in un’ottica di riduzione del volume, per minimizzare l’impatto ambientale, al fine di creare un oggetto pratico, riutilizzabile (dato che l'interno è rimovibile al fine di poter conservare la scatola e usarla di nuovo), e rispettoso dell'ambiente. Il pennello pure segue questi criteri, è in legno di betulla certo, ma di quello che proviene dalle foreste gestite seguendo i criteri di sviluppo sostenibile, le setole sono sì naturali, ma sono prodotte nel rispetto del benessere dell’animale.


L'ultima sorpresa dietro questo prodotto, non meno importante, è il progetto alla quale è legata, In partnership con Pur Projet. Clarins si impegna a piantare 10.000 alberi dagli utilizzi medicali e cosmetici nel sud dell'amazzonia, contribuendo così a far rivivere la cultura Kuntanawa, una comunità di indigeni delle amazzoni, più o meno 370 persone, che dopo aver rischiato l'estinzione è tornata a vivere. Tra questi alberi, in particolare, l’urucum, da cui si estrae un pigmento rosso tradizionalmente utilizzato dai membri della comunità per il trucco effettuato per i rituali. Un progetto umanitario e al tempo stesso ambientale dunque: restituire al popolo Kuntanawa la sua dignità, oltre ai mezzi per vivere in perfetta autonomia e armonia con la natura.

Leggendone i dettagli e scoprendone le qualità, sono ancora più colpita da questa palette occhi, che se qualitativamente è anche solo simile alla mia Ombre Minerale 4 Coleur che vi recensii tempo fa, sempre di Clarins ovviamente, è certamente una palette da tenere in considerazione, specie se si vuole fare un regalo a qualcuno di caro o se vogliamo farla a noi stessi. Il prezzo è ammiccante, questa palette la si può trovare da Coin a 29€.
Cosa ne pensate di questa palette? Io non vedo l'ora di vederla dal vivo <3 p="">

un bacio

fonte e immagini: Ufficio stampa


  • Share:

You Might Also Like

1 commenti

  1. Molto bella, prezzo allettante, io non ho provato mai nulla di clarins, bisogna vederla dal vivo una bella palette di toni nude che quelli servono sempre, bacio....

    RispondiElimina