Talking about: NARS, "Be what you want to be: you"

By A.G. - Whatsinmybag - 27.11.13

A Giugno è arrivato nel nostro paese e nelle nostre Sephora un marchio che ha fatto battere i cuori di tante donne, di cui tante avevamo sentito parlare e che speravamo giungesse presto anche da noi, un nome che ci ha conquistate per il fascino misterioso dei suoi prodotti e per tutte le meraviglie che abbiamo letto e ascoltato, sentendo i racconti di chi aveva la fortuna di conoscerlo da sempre.

Giovedì scorso, nella splendida suite dell"hotel Nhow di Milano, assieme ad altre colleghe ho avuto il privilegio di avvicinarmi ancor di più e di toccarlo con mano, vivere e respirare per una serata l'atmosfera magica che questo brand può creare, restandone totalmente affascinata, anche più di quello che già ero prima di provare qualcosa, anche più di quanto sentivo quando ho acquistato il mio primo prodotto di questo marchio.
Oggi vi presento NARS, lo farò con i miei occhi e il mio entusiasmo, cercando di mostrarvi quello che io ho visto e di farvi conoscere qualcosa di più, nella speranza di potervi dare, nel mio piccolo, quel qualcosa in più che a me è stato dato, una visione diversa delle cose, una visione semplice, sofisticata, magica e autentica.
Buona lettura.

Il marchio NARS, Kate Moss in una delle prime campagne Calvin Klein,
una campagna Alberta Ferretti, sotto il viso di Madonna, il cui stile è stato curato da NARS in persona,
ed infine due pagine del suo libro X-RAY

Francois Nars è un personaggio particolarissimo, eclettico e geniale, un uomo del suo tempo che sin dall'inizio della sua storia, quando era un ragazzo, ebbe la fortuna di respirare e toccare la moda in tutte le sue forme. 
A lui non dobbiamo solo la creazione di un brand di prodotti, a lui dobbiamo l'intera visione che la cosmetica ha oggi, tutto ciò che oggi è tendenza, è trucco, è magia, è dovuta a lui e alla sua capacità di essere all'avanguardia sin dagli esordi della sua carriera.
Make up artist, fotografo, scopritore di talenti e di bellezza, pubblicitario in certo senso, dal naso fino e dall'occhio grafico, creatore di campagne e copertine di successo, come quelle di Calvin Klein, Alberta Ferretti, Versace, autore di libri che sono diventati dei veri e propri manuali basilari per chi si approccia al mondo del trucco e vuole diventare make up artist a sua volta, un uomo che ha saputo fare della sua vita un'opera d'arte sofisticata, dove tutto ruota intorno a pochi elementi, la luce, quella del viso e dell'ambiente, il gioco e la capacità di cambiare le regole, ed il colore, dal più semplice al più intenso.
Tutti questi elementi e queste capacità le troviamo all'interno dei prodotti che portano il suo nome, NARS crea una linea di prodotto che con pochi gesti ti permette di creare il tuo stile, interpretare le tue emozioni, dove la base di tutto è un incarnato luminoso e in salute, facilmente raggiungibile utilizzando le dita come strumenti per applicare tutti i prodotti, dove le guance si accendono di sensazioni grazie al blush, il prodotto di punta dell'assortimento, e dove il colore trova il suo spazio sulle labbra o sugli occhi o su entrambi a seconda del proprio gusto, dove la regola è una sola, quella che tu crei.

"Make your own rules"

Alcuni prodotti NARS, i più famosi ed in alto a destra Claudio Fratoni, National Make up artist
per NARS

I prodotti sono tanti eppure pochi rispetto all'assortimento dei suoi concorrenti, perché c'è la semplicità alla base di tutto. Si parte dal primer, perché "Not prime it's a crime" secondo Nars e perché un viso idratato e preparato consente di far durare il trucco intatto più lungo. I primer però non sono quelli a cui siamo abituate e che molto spesso teniamo alla larga perché troppo siliconici, sono delle basi idratanti, protettive, munite di fattore di protezione, come il Pro-prime™ Multi-Protect Primer spf30, che è una vera e propria crema idratante leggera e delicata.
Dopo il primer la base viso, che si stende con le dita, perché non tutte le donne conoscono l'uso dei pennelli e tutte devono essere in grado di usare questi prodotti al meglio; per i fondotinta si può scegliere tra lo Sheer Matte foundation, per un look opaco, e il Sheer Glow, per un viso luminoso, oppure la Pure Radiant Tinted Moisturizer, una crema colorata per chi vuole solo un po' di colore e nulla di più, il correttore invece è unico e solo, il Radiant Creamy Concealer.
Sul viso ci vuole della cipria, la straordinaria Light Reflecting Setting powder, una cipria che prelevandola con le dita è perlescente, mentre sul viso è completamente opaca e il cui scopo è fissare il trucco e mantenere la luminosità del viso senza renderlo cupo.
Arriva la parte divertente, con i prodotti più famosi di NARS, i Blush, i Bronzer e gli incredibili The Multiple, stick luminosi multifunzione. I blush, come Amour, Desire, Deep Throat, e molti altri, interpretano le emozioni con i loro colori e i loro nomi, il loro posto non è solo sulle guance secondo Nars, ma deve risalire almeno alle tempie, dato che chi arrossisce non fa unicamente sulle guance; poi i bronzer che definiscono e creano l'ombra perfetta, l'illuminante, come Riviera ad esempio, dona il tocco glowy e radioso che tutte desideriamo, per un viso fresco e affascinante.
Il viso di Nars risplende di luce, occhi e labbra invece si arricchiscono di colore e non necessariamente di troppe sfumature, sugli occhi prima si mette il primer, un prodotto che acquisterò senza alcun dubbio in futuro, e si punta su colori classici o su colori forti, stendendo le polveri sottili con un pennello semplice, senza troppo lavoro; per le labbra c'è davvero l'imbarazzo della scelta, tra i rossetti, i gloss e le famosissime Lip Pencil, declinate nelle versioni Velvet, Satin e Gloss.


Alcuni prodotti sono venuti via con me, come potete vedere dalla foto, il blush Orgasm, il The Multiple Copacabana, il bronzer Laguna, il rossetto Jungle red (l'iconico rosso Nars) e una base trucco, il Pro-prime Multi-protect primer spf30. Ovviamente vi parlerò di tutti loro, come ho fatto con la palette viso e occhi At first sight, e vi dirò tutto quello che posso per farveli conoscere e capire al meglio.

Avete anche voi gli occhi sognanti come me? non tanto per i prodotti, ma per l'atmosfera unica che ruota intorno a questo marchio, di cui spero di avervi dato una visione in più, un punto di vista più ampio sopra un qualcosa di tanto famoso quanto, alla fin fine, poco conosciuto, perché Nars per me è stata una vera scoperta, aldilà dei prodotti appunto, e desideravo che lo fosse anche per voi e spero di esserci riuscita.
E voi che idea vi siete fatte di Nars? quali sono le cose che vi hanno colpito di più? quali prodotti vi hanno maggiormente colpito e che vi intrigano maggiormente? Io confesso di avere una lunghissima lista dei desideri dopo questo incontro, che spero di poter spuntare almeno in parte.
Come sempre aspetto le vostre domande e richieste, le opinioni e i commenti.

un bacio

  • Share:

You Might Also Like

12 commenti

  1. Mi sarebbe piaciuto essere lì per assistere alla dimostrazione del mua NARS. Adoro lo stile del brand e non so cos'avrei dato per vederlo all'opera e sbirciare lo stile di applicazione e magari rubare qualche trucchetto quà e là :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedere Claudio in azione è stato davvero interessante, la semplicità con cui ha usato i prodotti, con le dita come strumento principale per applicare i prodotti cremosi, e pochi pennelli per quelli in polvere. Davvero è stata una serata magica.

      Elimina
  2. Orgasm *-* lo adorerai ne sono certa :D dev'essere stato proprio un bell'evento!
    un bacio!! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Orgasm è un blush fantastico, giuro che io non me lo aspettavo così bello <3

      Elimina
  3. Un evento al quale avrei voluto veramente partecipare...mhm Nars fa gola!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ero felicissima ed anche un po' emozionata all'idea di avere questa possibilità, non me la sarei persa per niente al mondo <3

      Elimina
  4. Di Nars mi piacerebbe provare Orgasm da anni. E prima o poi lo avrò, ne sono sicura.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Orgasm non mi attraeva da principio, finché non ho cominciato ad usarlo e lì ne ho capito la magia, forse è presto per gli entusiasmi, però posso dirti che già è nel mio cuore e che credo proprio che lo apprezzeresti tantissimo anche tu.

      Elimina
  5. AnnaGaia complimenti per il post! E' stato davvero utile per noi lettrici capire da dove nasce NARS e la filosofia che sta dietro questo marchio così noto e amato. Grazie, infine, per averci mostrato tutti quei meravigliosi prodotti... ho gli occhi a cuoricini *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amica grazie per i tuoi complimenti, avevo una gran voglia di trasmettervi quanto più potevo e sono felice che si sia capito e che l'abbiate apprezzato :)

      Elimina
  6. Evento da paura,ho gli occhi così: ♥_♥
    Sono curiosa del bronzer,mi è presa la fissa :P e aspetto di sapere cosa ne pensi di Orgasm ;)

    RispondiElimina
  7. Bel post, molto interessante

    RispondiElimina