Beauty notes: Back in action and most loved make up

By A.G. - Whatsinmybag - 26.8.15

Due settimane di silenzio, anche di più, questo Agosto ho davvero latitato, mi sono fatta sentire su facebook e tanto su Instagram, ma il blog è rimasto in disparte, tranne per qualche recensione. Avevo una bella scaletta anche per questo mese, ma poi mi sono resa conto che fisicamente e mentalmente stavo arrancando, avevo bisogno di una pausa anche da questo, sia per schiarirmi le idee, sia per sentire quanto mi mancava scrivere per voi.

Io adoro scrivere per il blog, perdermi in chiacchiere cosmetiche tra novità, consigli e colori, e per farlo bene ho bisogno di sentirmi piena di energia e di voglia di fare, come mi sento adesso. Ora fremo così tanto dalla voglia di ricominciare che non so quasi da dove ripartire, e dico quasi perché alla fine l'idea mi è venuta, questo post, con un po' di appunti su un bel po' di prodotti che ho usato e studiato durante gli ultimi mesi, tra osservazioni, amori e un pizzico di amarcord.
Nonostante io mi sia fermata con tutte le mie attività bloggherecce, ho provato un sacco di prodotti, mi sono truccata tantissimo in barba al caldo e alla noia, e praticamente non è passato giorno in cui io non abbia pasticciato con cose vecchie o nuove. E quanti nuovi amori sono nati nel frattempo, comprese riscoperte e il realizzare che con le recensioni sono fin troppo indietro, ci sono prodotti notevoli di cui non ho ancora scritto e direi che è il caso di recuperare, intanto vi lascio un assaggio visto che molti di loro stanno per apparire in questo post. Buona lettura!

prodotti preferiti

My best (concealer) friend... 
Il prodotto che in assoluto ho usato di più per tutta l'Estate (e anche parte della primavera visto che l'ho acquistato a Maggio), è un correttore, e non uno qualunque, bensì il famigerato Secret Camouflage di Laura Mercier nel colore SC-2. L'ho acquistato durante l'ultimo incontro che fatto in Rinascente a Firenze con questo marchio, una vera e propria lezione di flawless face in cui ho scoperto questo prodotto, che già un po' conoscevo di fama. Non è un correttore per le occhiaie, anzi, è un prodotto che serve per le imperfezioni ma anche per celare le macchie sul viso, negli ultimi mesi è stato uno dei miei alleati per nascondere qualche alone scuro comparso sul mio viso, macchiette e quando necessario anche brufoletti. Si tratta di un correttore in cialda, dalla consistenza un po' secca (per questo non è adatto alla zona del contorno occhi), ed è diviso in due colorazioni da mescolare tra loro per ottenere la giusta tonalità. Ha un'alta coprenza e una durata a prova di caldo e umido, il segreto per farlo funzionare è applicarne poco e sfumarlo bene. Senza di lui questa Estate non so come avrei fatto.

How many mascara I've tried? Too MUCH!
Quanti mascara ho aperto negli ultimi tre mesi? troppi probabilmente, presa come sono stata dai miei test e dalle recensioni li ho aperti quasi senza pensare e ho cercato di usarli per confrontarli fino ad entrare nel caos, per poi fare ordine e ripartire dai primi che avevo aperto.
 Il primo è un prodotto Maybelline, il Lash Sensational o Ciglia sensazionali, il secondo invece è di Laura Mercier, Extra Lash Sculpting Mascara* nel colore Black Onyx, uscito sul mercato proprio questa Estate. 
Il primo dona alle ciglia un aspetto curato e morbido, incurva ma non allunga tanto quanto vorrei, qualcuno lo paragona al Roller Lash e in parte anche io vi trovo delle somiglianze, però non apre le ciglia bene come il mascara Benefit e usandoli insieme un po' di differenze si vedono. Il secondo è decisamente più drammatico e più allungante, però se si esagera con il prodotto tende a rendere le ciglia un po' rigide, bisogna quindi dosarsi un po'.
Il Ciglia finte è il mascara che uso di giorno, per ciglia fluttuanti e in ordine, mentre l'Extra Lash di Laura Mercier è il mascara che uso più per la sera o per trucchi intensi, si presta decisamente di più a completare un look più elaborato dove le ciglia devono essere protagoniste. Questi due prodotti si compensano in un certo senso, la perfezione sarebbe avere la leggerezza dell'uno unita alla capacità allungante dell'altro, ah che bel mascara che ne verrebbe fuori in quel caso!

Back to the begin... 
Dopo mesi che non usavo una matita nera sugli occhi (manco per lo smoky!) nelle ultime settimane ho invertito questa tendenza e sono ritornata al nero, ho incontrato la Artist Liner Crayon Yeux Intense Glissant di Make up for ever* e questo incontro è stato decisivo. 
Si tratta di una matita automatica di colore nero dal finish opaco, con una mina molto scrivente, morbida al punto giusto, capace di colorare ogni area della palpebra senza incespicare e di farsi sfumare alla perfezione, per poi fissarsi e resistere per tante ore senza più fare passo dal suo posto. 
Per caso ho scoperto che una mia amica ha comprato questa stessa matita occhi un paio di giorni prima che arrivasse a me, ci siamo confrontate su questo prodotto ed entrambe concordiamo sul fatto che dura tanto e che le nostre esperienze sono molto simili, insomma questa matita ha fatto breccia in entrambi i nostri cuori. 
Usare così spesso questo prodotto mi fa sentire come fossi tornata agli albori della mia storia cosmetica (ah l'adolescenza!), quando da ragazzina il trucco per me significava mascara nero e matita nera. Da allora è passata tanta acqua sotto i posti e tanti ombretti nei miei cassetti, non rinuncerei mai alle mie matite colorate ma una buona matita nera non deve mancare mai nell'arsenale di una donna, è un po' il tubino nero del make up se vogliamo.

I always love chubby lip pencil...
I matitoni rossetto formato Chubby Stick hanno sempre avuto un certo ascendente su di me, ma era molto che non mi lasciavo coinvolgere, finché non ho trovato un enorme espositore Debby, tutto pulito e ordinato, con esposti i Lip Chubby Mat Lipstick e non ho ingenuamente swatchato qualche colore. Dallo swatch all'acquisto il passo è breve, il prezzo era accettabile (4,99€ se non ricordo male), e ne ho presi due tra cui Pomegranate, il colore che vedete nella foto.
Sono innamorata, lo dico subito, ad un colore così non posso resistere, un po' lampone, ma non troppo blu, un po' melagrana in effetti, con quel tocco di rosso mescolato al rosa... oh insomma, è bellissimo, solo cercare di descriverlo mi manda in brodo di giuggiole.
L'altra faccenda sensazionale è che questo rossetto ha una resistenza pazzesca,  indossato al mattino mi è durato quasi intatto per tutto il giorno, non secca le labbra anche se lo si porta per molte ore, non dico che sia proprio no-transfer ma quasi lo è, e resiste ai pasti, anche complessi (ha retto stoicamente ad un panino gigante con la porchetta e ad un piatto di Pici cacio e pepe, non è da tutti!).
Come si fa a non amarlo? Come? E come posso trattenerli dal gridare "andate e swatchateli tutti, ne avrete le prove!". Forse non posso!

My Too Faced adventure...
Penso lo sappiate tutte, dopo settimane di logorio e ricerca di swatch, recensioni, review e raccolta pareri, ho acquistato la palette Semi-Sweet Chocolate bar di Too Faced, uscita proprio ad Agosto da Sephora.
La prima Chocolate bar non mi aveva colpita in modo particolare, non so dire nemmeno io perché, mentre questa qui, questa Semi-sweet mi ha attratta quasi dal primo momento che l'ho vista. Da quando l'ho comprata ho tolto tutti gli ombretti dalla mia pochette del trucco quotidiano e ci ho messo lei, ho tolto persino la Naked Basic 2, che si solito mi porto sempre dietro, e mi son detta "mettiamola sotto torchio questa palette, vediamo come va con lei".
Sta andando bene, molto bene, di tante palette nude che possiedo questa mi sta soddisfacendo in modo particolare, la quantità di colori e di finish che contiene la rende autosufficiente, non le occorrono integrazioni di sorta e l'unica cosa che richiede è che si ami l'assortimento di colori che propone, toni ambrati e caldi mixati a taupe e mauve rosati, più quel grigio blu che spicca ammiccante tra la mischia. La qualità c'è, da qualche parte ho letto che alcuni colori scrivono poco ma io non ho riscontrato questo problema, qualche cialda swatchata forse non rende come dovrebbe ma poi sull'occhio si comporta in tutt'altro modo, ogni trucco che ho realizzato fino ad adesso è venuto fuori proprio come volevo, fino ad ora nessuna aspettativa è stata delusa, anzi.
Mi fermo qui, dirò tutto nella sua review, portate pazienza che la scriverò presto.

Penso che avrei potuto continuare per ore a scrivere ma era necessario fermarmi, arriveranno altri post, altri appunti e ovviamente le recensioni, siamo solo all'inizio.
Per ora mi chiedo se vi ho incuriosito un po' e se c'è qualche prodotto che conoscevate tra questi di cui vi ho parlato, cosa ne pensate? avete domande? richieste? lasciatemi nei commenti ogni vostra impressione, se conoscevate i prodotti, se li avete usati, se li avete odiati o amati come me, fatemi sapere.

un bacio (e alla prossima!)

N.b. i prodotti contrassegnati con * mi sono stati inviati a titolo gratuito dalle rispettive aziende a  a scopo valutativo, non sono stata pagata per parlarne, scriverne, mostrare immagini, ne sono collegata in qualche modo all'azienda, non sono stata soggetta a condizionamenti e quelle che esprimo sono le mie oneste, obiettive e personali opinioni.

  • Share:

You Might Also Like

0 commenti