Beauty Notes: it's all about glow

By A.G. - Whatsinmybag - 14.9.15

Uno dei temi più sentiti nella beauty community è quello della base viso, come farla, quali prodotti usare, che effetto ottenere. L'effetto che si vuole dipende tanto dal nostro gusto ma anche dal tipo di pelle che abbiamo, a seconda del nostro obbiettivo sceglieremo prodotti diversi. 
Io, ormai lo sapete, adoro usare prodotti che mi facciano ottenere un viso luminoso e dall'aspetto naturale, ho una pelle che tende a seccarsi e poche imperfezioni, le parole chiave per realizzare la mia base sono dunque idratazione e leggerezza e lo scopo di tutto è raggiungere l'healthy glow, quell'effetto salute e luce che a me fa impazzire. Oggi vi mostro alcuni prodotti che uso proprio per ottenere questa base viso luminosa e naturale, alcuni mi sa che già li conoscete bene, o li avete già visti in qualche Beauty Notes, altri invece sono una novità e stanno per essere recensiti.
Vediamo di cosa si tratta. 


Burberry, Fresh Glow Luminous Fluid Base n°01 "Nude Radiance"*: 
La novità di questo autunno è che Burberry è approdato da Sephora, adesso viene venduto sul suo sito e si trova anche nel punto vendita di Corso Vittorio Emanuele per la gioia dei nostri occhi e un po' meno quella del conto in banca.
Fresh Glow Luminous Fluid Base è forse uno dei prodotti più famosi di Burberry, è una base luminosa, un primer se vogliamo dargli questo nome, un gel illuminante in sostanza, leggerissimo e multi uso. Bagliore e meraviglia tutto contenuto in questa splendida bottiglia, una scultura più che un flacone, stupenda.
Ho iniziato ad usarla solo da poco tempo, ho provato Fresh Glow prima come primer, su tutto il viso per iniziare il trucco, poi ho provato a mescolarla alla mia crema colorata (tra poco vi dirò quale), l'ho usato anche da base per l'illuminate o come illuminante solo in alcune zone del viso, in tutti i modi è stato favoloso, e quando lo uso la mia pelle risplende ma in modo estremamente naturale e discreto.
Il mio metodo preferito di utilizzo è mescolare Fresh Glow alla crema colorata e proverò presto anche a farlo con il fondotinta, l'effetto che ottengo è così delicato e luminoso che non ha eguali.

Laura Mercier, Tinted Moisturizer SPF 20 "Blush"*: 
Dopo i primer, la crema colorata è il prodotto più famoso di Laura Mercier, questa Tinted Moisturizer ha da sempre riscosso tanto successo, in tutte le sue versioni.
Io ho la versione classica con SPF20, il colore è "Blush" ed è quello più adatto alla mia pelle, si sposa alla perfezione. Questo prodotto ha una consistenza leggera, una coprenza bassa ma una buona capacità uniformante, lo stendo meglio con le dita che con i pennelli ed è come una seconda pelle, non si percepisce alla vista, non si trasferisce, è un prodotto che si sposa perfettamente con le mie esigenze. La cosa che mi piace di più è il finish di questo prodotto, non eccessivamente luminoso ma non certamente opaco, la sua formula cremosa ma asciutta la trasforma in un velo sulla pelle, è straordinaria da questo punto di vista.

Physicians Formula, Youth Booster Concealer Light/medium*: 
Ho già mostrato lo Youth Booster Concealer più volte, ne ho provati diversi di correttori di Physicians Formula ma lui alla fine è quello che mi piace di più. Un lato è correttore in stick, l'altro lato è liquido, è questo quello che uso di più delle due opzioni, e mi piace perché è molto confortevole ed è abbastanza illuminante vista la tonalità giallina. La coprenza è buona ma non è molto elevata, per una situazione di occhiaie non troppo marcate va più che bene; la consistenza è tanto piacevole, è un prodotto fresco sulla pelle e molto fluido, è un correttore davvero comodo da usare e piacevole da sentire sul viso. Io lo applico ovviamente nella zona occhiaie, ma anche per coprire qualche rossore ai lati del naso, sfumando bene con i polpastrelli o con un pennello.
Mi sono ripromessa di pubblicare la recensione di questo prodotto e della Youth Booster Illuminating Powder entro la settimana, bacchettatemi se per caso non ci riesco perché è un recensione che vale la pena di veder pubblicata!

Houglass, Ambient Lighting Powder "Diffused Light":
Siamo a più di metà make up a questo passaggio, e iniziano ora i tocchi finali, quelli che lo rendono speciale. Io a questo punto chiudo la base con un tocco di Ambient lighting Powder di Hourglass, con cui l'idillio iniziato in primavera continua ancora più forte di prima, penso di non dover aggiungere molto altro rispetto a quello che già ho detto nella sua recensione, se non confermare ulteriormente tutto il bene che ne penso.
Questa polvere viso è quanto di più delicato ed etereo si possa desiderare, illumina in modo discreto, rende la pelle radiosa, è la ciliegina sulla torta insomma, specie se ciò che si ricerca è proprio un aspetto healthy glow, quel bagliore fresco e naturale di un viso in piena salute.
Io uso Diffused light tranquillamente su tutto il viso, oppure solo in alcuni punti, dipende un po' da come va, come mi sento, e in ogni caso non mi delude mai.

Daniel Sandler, Watercolour fluid Blusher "Cherub":
Un bel blush non può mancare, altrimenti l'effetto salute non è completo. La mia scelta ultimamente ricade sempre uno dei prodotti che a distanza di tanto tempo resta uno dei miei preferiti di tutto il mio assortimento di blush.
Sto parlando del Watercolour Fluid Blusher "Cherub" di Daniel Sandler, uno degli acquisti più azzeccati ch'io abbia mai fatto e che ancora oggi consiglio e straconsiglio. Cherub è un bel rosa, fresco e naturale, un po' bon ton, ed è una scelta perfetta per un look tutto concentrato su un risultato glowy e fresco. Il finish è luminoso pur non essendo satinato o altro, l'effetto è quello di un acquerello sulla pelle, particolarissimo, e non c'è prodotto secondo me che si può paragonare a questo di Daniel Sandler o che possa garantire un effetto simile.

Diego Dalla Palma, Terra abbronzante Sublimatore di colorito n°80 Nudo*:
Siamo arrivati ai colpi finali del look, e per chiudere il tutto ci vuole un tocco di bronzer, qualcosa di molto leggero ma che dia un pizzico di volume, specie se si ha una pelle chiara come la mia.
Uso questa terra di Diego dalla Palma da un mesetto, la sto studiando ancora ma per ora ha ben due cose che mi piacciono: è totalmente opaca, e si fonde molto bene con la pelle.
Questa Terra abbronzante è nel colore Nudo, il più chiaro disponibile, per la mia pelle va bene come bronzer ma non è troppo adatta come prodotto da contouring, durante l'utilizzo tende a tirar fuori una nota di colore un po' più aranciata e questo va bene per scaldare il colorito ma non si adatta a creare zone d'ombra.
Un tocco di bronzer serve un po' a rifinire, ne serve poco, giusto per stemperare il pallore del mio viso; io lo applico con mano leggerissima, ai lati del viso senza andare troppo verso il centro, e cerco di sfumare bene il colore, l'effetto deve essere davvero vedo non vedo.

Questa è la mia ricetta per una base viso luminosa ed effetto salute, ed è un po' quello che sto facendo praticamente tutti i giorni, con giusto qualche variante per provare qualche prodotto nuovo o qualche soluzione diversa.
Fresh Glow di Burberry è senza dubbio il prodotto di punta di tutto il look, senza di lui tutto avrebbe meno luce e meno senso, mi ha fatto venire voglia di sondare un po' il terreno degli illuminanti liquidi, e pare sia il momento migliore visto che dal trend del contouring siamo passati a quello dello Strobing. Cosa è lo strobing? se non ne avete mai sentito parlare è quella tecnica di makeup che sta spopolando sul web negli ultimi mesi, consiste nel fare un contouring senza usare prodotti per creare zone d'ombra, bensì usando prodotti illuminanti per creare forti punti luce. Zigomi, tempie, punta del naso, arcata sopracciliare e arco di cupido sono le zone protagoniste, l'illuminante piazzato lì ad arte andrà a rendere più evidenti quelle zone e creerà una sorta di sculpting del viso basato sui punti luce e non sulle ombre.

Voi che prodotti usate per creare la vostra base viso luminosa? cosa ne pensate dei passaggi che effettuo io? che prodotti avete da consigliarmi da alternare a quelli proposti?

Aspetto i vostri commenti!

un bacio

N.b. i prodotti contrassegnati con * mi sono stati inviati a titolo gratuito dalle rispettive aziende a  a scopo valutativo, non sono stata pagata per parlarne, scriverne, mostrare immagini, ne sono collegata in qualche modo all'azienda, non sono stata soggetta a condizionamenti e quelle che esprimo sono le mie oneste, obiettive e personali opinioni.

  • Share:

You Might Also Like

9 commenti

  1. L'effetto pelle naturale e luminosa è bellissimo. Purtroppo, la mia pelle non me lo consente affatto. Ho solo un illuminante, Pupa della Coral L.E di poco tempo fa: mi piace, è molto discreto ma lo posso usare solo di sera e con il fresco, altrimenti accentua la lucidità che già è presente (purtroppo molto) naturalmente sulla mia pelle mista/grassa. Io non faccio il contouring ma solo perché penso ci voglia una manualità non indifferente per farlo bene e non effetto maschera di carnevale. Lo strobing già mi sembra più naturale e meno finto ma richiede un tipo di pelle, secondo me, già piuttosto bella. Bei prodotti, comunque.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni pelle ha delle esigenze specifiche, ma un look naturale si può ottenere anche su una pelle più mista rispetto alla mia, basta scegliere il prodotto giusto e trattare bene la pelle prima.
      Se tendi a lucidare molto un primer mattificante può venirti incontro (tipo quelli di MUFE, sono più delle creme che dei primer siliconici, e sono basi perfette), successivamente puoi scegliere un fondotinta leggero da finish satinato opaco (mi viene in mente il Like a Doll di Pupa), abbinato ad un correttore molto coprente per intervenire localmente su qualche imperfezione e una cipria dalla polvere extra-fine e che mantenga il viso opaco. Poi si può aggiungere l'illuminante, ne sceglierei uno dalla luce extra fine, in polvere magari, senza glitter. Si può usare anche un ombretto per questo, mi viene in mente Atom di Nabla, o qualcosa di simile, l'importante è che sia delicatissimo. Otterrai un effetto pelle nuda più adatto al tuo tipo di pelle e con cui ti sentirai molto meglio ;)

      Elimina
  2. Io mi affido, finché non lo finisco, al "vecchio" High Beam di Benefit e a qualche tocco di terra... Ma devo dire che non sono ancora abbastanza brava a rendere volumi e punti luce armonici come vorrei...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. High beam è una grande risorsa, però per me è un pochino più rosato di quanto vorrei, mi sono accorta che preferisco gli illuminanti un po' più neutri sul mio viso, come Copacabana di Nars o proprio Fresh Glow di Burberry.
      Io con gli illuminanti me la cavo, è con la terra che faccio un po' di pasticci ogni tanto, sfumare all'impazzata è l'unica cosa che mi salva ;)

      Elimina
  3. Io non posseggo piú di uno o due illuminanti e entrambi in polvere, ma questi prodotti devo ammettere che mi intrigano non poco. Forse dovrei imparare a utilizzarli per bene per convincermi ad acquistarne, sperimentare un po'! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono prodotti particolari, sia Fresh Glow che Diffused Light, però una volta che inizi a capire come farli funzionare, usarli è la cosa più naturale del mondo e ti chiedi come hai fatto a vivere senza.
      Mi rendo conto di star attraversando un periodo di sperimentazione e desiderio di provare cose nuove, di uscire un po' dai confini della mia comfort zone, forse voglio mettermi alla prova per vedere cosa altro ancora posso scoprire di me stessa ;)

      Elimina
  4. Non ho mai usato gli illuminanti finchè non ho provato Mary Lou Minizer di The Balm, da allora non lo mollo più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adoro, Mary lou è uno dei migliori illuminanti mai concepiti!

      Elimina
  5. Con certe tecniche sono alle prime armi, i concetti di contouring/strobing,etc li sto imparando poco alla volta, sperimento con i pochi prodotti che ancora ho, Naked Flushed in primis. E' un mondo che mi affascina però, con la mia pelle mista/grassa l'unica non è solo imparare bene il gioco di luci ed ombre, ma anche cercare di tenere a bada le lucidità, la cipria per me è essenziale, a meno che non usi il fondo Pupa Like a doll ;)))

    RispondiElimina