A close up on make up n°316: Hourglass, Ambient lighting Blush "Diffused Heat"

By A.G. - Whatsinmybag - 5.11.15

Vi ricordate la mia recensione dell'Ambient lighting Powder Diffused Light di Hourglass? Ebbene, quella prima review su questo marchio era solo l'inizio, quell'acquisto fortunato sancì un patto di rispetto e di stima nei confronti di questo marchio che per quanto riguarda le polveri viso sa il fatto suo, non ha eguali.
Dopo Diffused Light ho avuto modo di provare altri prodotti di Hourglass, il famoso Brow Arch Sculpting Pencil, che è ancora al momento il mio prodotto del cuore per le sopracciglia, e altre cosette, tra cui il protagonista della review di oggi, il blush Ambient Lighting Blush nel colore Diffused Heat.
Oggi vorrei parlarvi di lui e raccontarvi i suoi segreti, se volete saperne di più non vi resta che accomodarvi.

 


Packaging e dettagli…
Il packaging dei prodotti Hourglass è molto caratteristico, qualunque brand decida di simularlo penso non possa proprio tenergli testa: è moderno, essenziale, elegante e anche un po' futuristico.
I blush rispetto alle polveri viso sono più piccolini, sono contenuti in astucci di color oro e sono più leggeri. Hanno lo specchio all'interno e nessun applicatore.
La quantità è pari a 4,2g la PAO è di 12M.

Descrizione, colore e varie…
I blush di Hourglass sono stati apprezzati da tutta la community beauty in tutto il mondo penso, il colore Mood Exposure e Luminous flush sono stati forse i più recensiti e amati, ma io mi sono concentrata su altre tonalità e quando ho potuto scegliere ho scelto quasi senza dubbio Diffused Heat.
Gli Ambient lighting Blush sono formulati un po' come le polveri viso, sono delle cialde di prodotto cotto e la caratteristica principale dei blush è che hanno un effetto marmorizzato creato con due colori che si incontrano nella cialda creando frastagliature, onde, per un risultato estetico meraviglioso. Nessun blush è uguale ad un altro, tutti i Diffused Heat dell'espositore o i Luminous Flush o gli altri colori hanno tutti un motivo differente, un tocco che secondo me contraddistingue un po' questa tipologia di prodotto.
La formulazione è molto simile alle ambient powder, abbiamo anche qui una polvere finissima, impalpabile, quando si stende sul viso colora le guance come se le stesse tingendo, pelle e colore diventano un tutt'uno, per un risultato perfettamente sfumato.
Diffused heat è un colore un po' particolare, è un color papavero con un tocco di rosa, una tonalità un po' vivace e un po' diversa dal solito, diversa dal color corallo e bel lontana dal semplice pesca, nell'area "blush" del mio cassetto dei trucchi non c'è nulla di simile e più lo uso e più mi rendo conto che è unico. Il finish è satinato-shimmer, la polvere è fine e luminosa e viene animata da qualche piccolo punto luce qui e lì.
Inizialmente temevo un po' questo blush di Hourglass, poi invece iniziando ad utilizzarlo ho preso confidenza con lui, in Estate l'ho usato tantissimo e non ho più smesso, anche adesso che è Autunno lo utilizzo praticamente tutti i giorni e mi piace l'effetto che fa sulla mia pelle, la scalda leggermente, la rende di aspetto luminoso e vivace, si armonizza perfettamente con il biondo dei miei capelli e con il colore della mia pelle, insomma è amore. In un certo senso è come se fosse anche naturale come colore, è come se la pelle fosse baciata dal sole, poi l'effetto acquerello che genera sulla pelle è semplicemente adorabile.
Va bene, mentirei se dicessi che non avrei preferito averlo senza glitterini, sarebbe stato meglio forse e avrei potuto dire che questo blush è praticamente perfetto, però non posso dire di non adorarlo comunque, non dopo tutto l'uso che ne sto facendo. Ok, i glitter ci sono, ma sono così piccoli e delicati che non sono fastidiosi, si vedono appena, non ti fanno sentire un vampiro degli anni 2000 e il fatto che la polvere non sia troppo iridescente ma anzi sia leggermente satinata, bilancia il tutto: un po' di luce e un po' di naturalezza.
Una volta indossato questo blush ha una splendida durata, non è il tipico prodotto che ha necessità di essere ritoccato spesso, non dico che dura tutto il giorno ma sicuramente per più di metà di questo, e la sera, quando andate a struccarvi, ne troverete traccia sul vostro dischetto o pannetto struccante.


Conclusione… 
Hourglass ha fatto un buon lavoro con i suoi Ambient Lighting blush, sono un prodotto fuori dall'ordinario e Diffused Heat è diventato il mio piccolino, uno di quei prodotti che amo e che non mollerò mai più. Il problema è che mi ha incuriosito anche su altri colori e non escludo di comprarne un altro se mi troverò al posto giusto nel momento giusto.
Il prezzo è di 35€, si può acquistare nei punti vendita Sephora Corso Vittorio Emanuele e via Durini a Milano e anche Roma nella Sephora di Piazza di Spagna.
Li consiglio? Sì li consiglio, secondo me questi blush sono tanto particolari e di ottima qualità da giustificarne fama e prezzo, adoro Diffused Heat e mi sento sempre più fan di Hourglass.
Attenzione: per chi volesse provare le polveri, i blush e anche i bronzer, per Natale Hourglass farà uscire una splendida palette, ha un ottimo prezzo per tutti i prodotti che contiene e vi suggerisco di non farvela scappare!

Voi avete provato gli Ambient lighting blush di Hourglass? e le Ambient Powder? cosa ne pensate?

un bacio

n.b. il prodotto mi è stato inviato in omaggio a scopo valutativo dall'azienda, non sono pagata per parlarne, mostrare immagini o altro, non sono collegata in alcun modo all'azienda e questa è solo la mia onesta e personale opinione basata sulla mia personale esperienza con questo prodotti.

  • Share:

You Might Also Like

6 commenti

  1. Un giorno ne acquisterò uno, mi devo fare un autoregalo perché dubito che qualcuno me lo regalerà mai XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli autoregali sono quelli che danno maggiori soddisfazioni e questo blush credimi è veramente un bel regalo da farsi ;)

      Elimina
  2. Ecco... Quella palette natalizia è il mio regalo dei sogni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche il mio, è bellissima. Io possiedo già la cipria e il bronzer e forse solo per quello non la comprerei, ma se dovessero regalarmela sarei più che felice di accoglierla e di darle tanto, tanto amore!

      Elimina
  3. Trovo incantevole la trama della cialda ma quel che più mi piace, in questo caso, è la linea pulita del packaging. Davvero molto elegante e chic.

    RispondiElimina
  4. Ma che belli che sono! Sia loro che le ciprie!

    Peccato non averli ancora visti dal vivo, non capisco quanto ancora ci vorrà per averli a Pisa :(

    RispondiElimina