Nabla Creme Shadow Potion Paradise

By A.G. - Whatsinmybag - 23.11.16

Nabla Creme Shadow Potion Paradise

Potion Paradise sono i nuovi Crème Shadow di Nabla, una collezione composta da sei nuove referenze, Utopia, Rea, Morning Glory, Hyperspace, Entropy e infine Petite Melodie; le tonalità sono un po' quelle a cui Nabla ci ha abituate sin da subito, richiamano il mood romantico e affascinante del brand, l'intenzione è sempre quella di offrire il meglio a tutte le sue clienti e abbracciare più gusti possibile. E credo gli riesca bene francamente, forse qualcuno può desiderare colori diversi, ma l'impronta Nabla è questa ed è un brand in cui io personalmente mi riconosco.
Diamo un'occhiata più da vicino agli ombretti Potion Paradise.

Nabla cosmetics Potion Paradise

Nabla Creme Shadow Potion Paradise, Descrizione:

I Crème shadow non sono una novità, chi li ha acquistati e provati sa che sono ombretti in crema dalle buone prestazioni ma ogni colore ha ovviamente le sue caratteristiche. La formulazione tendenzialmente è cremosa e soffice, spumosa in un certo senso; l'applicazione è facilissima sia con le dita che con i pennelli, ed io personalmente prediligo la seconda.
La caratteristica principale è la buona lavorabilità di questo prodotto, i Crème Shadow si stendono quasi sempre molto bene, e si sfumano divinamente, come pochi altri ombretti. Si fissano velocemente ma non istantaneamente, io da questo punto di vista non ho mai avuto problemi e non me ne hanno creati neanche i Crème Shadow della collezione Potion Paradise.
L'idea dietro questa collezione è quella di esprimere in modo cromatico il concetto di etereo e terreno, un'idea audace ma interessante, uno sviluppo di tonalità calde e fredde che si ispirano non solo ai trend attuali, ma anche all'arte e in parte alla filosofia. Se ci pensate bene anche i nomi hanno dei riferimenti particolari, questo modo di sviluppare le collezioni è stimolante dal mio punto di vista e intrigante, credo sia una delle peculiarità che rendono Nabla un brand così interessante.

Potion Paradise swatch
da sinistra s destra: Rea, Morning Glory e Entropy

Nabla Creme Shadow Potion Paradise, Formulazione:

Qualitativamente i nuovi Crème Shadow presentano qualche discrepanza tra loro e i precedenti, ci sono ombretti pazzeschi come Utopia, Morning Glory o Entropy, mentre ci sono ombretti come Rea e Hyperspace che sono belli ma migliorabili. Una piccola delusione forse l'ho avuta con Petite Melodie, e tra poco vi dirò perché.
Vediamo i colori singolarmente:
Utopia: un color ruggine metallizzato con riflesso caramello, è uno degli ombretti più corposi e interessanti della Potion Paradise e una vera bomba cromatica sugli occhi azzurri, il contrasto crea un effetto magnetico.
Rea: questo ombretto è potenzialmente stupendo, Rea è un porpora/borgogna scuro e cupo, polveroso quasi, con leggeri micro-riflessi rosati; il finish è satinato, colpito dalla luce è stupendo, il problema è che durante l'applicazione non è sempre uniforme, ci vuole un po' di attenzione. Il mio consiglio è di stratificarlo con cura, sfumando bene e pressando il colore, per trarre tutto il meglio.
Morning Glory: Nude rosato chiaro dal finish opaco, a me questo tipo di colori piace perché sono una scelta veloce quando voglio semplicemente sentirmi a posto. Ad esempio Morning Glory è fondamentale in  un look matte effetto "no-makeup".
Entropy: una vecchia conoscenza, a Nabla piace moltissimo creare la versione Crème Shadow dei suoi ombretti classici, specie quelli più amati. Entropy è il gemello dell'ombretto in polvere, un marrone chiaro rosato dal finish metallico, luminoso e quasi effetto nude, stupendo.
Hyperspace: a Nabla piacciono le sfumature dell'oro, non ci ha ancora dato un vero e proprio color oro puro (e io lo aspetto!), ma tante versioni diverse di questo colore. Hyperspace è un platino ad esempio, un oro freddo con una sfumatura verdolina, il finish è chiaramente metallizzato e ha qualche piccolo microglitter oro chiaro. Il problema è la texture, questo ombretto è un po' come Rea, con lui ci vuole pazienza e attenzione nella stesura per renderlo omogeneo.
Petite Melodie: ultimo ombretto della Potion Paradise, uno stupendo lilla chiaro, con iridescenza azzurrina e finish metallizzato. Bello, bellissimo in pot, ma deludente una volta applicato, se a Rea e Hyperspace posso personare qualche mancanza, a lui no, Petite Melodie è molto poco uniforme e anche con una buona applicazione si fa fatica a trarne il meglio. Peccato Nabla, però magari rivedendolo un po' si può migliorare e farne un Crème Shadow all'altezza dei suoi fratellini.

Potion Paradise swatch
da sinistra a destra: Utopia, Petite Melodie e Hyperspace

Nabla Creme Shadow Potion Paradise, Conclusione:

Ci sono cose che mi piacciono della Potion Paradise e cose che potrebbero essere sistemate, pro e contro come in tutte le cose insomma e nonostante io sia una fan dei Crème Shadow, qui qualche ombretto non è all'altezza della fama che hanno e delle mie aspettative.
Utopia, Entropy e Morning Glory risollevano decisamente la situazione, onestamente sono pazzeschi, Entropy in particolare lo sto usando in continuazione: lo stendo su tutta la palpebra mobile, lo sfumo nella piega, magari aggiungo un ombretto per dare più profondità, e poi tanto mascara nero. Un trucco da due minuti da fare al mattino, che fa occhi da cerbiatta e ti rende subito presentabile per affrontare il mondo.
Rea e Hyperspace sono un po' al limite, non me la sento di bocciarli completamente ma si poteva fare di più. Petite Melodie invece non posso salvarlo, lo swatch parla da solo.
Questi ombretti sono ovviamente disponibili sul sito di Nabla e in tanti altri shop online, il prezzo è di 11,50€. Attenzione perché è vero che la promozione che li riguardava è terminata, ma è anche vero che si avvicina il Black Friday, che sarà venerdì 25, e magari altre promozioni renderanno gli acquisti Nabla interessanti.
Li consiglio? i Crème Shadow mi piacciono moltissimo, ho consigliato spesso la tipologia di prodotto e lo faccio di nuovo. Gli ombretti in crema della Potion Paradise non sono tutti al top, ma Entropy e Utopia in particolare per me sono da avere, Morning Glory è un ombretto eccellente e utile, Hyperspace può essere interessante.
Uh Nabla si prepara a far uscire una nuova collezione in Dicembre, tenetevi pronti perché penso che sarà interessante.

Cosa ne pensate della Potion Paradise? Avete già provato questi ombretti?

un bacio

n.b. i prodotti mi sono stati inviati dall'azienda, non sono stati pagati per parlarne e questa è solo la mia onesta opinione basata sulla mia esperienza.

  • Share:

You Might Also Like

6 commenti

  1. io ho preso utopia entropy e rea. I primi due come ho scritto anche nel post sul mio blog sono spettacolari, rea mi piace molto ma devo utilizzare delle accortezze riguardo alla stesura. Sicuramente la texture di quest'ultimo va migliorata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì da Rea ci aspettavamo tutti molto di più credo. Entropy e Utopia invece sono favolosi, hai fatto bene a prenderli!

      Elimina
  2. Per Rea è questione di pennello, io personalmente parlando son rimasta delusa dalla durata di morning glory per esempio, ci speravo D:

    RispondiElimina
  3. Peccato per la stesura di Petite Mèlodie, inoltre trovo Rea troppo cupo, speravo in maggiori riflessi :-(

    RispondiElimina
  4. Rea e Petit Melodie mi hanno delusa un pochino...davvero poco omogenei...rea proverò ad usarlo come eyeliner

    RispondiElimina