a close up on make up burrocacao L'Oreal morbidezza morbido rosa Rose Mademoiselle rossetto sheer Rouge caresse

A close up on make up n°85: L’Oreal, Rouge Caresse n° 04 Rose Mademoiselle

Per i prodotti labbra di questo periodo, la parola d’ordine è sheer.
Praticamente tutte, ma proprio tutte, le case cosmetiche hanno lanciato la loro personalissima linea di rossetti semitrasparenti, lucidi, morbidi, dai vivaci colori delle caramelle o della frutta più golosa, tutti pensati e studiate per rendere le labbra morbide e succose.
Se mi seguite da un po’ sapete che ho un certo debole per i rossetti di questo tipo, ne possiedo di diversi colori e da sempre li ho trovati pratici e carini per questa stagione. Pur avendone un discreto numero, non ho proprio saputo dire di no ad uno dei nuovi Rouge Caresse di L’Oreal, e chi mi segue su facebook e su twitter, forse già sa di che colore sto parlando.

I Rouge caresse si presentano con un packaging che è tutto un programma, confezione totalmente trasparente, in plastica, attraverso il quale si vede lo stick in plastica dorata da cui esce il vero e proprio rossetto. Rifiniture e scritte sono in oro giallo e in oro rosa, sul fondo i dettagli del rossetto, il numero ed il nome del colore. La PAO è impressa su un’etichetta bianca attaccata a lato ed è di 24 M, la quantità non è menzionata.
Questo gioco di trasparenze che i marchio ha scelto per rivestire questo rossetto è abbastanza divertente, la plastica secondo me poteva rendere meglio, ad un primo impatto può sembrare un po’ poco ricercata come scelta, eppure nel complesso funziona e dona a questo prodotto un aspetto giovane. Via i vecchi packaging dei rossetti L’Oreal, un po’ troppo vetusti forse per questa tipologia di prodotto, e largo a soluzioni più fresche e più divertenti.
Il numero che ho scelto è lo 04, Rose Mademoiselle. Sceglierne uno non è stato semplice, purtroppo temo sempre di ricadere su colori identici a quelli che possiedo e devo ammettere che i colori disponibili in questa linea, pur essendo luminosi e freschi e declinati in 12 colorazioni, non sono troppo originali. Tralasciando i nude che non mi interessavano affatto e il marrone che proprio non mi piaceva, i rosa e i corallo mi ricordavano colori che già si trovano nel mio arsenale o tonalità troppo baby che non porto, stesso discorso vale per i rossi anche se li ho trovati particolarmente belli. Il color malva e il color lilla invece li ho trovati interessanti, il lilla in particolare mi aveva colpita e nella lotta tra lui e il rose mademoiselle, ha vinto quest’ultimo unicamente perché ai rosa non so dire di no e questo, contrariamente agli altri, non lo avevo.

Rose Mademoiselle è un rosa vivace, è uno di quei colori che sta a metà tra l’essere delicato e deciso, una sfumatura che si fa notare se vuole e che nel complesso risulta comunque affascinante e discreta. Le note del rosa si fondono con punte di blu che creano delle venature fredde caratteristiche di questo tipo di colorazioni, il colore in se risulta molto intenso e l’effetto lucido completa il quadro per delle belle labbra fresche, giovani e molto primaverili.

Questo prodotto ha una forma diversa rispetto ai classici rossetti, niente punte che seguono la forma delle labbra, bensì uno stick dall’estremità arrotondata che però non comporta problemi durante l’uso.
La formulazione è estremamente delicata ed il paragone con le consistenze morbide dei burro cacao è automatico, questo rossetto ha la stessa medesima dolcezza e quasi idrata le labbra allo stesso modo. Si tratta di un qualcosa di super confortevole, di vellutato, cremoso però non sfuggente, una volta indossato ci si dimentica letteralmente di averlo ed applicarlo è un attimo, ne basta giusto un velo, due per un effetto più deciso, e si è pronte per andare via.
La durata è la sua pecca, rispetto ad altri sheer che ho, effettivamente dura poco, l’effetto lucido sparisce in fretta e il colore, che pure resiste più a lungo, lo segue nel giro di poco tempo. Per fare una stima, direi che non resiste per più di una massimo due ore, se si mangia e si beve non c’è speranza di conservarlo e se ne va con cibarie e bevande.

Forse la sua pecca è anche il prezzo. Io l’ho trovato a 9 € e l’ho preso anche grazie ad uno sconticino che avevo ( ah la fidelizzazione!), in alcuni negozi è stato avvistato a prezzi più elevati e la cosa mi ha lasciato un po’ perplessa, insomma 14 euro per un rossetto così forse sono troppi.
Lo consiglio? è un buon rossetto, nonostante i difetti ne sto amando i pregi e non vi nego che lo sto usando davvero in ogni momento, al mattino e alla sera, ne adoro la freschezza e poco male se devo ri-applicarlo, alla fine dei conti è un piccolo sforzo. Raccomando però di cercare il prezzo a voi più congeniale se siete interessate, come dico spesso, se si gira un po’ per punti vendita e profumerie si riesce a conquistare qualche piccolo gioiellino senza soffrire troppo, spendendo il giusto.

E voi? voi avete provato questo prodotto?

un bacio

Leave a Reply