a close up on make up collezione estiva Hot tropics matita automatica matita occhi Pupa milano rosa antico

A close up on make up n°89: Pupa Milano, Automatic Liner n°01 Ginger Intense Pink Collezione Hot tropics

Quando ci si innamora di un colore, è difficile resistergli, se poi quest’ultimo è un colore assai particolare, le difficoltà aumentano esponenzialmente.
Così è andata con questa matita occhi, una automatic liner della collezione Hot Tropics di Pupa, oggi vi parlerò proprio di lei, la n°01 Ginger intese pink.

La matita è priva di confezione, si presenta in un fusto di plastica dello stesso colore del prodotto stesso ed è munita di tappo e di temperino estraibile sul fondo, la matita è di quelle automatiche quindi basta roteare il fondo per far uscire la mina colorata. Lungo il fusto sono riportati i dettagli relativi alla matita, quantità pari a 0,57 g e PAO di 24 M.

Tra i quattro colori disponibili in questa collezione (un viola, un turchese/teal, un oro/beige e questa appunto), io mi sono lanciata su quello che a mio avviso è il più particolare per una matita occhi, si tratta di uno splendido rosa antico, quel tipo di rosa scuro caratterizzato da un’intensa venatura tra il color rame e il color violetto, davvero peculiare nelle sfumature, con un finish decisamente metallizzato e con qualche microglitter color rame a dare luce al tutto. Per quanto bello e ricco di fascino, va detto che i rosa di questo tipo, come anche i borgogna qualche volta e il color cacao (e per cacao intendo un marrone scuro con forti venature rosse), sono qualche volta una vera e propria arma a doppio taglio. Se è vero che sono in grado di esaltare alcuni colori di occhi in modo pazzesco, è altrettanto vero che se vengono usati o abbinati male, il risultato che si ottiene è il temibilissimo appesantimento dello sguardo, con conseguente tremendo effetto occhiaia o occhi arrossati.
Pur sapendo che non è il colore migliore per i miei occhi azzurri, con questa matita me la cavo abbastanza bene, come il color borgogna, anche lei riesce a tirare fuori le tracce di verde dai miei occhi ed è assolutamente necessario per me utilizzarla con colori che definiscano per bene l’occhio e con una bella riga di matita nera nella rima inferiore interna in modo da creare contrasto tra i colori e far risaltare così gli occhi.
Il tratto di questa matita è preciso e scrivente sin dalla prima passata, ne consiglio due per avere un risultato molto intenso, non è eccessivamente morbida e questo fa in modo che non sbavi ne scappi via da tutte le parti, una riga piena di colore e definita si ottiene davvero in pochi gesti. Una cosa che mi piace molto è che si asciuga in fretta ma non troppo, volendola sfumare, si ha tutto il tempo di lavorarla prima che si fermi e si fissi completamente, una volta scaduto il tempo infatti, la matita prende la sua posizione e sono si muove più. Ovviamente è assolutamente no-transfer.
Rimuoverla è semplice, non viene via subito alla prima passata di struccante, però non fa troppi capricci e quando viene tolta si porta via con se anche tutti i microglitter senza lasciarli in giro, sul viso o sugli occhi.

Il generale sto adorando questa matita, ne adoro tutte le caratteristiche e sono letteralmente innamorata di questo colore, seppur difficilotto ha il pregio di essere insolito e di gran fascino e abbinato come vi ho spiegato poche righe fa, crea un effetto stupendo e molto romantico, molto adatto a serate un po’ chic.
Il prezzo di questa matita è di 13 € circa, io l’ho pagata un po’ meno francamente grazie ad uno sconto, non è una matita occhi economica forse ma vale il suo prezzo.
La consiglio? mi è piaciuta moltissimo e la trovo migliore rispetto ad altre automatiche provate in passato che spesso hanno il difettaccio di scrivere poco, se si adora il colore non posso che consigliarla data la sua rarità e particolarità consigliando un pizzico di attenzione nell’uso in modo da non inciampare nel temuto effetto “occhio stanco”.

E voi? voi avete provato questo prodotto?
un bacio

Leave a Reply