a close up on make up marrone rosato ombretti in crema ombretti in mousse

A close up on make up n°96: Astra, Soul Colours n°03, 05 e 06

Io questi ombretti non li volevo, lo giuro, l’acquisto non era premeditato, la colpa è tutta di Ipersoap che dopo aver fatto lo gnorri per un po’ di tempo, ha deciso poi di tirarli fuori a tradimento. Tentatore!
Insomma una volta visti son rimasta sotto shock, troppo colore tutto insieme qualche volta crea delle allucinazioni e dei momenti di crisi esistenziale, insomma, dovevo averli, e così ho preso i primi due e poi successivamente il terzo. Si è così che è andata, così questi tre prodotti son entrati prepotentemente nel mio beauty case, oggi vi parlo di loro e vi racconto la mia esperienza, vi mostro lo 03, lo 05 e lo 06, ombretti cremosi Soul Color di Astra.


Questi ombretti si presentano in piccole jar di di plastica trasparente in similvetro, hanno un tappo nero a vite e sono davvero piccolini, il diametro è più o meno quello di una moneta da 1€. Sui miei ombretti non è riportata alcuna etichetta riguardante l’INCI, la PAO o la quantità.

L’approccio con questi piccolini è stato inizialmente di profondo scetticismo mista a profonda esaltazione per i loro colori abbaglianti. Il viola e l’azzurro (06 e 05) sono i colori più accesi e più intensi e più sparaflashanti (concedetemi il termine maccheronico, al momento non mi sovviene un sinonimo più in italiano XD) ch’io abbia avuto modo di vedere negli ultimi mesi, ad eccezion fatta per gli smalti, e al primo sguardo ho subito voluto farli miei, ancor di più quando ho visto il risultato sulla mano della “pucciata” fatta dal tester, una volta steso il prodotto, il colore era assolutamente perfetto e brillante come nella jar.
Lo 06 è un bellissimo viola ciclamino, ha un finish leggermente metallico che gli conferisce un aspetto quasi elettrico e ancora più acceso, un colore straordinariamente bello e pieno che ho adorato sin da subito; lo 05 invece è un turchese metallizzato dall’estrema brillantezza, vibrante e ammaliante, intensissimo, un colore che si fa notare in ogni senso possibile. L’ultimo, lo 03, l’ultimo arrivato peraltro, è un marroncino chiaro delicato con delle leggere venature rosate, rispetto ai fratellini sembra sicuramente più spento, è meno appariscente e più classico ed è perfetto per tutti i giorni, io l’ho voluto prendere proprio per questo motivo, sia per sostituirlo al mio esaurito LLS di Kiko marrone rosato ormai spirato da tempo, questo l’ho reputato perfetto per sostituirlo e una probabile buona base per trucchi più complessi.

La formulazione di questi ombretti è assai particolare e per certi versi mi piace, per altri un po’ meno, essi infatti non sono compatti come i classici che conosciamo (ad esempio quelli di MUFE o quelli di Essence o di Catrice o di MAC), il prodotto in questo caso si presenta sottoforma di mousse, spumosa e cremosa, senza però essere liquida e indisciplinata. Questa forma bizzarra mi piace perché consente di lavorare molto bene il prodotto, si stende con facilità senza che scappi via o che, al contrario, arranchi sulla pelle senza spargersi a dovere sulla palpebra, si sfuma alla grande perché non è un ombretto a presa rapida e si ha la possibilità di ammorbidire i contorni prima che si fissi. Ciò che non mi piace è la difficoltà nel dosare il prodotto, è talmente cremoso che quando lo si preleva ne viene su parecchio se non si sta attente, oltretutto la jar è molto piccola, usare le dita per prendere il prodotto è fattibile ma scomodo perché si rischia di prenderne troppo o di inzuppare le unghie dentro, la cosa più comoda da fare è utilizzare un pennellino ma anche qui occorre intingere con delicatezza le setole per evitare di trascinare su troppo prodotto e sprecarlo o spargerlo un po’ ovunque.
Questa formulazione ha pregi e difetti, bisogna prenderci un po’ di confidenza per apprezzarla e bisogna imparare a dosarla, superato questo piccolo scoglio l’applicazione è tutta in discesa, si stendono bene e in maniera abbastanza uniforme, il risultato nel complesso è brillante e abbastanza omogeneo difficilmente si formano accumuli anche se un po’ si evidenzia la trama della pelle, i buchi di colore non si formano facilmente ma la stesura deve essere comunque curata. Uno dei punti più a favore di questi prodotti è che il colore resta esattamente quello che è in jar, non assume un aspetto più trasparente, non è deludente dal punto di vista della brillantezza. Ad esempio, il viola ed il turchese come colori assomigliano molto a due color Tattoo di Maybelline che avevo visto in profumeria diverse volte e che proprio non mi piacciono, questi di Maybelline infatti coprono poco e i colori sono più spenti, una volta prelevati si nota subito come il colore sia più deludente rispetto a questi di Astra. Quando compro un ombretto cremoso mi piace che il colore sia quello, come desidero che un ombretto in polvere abbia una buona pigmentazione, anche quello in crema deve essere coprente al punto giusto e il colore deve essere quello.
Ho usato questi ombretti in diverse occasioni, in termini di durata e brillantezza mi sono piaciuti molto, non ho notato particolari spostamenti, niente pieghette strane o arricciamenti, nessuna migrazione di colore sotto l’occhio, la loro performance è ottima. Anche la sfumabilità mi ha convinta, sia con altri ombretti cremosi sia con ombretti in polvere, alla fine la combinazione risulta vincente e si riesce ad ottenere delle belle sfumature e dei trucchi molto particolari.

In linea generale sono soddisfatta di questo acquisto, sono i primi prodotti targati Astra che acquisto e probabilmente saranno anche gli ultimi dato che il marchio in se stesso non mi attrae affatto, per questi piccolini ho davvero fatto un’eccezione, anche se il fatto che sulle mie confezioni non siano riportati dati e dettagli poco mi piace. Il prezzo di ogni ombretto è di 3€, un prezzo piccolino, anche se dopo un po’ di riflessioni mi son chiesta se fosse realmente conveniente, dopo tutto è proprio una piccola confezione e se non si bada a dosar e il prodotto si rischia di sprecarne parecchio, la quantità non è riportata ma in generale non mi sembra poi così tanta, insomma la qualità mi sembra che ci sia ma probabilmente la super convenienza no. Il prezzo comunque resta contenuto e 3€ per un ombrettino così bello e luminoso e con diverse qualità positive, è una cifra accettabilissima.
Lo consiglio? si, posso dire che a me sono piaciuti e che sono stati un buon acquisto.

E voi? voi avete mai provato questo prodotto?

un bacio

p.s. nell’ultimo photopost ho utilizzato il colore viola: http://whatsinmybag3.blogspot.it/2012/07/photopost-ultraviolet.html 

Leave a Reply