Caudalie chiacchiere Equilibra glossy lips Haul Impassioned kiko Lavera MAC Pupa milano

What’s new: Haulydays!

Ve l’avevo detto che avevo fatto qualche acquisto per le vacanze, non pochi in effetti anche ricordando il super haul fatto all’inizio del mese scorso. Prima di partire però avevo la necessità di fare alcuni acquisti e quindi alcune spese sono state necessarie,  altre invece sono arrivate durante la vacanza stessa, altre ancora sono stati piccoli e semplici peccati di “gola”.
Ecco cosa ho preso:
  • Caudalie, Vinosource creme sorbet hydratante
  • Lavera, Basis Sensitiv, deodorante roll on alla calendula e all’aloe vera
  • Lavera, Style&Care gel, gel per sopracciglia
  • Equilibra, Aloe Dermo-Gel multiattivo
  • Pupa Milano, Glossy lips n°400
  • Kiko, Water eyeshadow n°215
  • Zoya, smalto Zara ZP463
  • MAC, Amplified lipstick Impassioned

Diciamo che prima di partire avevo fondamentalmente bisogno di due cose, una crema idratante leggera e di rapido assorbimento e un deodorante per pelli sensibili che non avesse alcol, sali d’alluminio, allume di alcun genere, alcol e schifezze varie.  Sull’onda di queste due esigenze primarie sono partita per la mia spedizione punitiva per farmacie e negozi alla ricerca di due marchi che sapevo avrebbero fatto al caso mio, Caudalie e Lavera per l’appunto.
La crema Vinosource Sorbet l’avevo provata mesi fa quando ne trovai un campione nella mia glossybox, mi lasciò così felice e soddisfatta che spremetti il tubetto fino all’ultima goccia e una volta terminato andai subito alla ricerca per poterla ricomprare. Purtroppo non trovai subito il giusto negozio dove vendevano il marchio nella mia città e nel mentre ripiegai sulla Crema Sublime di Neve Cosmetics  che tutto sommato fu un ottimo acquisto, e continuai le ricerche per scoprire in quale parafarmacia avrei potuto trovare l’altro prodotto.
La ricerca come potete vedere ha avuto buon esito e non appena terminata la crema Sublime sono corsa a fare l’acquisto, felicissima di poter portare tutto con me in vacanza. Questa crema mi è piaciuta davvero tantissimo, seriamente credo sia stato un buon acquisto e con le alte temperature di agosto si è comportata davvero bene, è leggera, fluida, fresca, ed è idratante al punto giusto, la recensirò presto perché ormai posso dire di averla provata per bene, essendo già alla mia seconda esperienza con questo prodotto.
Il Roll On di Lavera invece era una vera e propria necessità, se ricordate tempo fa vi raccontai che avevo avuto un problema con i deodoranti e la cosa era sfociata in una vera e propria dolorosa allergia, fatto che mi ha costretto a cambiare tipologia di deodoranti e dire addio per sempre a qualunque forma di prodotto da supermercato e derivati. La soluzione immediata è stata lanciarsi alla ricerca di un prodotto bio, ricerca che si è rivelata ardua dato che in molti prodotti bio è presente l’alcol, utilizzato come conservante, sostanza che per la mia pelle ormai è kriptonite. Cerca che ti ricerca, mi sono confrontata con Hermosa, anche lei aveva avuto un problema con i deodoranti, non simile al mio, e lei aveva acquistato proprio il Roll on di Lavera della linea Basis Sensitiv, linea bio per le pelli più sensibili. Dopo aver letto le caratteristiche mi sono detta che faceva al caso mio e l’ho acquistato, devo dire che mi ci sono trovata bene anche se purtroppo la durata, va detto, non è eccelsa. Al momento dell’acquisto poi mi sono portata a casa anche il gel per sopracciglia, che non ha un vero motivo di essere stato scelto di questo marchio, semplicemente mi serviva e questo è il primo che mi è capitato. Nonostante la scelta assolutamente casuale, posso dire di essere “caduta in piedi”, questo prodotto mi piace davvero tanto per adesso, e l’ho trovato molto utile in diverse situazioni.

In vacanza, dopo il primo giorno di vero mare, mi sono trovata costretta a ricorrere all’uso dell’Aloe vera per salvare Fidanzato da una scottatura solare di notevole estensione. Per puro caso, sono incappata in uno stupidissimo punto vendita di profumeria qualunque, sono entrata esponendo il mio problema e la pimpante signora che lo gestiva mi ha prontamente consigliato l’Aloe Dermo-Gel di Equilibra per risolverlo. Da sempre sono una super fan dell’Aloe, manna per quasi ogni pelle che ha bisogno di essere lenita e curata, e quando ho visto che il gel in questione era al 98% e che il tutto aveva un INCI di soli 4 ingredienti, l’ho acquistato senza fiatare. Morale della favola, l’Aloe è diventato il mio miglior amico per tutta la vacanza e anche Fidanzato lo ha apprezzato notevolmente, sia per la frescura che per il rapido sollievo contro l’infame scottatura.

“Si va bene A.G., per questi prodotti c’è spiegazione per l’acquisto, ma il resto?”
Lo ammetto, sono colpevole, il lato make up di questo bottino è stato acquistato a scopo puramente cumulativo e frivolo, ogni bisogno in questo senso era assolutamente superficiale e inconsistente, ma l’appagamento dopo l’acquisto è stato così intenso che proprio non posso dire di pentirmene.
Voglio dire, avete visto quell’ombretto Kiko?! Io ho amato alla follia i Water eyeshadow quando furono proposti la prima volta e li ho amati quando li hanno riproposti l’inverno scorso, e per poco non svengo quando mi sono trovata faccia a faccia con un’intera gamma di colori uscita proprio agli inizi di Agosto. Ero felice, e felicemente mi sono portata a casa quello spettacolare grigio ferro dai riflessi blu.
Ed il gloss? Beh insomma, non si rinuncia mai ad un bel gloss e questo di Pupa lo avevo praticamente ignorato fintanto che non mi sono trovata a provarlo e bam, me ne sono innamorata. Copre, dura e non appiccica, è amore! Vogliamo parlare di Zoya? beh, io non ho un punto vendita vicino e quando me li sono trovati davanti al naso mentre ero in vacanza, ne ho voluto approfittare. Zara è un colore portabile, grazioso, con iridescenze oro delicate, ammiccava troppo mentre lo osservavo e proprio ho dovuto prenderlo.
Ed Impassioned? no dico scherziamo?! Impassioned si presenta da solo, si giustifica da solo, non ha bisogno di altre parole, è il rossetto dei rossetti, una pink/fucsia-maniaca come me non può non avere, è il santo gral dei prodotti MAC, l’oggetto del desiderio, il rosa acceso più bello e più portabile, lievemente fluo ed anche un po’ corallino, che esista. Lo volevo, l’ho visto, era l’ultimo, è mio!

Fine della saga, della storia e per il momento delle finanze, mi tapperò naso, occhi, bocca ed orecchie, il digiuno cosmetico comincia da adesso e per ora e per un bel po’, cercherò di tenere a freno gli impulsi acquisterecci, quando mi sentirò venire meno e sentirò che sto per cedere aprirò Impassioned e lo stringerò a me, in modo che mi dia forza.

Ironie a parte, cosa vi ha incuriosito di più? cosa volete che vi recensisca per primo? Ho in scaletta già diversi post per voi, alcune cose che avevo precedentemente acquistato e che ho provato in questo mese, ma qualora ci fosse qualcosa che vi stuzzica, vi solletica e vi “sfruguglia” di più, dite pure che come al solito gli darò precedenza.

un bacio

Leave a Reply