Colors of the worlds consigli Haul kiko Occitane opinioni Revlon Rimmel London Scandaleyes

What’s new: Mama mia, Mama mia, Mama mia what a haul!

Acquistucci di Febbraio, qualche cosina presa in un pomeriggio un po’ grigio e un po’ triste e qualcos’altro preso da Kiko, in occasione della sua promozione con sconto del 20% su tutto. Da Kiko era parecchio che bypassavo prodotti e collezioni, delle ultime due non ho preso proprio nulla, senza nemmeno sentirne troppo l’esigenza, la collezione nuova però e le ultime uscite in fatto di unghie un pochino mi hanno solleticata e qualcosina ho voluto prenderla, giusto quelle che mi avevano colpita di più e giusto in occasione della famosa promozione.
Vediamo cosa ho preso in questo mesetto:

  • Revlon, Just Bitten Kissable Balm Stain n° 020 Lovesick
  • Rimmel London, Scandal’eyeswaterproof Khol Kajal n°003 Brown
  • Deborah Milano, Smalto Pret à a porter n°
  • L’Occitane, Hand Cream Rose Petals
  • Kiko, Long lasting eyeshadow n°28 LE Colors in the World
  • Kiko, Long lasting eyeshadow n°31 LE Colors in the World
  • Kiko, Long lasting eyeshadow n°32 LE Colors in the World
  • Kiko, Long lasting eyeshadow n°33 LE Colors in the World
  • Kiko, Color explosion multi-tone blush n°02 Quirky Pink LE Colors in the World
  • Kiko, smalto Sugar Mat n°645
  • Kiko, smalto Sugar Mat n°646
  • Kiko, Nail Patch n°05 Gradation Pink
  • Kiko, Nail Patch n°04 Pied de Poule 

Parto prima con parlare un po’ degli acquisti extra-Kiko, perché qui in mezzo a questi prodotti ce ne è uno che volevo provare da diverso tempo e che mi sta piacendo sempre di più ad ogni utilizzo. Il prodotto è la matita Scandaleyes di Rimmel, un kajal scriventissimo, dal colore marrone intenso e dalla durata incredibile. La prima volta ne avevo sentito parlare da alcune youtuber anglosassoni, che spesso parlano di prodotti drugstore e che molto spesso danno interessanti consigli e segnalazioni, come in questo caso.
La ragazza descriveva questa matita come un ottimo prodotto per la rima interna, scrivente e performante come poche altre, e lì ovvio che ho cominciato a chiedermi se mai potesse essere davvero così. Ho avuto subito la sensazione che quel prodotto volesse essere da me provato e dopo averci girato un po’ intorno ne ho presa una per provare, nel colore marrone poiché gli altri già li avevo e una così mi mancava. Alla prima prova mi ha lasciata di stucco, scrive alla perfezione nella rima interna e dura, dura tantissimo, dura per delle ore, per dei pomeriggi, ogni volta che la metto continuo a guardarmi la rima interna stupendomi della sua costante presenza, non c’è matita nel mio arsenale che si comporti nello stesso modo, senza mai sbavare per di più, giusto sbiadendosi un pochino, con il passare delle ore, ma proprio poco. Insomma mi ha lasciata senza parole e spero di potervela recensire prestissimo perché a mio avviso è un prodotto che non ha nulla da invidiare alle 24/7 di Urban Decay e che secondo me si comporta pure meglio di loro. Il prezzo è piccolo, 7,50€!
Sul resto degli acquisti, posso dire che anche intorno al Just Bitten di Revlon ci giravo da parecchio, mi era rimasta impressa una prova che avevo fatto in profumeria dove mi ero accorta che non si trattava di un solito simil-balsamo labbra, ma che in realtà era una vera e propria tinta; avevo sempre rimandato, poi con la matita Rimmel in mano mi son detta che era il caso di sciogliere la riserva (perdonatemi la citazione politica) e di lanciarmi anche su di lui. Anche in questo caso non posso lamentarmi del mio acquisto, mi sta piacendo molto anche se ha un profumo delicatissimo ma un po’ particolare, non riesco a capire proprio cosa mi ricordi, forse alcune pastiglie alla menta di quando ero piccolina.
Insomma, con la matita Rimmel e il just bitten Revlon mi sono poi avviata alla cassa e lì c’era esposta tutta la nuova gamma di colori dei pret a porter di Deborah, smalti che a me non piacciono troppo, ad esser franca, ma a cui non ho potuto non dare una sbirciatina. La sbirciata è stata fatale a quanto potete vedere ed uno di loro è venuto via con me, un bel verde giada che cercavo da tempo, che non è un color menta, sia chiaro, e che alla fine mi è pure piaciuto abbastanza, si stende bene e dura anche abbastanza.
La crema mani invece l’ho presa da L’Occitane, avevo finito la mia amata al mango e senza non posso stare, è uno dei miei must have, così sono andata prontamente a riacquistarla e stavolta ho scelto quella ai petali di rosa, ha un profumo delicato e piacevole e la qualità è la medesima di sempre, la stessa che mi ha fatto innamorare di queste creme mani.

Veniamo agli acquisti Kiko, i più succosi e numerosi.
Come dicevo nell’introduzione, era parecchio che non mi facevo prendere dall’entusiasmo per i prodotti Kiko, non in modo così massiccio diciamo. Le ultime collezioni LE mi avevano lasciato indifferente, l’unico pezzo che avevo preso della collezione natalizia si è poi rivelato una vera e propria sòla e la cosa mi aveva dato davvero fastidio. La Colors of the world, la collezione primaverile uscita da qualche settimana, mi aveva colpita per il packaging ma la maggior parte dei prodotti non mi aveva entusiasmato, eccetto i famosi Long lasting stick, prodotto che mi piace moltissimo e di cui subito avevo preventivato l’acquisto. In primis avevo preso solo il LLS n°32, il verde smeraldo satin, poi è arrivata la promozione e galeotto lo sconto, mi sono concessa di prendere qualche altro LLS ed un blush, lo 02 Quirky Pink, un po’ più particolare dei soliti proposti ultimamente e composto da due toni di rosa e da un’illuminante, utilizzabili singolarmente o combinabili tra loro.
I LLS che ho preso sono il 28, il colore beige chiaro con shimmer oro, il 31 pervinca satin e il 33 grigio fumo satin, che si sono andati ad unire al 32 preso in precedenza, lasciatemi dire che questi colori sono uno più bello dell’altro e con tutti i pro e i contro di questo prodotto, è valsa la pena prenderli: sono brillanti e durano tantissimo senza perdere la loro luce, l’inconveniente principale è che hanno bisogno di un primer se li usate su tutta la palpebra, perché tendono a fare le pieghette se non li lasciate asciugare per bene.
Nonostante tutto mi sento di segnalarveli e di consigliarveli, i colori sono pazzeschi e vale la pena prenderli se vi piace il genere, se quindi non sapete come sfruttare il vostro sconto, fatelo con questi.

Sugar Mat n°645

Dopo aver “piluccato” dalla Color of the world mi sono soffermata sulle novità unghie e lì ho deciso di prendere due dei nuovi smalti Sugar mat, smalti che hanno un finish particolarissimo, una specie di glitterato opaco che a prima vista ricorda un effetto sabbia o la superficie ruvida della carta vetra, solo molto più bello e non così ruvido.
I colori che ho preso sono due, il 645 Bordeaux che mostro anche nella foto sopra e il 646, Nero stellato, entrambi pieni di glitter e di brillii. Gli Sugar Mat sono di due tipi, sono come questi che ho preso io, shimmer, e sono opachi, con solo l’effetto sabbia ma senza alcun tipo di glitter, con solo l’effetto sabbia completamente opaco.
Dei due tipi io ho preferito nettamente il primo, più particolare e anche più bello sulle unghie, più vibrante perché alla luce del sole si anima di luce e nonostante sia opaco, l’effetto è comunque vivido ed insolitamente elegante. Insomma questo effetto sabbia mi è piaciuto, tanto che son quasi tentata di provare prossimamente un Liquid Sand di OPI, una cosa che ho capito è che questo tipo di smalto ha un effetto molto meno finto che nelle foto promozionali, è un po’ strano toccare la superficie delle unghie inizialmente ma dopo non ci si fa più caso e non è niente di diverso rispetto ad un classico smalto glitter che spesso ha la superficie più ruvida proprio a causa dell’aggiunta di particelle di vario spessore.

Multi-tone Blush n°02

Sempre per restare in tema unghie mi sono lasciata convincere anche dai Nail patch, chi mi segue su facebook o su twitter si ricorderà la mia curiosità riguardo a questo tipo di prodotto, comprese le mie perplessità. In realtà mi son detta che poteva essere la giusta occasione per provarli, l’offerta Kiko non è ampissima ma c’erano giusto quei due motivi particolari che avrei voluto provare e sempre in virtù dell’offerta conferitami da Kiko, ho scelto di provarli e di dirvi poi cosa ne penso dopo averli sperimentati.
Con onestà, vi dico che già mi vedo con questi patch appiccicati ovunque sulle mie mani meno che sulle unghie, sono sicura che ci sarà da ridere quando mi approccerò a loro, spero solo di uscirne vittoriosa per non sprecare i soldi che sono costati. Ovviamente avrete foto dettagliate e review dei suddetti, con tutte le considerazioni del caso, dato che nei miei satus/deliri sull’argomento, ho notato grande partecipazione e curiosità da parte vostra.

LLSE n°28,31,33,32

Bene, questo è il mio resoconto acquistereccio, ditemi voi, avete domande o perplessità? Ma soprattutto, cosa volete che vi recensisca per primo? Lo so che sono stata un po’ lenta ultimamente con le review, tra malattie ed impegni ci sto mettendo un po’ più del previsto a recensire i prodotti ma prometto che arriveranno tutte quelle che devono, ho avuto un po’ di influenza e un po’ di problemi ed entrambi hanno rallentato le “operazioni”, prometto però di recuperare.

un bacio

Leave a Reply