a close up on make up corallo lipstick Miss Pupa Velvet Matt Navy Chic opinioni primavera Pupa milano recensione review rossetto opaco

A close up on make up n°228: Pupa Milano, Miss Pupa Velvet Matt 002 LE Navy Chic

Dopo la pausa per le feste di Pasqua e tre giorni di lontananza dai social media (converrete con me che ogni tanto serve), oggi si riprende con le attività e il fermento e voglio parlarvi del mio rossetto Miss Pupa Velvet Matt 002, rossetto opaco della collezione primaverile di Pupa, la Navy Chic.
Questi rossetti opachi mi hanno subito attratta, in primis per i colori, molto accesi e interessanti, e poi per il finish opaco/vellutato. Ormai ho capito che le collezioni in edizione limitata spesso sono dei banchi di prova per sperimentare nuovi prodotti, magari proposte che arriveranno più avanti nel tempo, come è stato per gli eyeliner ad esempio, o ancora con i Miss Pupa shine, e molti altri prodotti che poi sono entrati nella linea permanente e nel cuore di molte. Chiaro che non è sempre così, ma un occhio a queste collezioni per me va sempre dato. 
Insomma, questa è la mia review del colore che ho scelto per me, vediamo insieme come è andata la mia esperienza con lui. Buona lettura!

Packaging e dettagli…
Questa collezione di Pupa ha un packaging molto bello, semplice, come nello stile Pupa, però grazioso. Il rossetto è chiusto in uno stylo di plastica effetto metallo, di color oro chiaro, con tre piccole righe orizzontali di colore blu che abbracciano il rossetto e che sono il segno distintivo della collezione.
La PAO è di 24M, la quantità è pari a 3,3ml.

Descrizione e colore…
I rossetti della collezione Navy Chic erano tre, un pesca chiaro, che ho trovato poco interessante e anche difficile da portare, un rosso scuro, che ha riscosso molto successo, e il mio 002, un rosso corallo brillante, un perfetto match tra rosso e rosa, qualche punta di fluo a condire il tutto e un leggero tocco più caldo, un frullato di colori che grida “Primavera eccomi!”.
L’ho adorato all’istante, quando lo acquistai in un colpo solo gratificò il mio bisogno di colori primaverili, la mia fame di corallo e il mio amore per i colori vellutati, e ancora oggi che lo osservo e lo indosso non posso che rimanere incantata dal modo in cui disegna le mie labbra e le colora di bello e di vivacità.
L’effetto finale è matte, un opaco davvero molto bello, vivo e non spento, trovo che questa finitura si addica splendidamente ai colori di questo tipo, li rende ancora più vivaci e interessanti.

Formulazione e varie…
Tanto il colore è nel mio cuore, tanto la formula mi ha perplesso non poco, è anche per questo che pur avendolo da più di due mesi non ve ne avevo ancora parlato, non ero certa delle sue capacità.
Quando lo si indossa si nota subito come scorra bene sulle labbra, da questo punto di vista è perfetto, è quasi un burrocacao ma senza essere troppo burroso e cremoso e quindi anche troppo indisciplinato, ha una pigmentazione eccezionale, copre praticamente sin dalla prima passata e la particolare forma dello stick è perfetta per seguire la forma delle mie labbra, aiutando a disegnarne al meglio le punte e la delicata zona dell’arco di cupido.
Una volta steso risulta compatto e uniforme, non secca le labbra e risulta confortevole, dopo la prima ora però cominciano a vedersi i primi piccoli problemi. Questo rossetto ha a lungo andare la tendenza ad arricciarsi al centro delle labbra, probabilmente a causa del continuo muoversi delle stesse (per parlare, bere o mangiare) e del suo asciugarsi un po’ una volta steso, formando dei piccoli e antipatici accumuli di colore al centro della bocca, fastidiose palline e grumetti antiestetici che proprio non riesco a digerire. La prima volta che l’ho notato mi sono indispettita, per sopperire al guaio io cerco sempre di metterne il giusto, facendo un solo strato di colore senza esagerare, oppure passo un primo strato e con il ditino o con un pennello cerco di uniformare il prodotto su tutte le labbra, in modo da distribuire il prodotto in modo uniforme e togliere l’eccesso, poi dove serve ripasso appena con il colore, oppure mi fermo a seconda dell’effetto che ottengo. Così di grumi se ne formano molti meno e succede solo se si affrontano pasti e spuntini, la sua tendenza a stratificarsi però con il passare delle ore riemerge, è una vera maledizione.
Questo è il difetto che non perdono a questo rossetto, tutto il resto lo renderebbe sulla carta il prodotto ideale, dato che la durata è buona, la pigmentazione straordinaria, eccelle nella stesura e sia applicato in modo pieno che applicato picchiettandolo leggermente sulle labbra, fa sempre una figura stupenda. Eppur fa i grumi, e questa cosa non mi va proprio giù. 

Conclusione…
Stavolta non posso dichiararmi completamente felice di questo prodotto, lo sto usando comunque piuttosto spesso, persino in questi giorni di festa l’ho portato spesso, ora che ne conosco gli inghippi so come gestirlo e del colore son troppo innamorata per non metterlo, i guai dopotutto non sono irreparabili e si arginano facilmente, però sono un po’ delusa, senza contare che finisco con il fare il paragone con i nuovi rossetti Pupa, gli I’m, bellissimi e decisamente di un altro livello rispetto a questi, e storcere il naso: questo poteva essere un bellissimo rossetto ed invece purtroppo non lo è del tutto.
Non so proprio se Pupa se ne uscirà prima o poi con una collezione di rossetti opachi, ma se dovesse, spero proprio che tenga in considerazione questi piccoli difetti e che li corregga, il principio è buono, bisogna solo correggere un po’ il tiro per ottenere dei bellissimi rossetti opachi.
Il prezzo di questi rossetti si aggira intorno ai 10€.
Lo consiglio? Ni, stavolta mi sento di mettere le mani avanti, questi Velvet Matt hanno dei bei colori ma la formula qualche difetto ce l’ha e quindi prima dell’acquisto meglio meditarci un po’ su.
So che alcune di voi hanno provato questi rossetti, il mio colore o lo 003 o tutti e tre, voi come vi siete trovate? avete riscontrato i miei stessi problemini?

un bacio

12 Comments

Leave a Reply