Aphrodite appunti trucco Beauty notes Bourjois Inglot Kat von D Madreperla Nabla Cosmetics Rouge Velvet Edition ruggine

Beauty notes: Well, I’m just in these colours…

Ho un problema: mi trovo in un triangolo cromatico fatto di color ruggine, viola, taupe e lilla vari, con aggiunta di sfumature, riflessi, e tanta luce.
E non riesco ad uscirne, forse non voglio nemmeno, ci sto troppo bene in questo marasma di metalli, sfumature dei fiori e trucchi luminosi, ho come la sensazione che nel mezzo a questa selezione ci sia la vera me, possibilmente con indosso un bel rossetto fucsia… 
Le Beauty notes di oggi sono un po’ varie, si parla di ombretti che sto usando ultimamente, di cose che mi stanno dando tante soddisfazioni, e di varie ed eventuali, un piccolo anticipo su qualche prossima recensione e diverse considerazioni e prove su strada. Buona lettura!

Nelle ultime settimane l’oggetto che più ha stanziato nella mia make up bag e che più ho utilizzato è stato la palette Poetica di Kat Von D. Guardatela, non è bellissima? Tra quelle disponibili nella linea permanente è la più particolare secondo me, le altre due sono una classica sui toni nude, marroncini vari etc, l’altra sui toni del grigio mi pare, per smokey e quant’altro, decisamente classiche.
Poetica però è diversa, alterna colori caldi a colori più freddi, suggerisce quasi di mescolarli tra loro e di trovare nuovi abbinamenti, anche piuttosto insoliti. Poi soffermiamoci un attimo sui colori, trovo che i viola che offre siano tra i più belli provati negli ultimi tempi, senza contare quel color ruggine lì in mezzo, una vera bellezza, con la sua tendenza all’arancio e tutto il suo finish metallizzato.
La qualità di questi ombretti è molto buona, hanno tutti una splendida pigmentazione e al tatto sono proprio piacevoli, si lavorano bene con i pennelli e con loro riesco sempre a metter su trucchi particolari. Insomma, è una palette coi fiocchi e presto vi farò vedere un trucco con lei. Vi ho già detto che ha anche una signora matita occhi di colore nero in dotazione? La matita Puro Amore è la ciliegina sulla torta!
Comprare ombretti mi piace almeno tanto quanto comprare rossetti, specie se si tratta di scegliere tra marchi nuovi o tra cose appena uscite. In questi giorni la mia “novità” è stato l’arrivo nella mia vita cosmetica di ombretti refill e palettine magnetiche, prodotti che fino ad ora non avevo acquistato perché non avevo abbastanza refill da posizionare, non amo il depottaggio e non avevo palette magnetiche.
Poi sono arrivati gli ombretti Inglot presi a Milano, e una cialdina da sola, priva della sua palette, e poi la promozione Nabla, con gli ombretti Madreperla e Aphrodite che mi facevano l’occhiolino e insomma, in poche battute sono diventata proprietaria di refill, ombretti vari e un paio di palette magnetiche. Non dubito che potrei allargare la famiglia più avanti, ma difficilmente credo che mi doterò di palette magnetiche più capienti, trovo che queste piccini di Nabla siano ottime per portarsi dietro un po’ di colori,
Notate una certa assonanza cromatica tra gli ombretti nella palette magnetica e quelli di Poetica? Lieve vero? Non ho scuse, non posso che ammettere di coccolarmi in questo tunnel luminoso-caldo-freddo-estivo e non riesco a farne a meno.
Apro una parentesi su Madreperla, è il caso di farlo. Sono stata incuriosita riguardo a questo colore da uno status su facebook piuttosto convincente di DottedAround prima dell’acquisto, e successivamente mi sono emozionata leggendo un suo post sempre sull’argomento (ma l’ombretto era già in viaggio, ero già stata convinta, e grazie Ale!), Madreperla di Nabla è effettivamente un ombretto affascinante, e ora che l’ho usato un paio di volte posso proprio confermarlo io stessa.
Così a vederlo pare anonimo, qualcuna potrebbe anche additarlo con un classico taupe (giammai), Madreperla in verità è un riflesso più che un colore, un duochrome a base taupe satinato che trilla di un rosa piuttosto evidente sotto la luce diretta, e che è bello e bravo se usato da solo, ma spettacolare se usato sopra altri colori, possibilmente scuri. Sto giocando con lui assieme agli ombretti Inglot, sto facendo vari abbinamenti, tono su tono o a contrasto e mi sto divertendo parecchio, è stato un buon acquisto.

bonus: swatch dei colori all’interno della palettina magnetica,
dall’alto verso il basso Aphrodite di Nabla, Madreperla, Inglot 39, 153 e 429

Vi avevo già parlato di quel Rouge Edition Velvet di Bourjois? non ricordo se già vi avevo accennato qualcosa, e vi anticipo che tra domani e dopodomani ne leggerete la review completa, ma ho voluto inserirlo qui a mo’ di cammeo. Questo prodotto è meraviglioso, MERAVIGLIOSO, è un rossetto/tinta dal colore bellissimo (è Pink Pong), dura una vita ed ha un finish vellutato. Voglio assolutamente cedere ad un altro di queste meraviglie, ad Hot Pepper in particolare; ora si trovano non solo su Asos, ma anche su Feelunique.com e pare pure che costino qualcosina di meno, che non fa mai male.
Appello: Bourjois, ti prego, torna da noi, questa “casa” aspetta teeeeeeeee.

Cosa ne dite degli appunti di questa settimana? qualche curiosità? e di questi prodotti che ne pensate? Chi ha già provato cosa?

un bacio

Leave a Reply