Caudalie chiacchiere Haul Inglot Lierac Milano Parashop Sephora

What’s new: You can say I’m a dreamer, but I’m not the only one who loves Haul!

Poche storie e poche scuse, ho infranto il mio ban cosmetico, è evidente. Ma insomma, ma voi avreste saputo resistere? Una va a Milano, si ritrova davanti a tutta quella spropositata offerta di chicche, beauty e fashion, e che fa, resiste?! Io non ho potuto. Sono una debole, lo so, ve lo riconfermo.
Però una debole con le idee chiare, e l’obbiettivo era conquistarsi qualche piccola chicca irreperibile nei negozi della mia città, che vi assicuro che non scherza per quanto riguarda l’offerta cosmetica, però insomma, tenere testa a Milano è piuttosto dura. 
Oggi vi faccio vedere cosa ho preso, sono assolutamente entusiasta dei miei acquisti, senza contare il valore affettivo che ha acquisito ognuno di loro, dato che sono stati comprati in compagnia di due amiche speciali, Floriana di Pepperchic, Amica con la A maiuscola che ha diviso con me questa bella esperienza Milanese, e Beatrice, dolcissima e premurosa, che mi ha tenuto compagnia nelle ultime ore prima della partenza, complice della maggior parte dei miei acquisti, che con pazienza si è sorbita il mio folle chiacchiericcio e il mio entusiasmo turistico per qualunque negozio mai visto prima.
Beh, andiamo a vedere ora che cosa ho preso:
Sephora: 
Too Faced, à la mode Eyes Sexy St.Tropez Eye shadow Collection;
Sephora, Universal Atomizer;
Parashop:
Caudalie, Eau Micellaire Demaquillant 100ml;
Caudalie, Fleur de Vigne Gel Douche 75ml;
Lierac, Kit Aux 3 Fleurs Blanches con Gel doccia da 75ml e Huile Sensorielle 15ml.
Inglot:
Freedom System palette 5 colori;
ombretti n°153, 429, 39, 44, 151, 15.

Partiamo dal primissimo acquisto, quello della palette Too Faced, fatto nella Sephora vi Corso Vittorio Emanuele.
Nella mia zona Too Faced non c’è, non è stato portato questo marchio (con mio sommo dispiacere) e da sempre avevo il desiderio di provare i loro ombretti. Il mio problema con Too Faced è che la maggior parte delle sue palette, tranne rari casi in Limited Edition, sono piene di marroni, neutri, grigi, rosa e nude vari che possiedo già. Molte di queste sono bellissime a vedersi, come ad esempio l’ultima arrivata, la Chocolate Bar, oppure la Boudoir Eyes, ma ogni volta che mi soffermavo ad osservarle, in rete oppure nei rari casi in cui ho incontrato un espositore Too Faced, mi son sempre detta che non ne valeva la pena, perché di palette di quel tipo già ne avevo diverse.
Questa à la mode Eyes Sexy St.Tropez Eye shadow però, contrariamente alle altre, mi ha subito conquistata, sia per il bellissimo packaging, che per i colori dove ho ritrovato quel pizzico di brio in più che volevo, ed oltre a illuminanti e un paio di marroni vi sono anche un bel color rame, un pesca, un bel fucsia e un blu profondo. Insomma, mi è parsa diversa, più particolare e a lei non ho saputo resistere, non ci ho pensato nemmeno un minuto e mi sono voltata quasi subito verso la cassa (36€).
Ecco, lì alla cassa ho trovato il mini porta profumo di Sephora, in offerta a 5€, color fucsia, piccolo e pratico e che non vedo l’ora di riempire del mio profumo preferito.

Qualcuna di voi si aspettava che cedessi a qualche prodotto Mac durante la mia rapida avventura milanese, ma così non è stato, quel breve e rapido incontro che ho avuto con il corner presente nella stazione centrale non mi ha lasciata con idee spenderecce in testa, bensì con una certezza: I Retromatte sono rossetti dai bellissimi colori, ma la loro consistenza non fa per me, mi sono apparsi troppo secchi per il mio gusto personale, troppo da non tentarmi e da decidere di conservare i soldini per altro.
Ecco, con i soldi che avrei voluto spendere da Mac, ho fatto una visitina al negozio Parashop, in via Torino, dove mi sono buttata su pochi acquisti, conquistata dalla grande offerta di confezioni mini.
Il Kit Lierac era uno dei miei obbiettivi, io non so se avete mai provato qualcosa della linea Sensorielle di questo marchio, ma se non lo avete ancora fatto, vi suggerisco di andare a dare un’annusatina ai prodotti Aux 3 Fleurs Blanches e lasciarvi avvolgere da una carezza floreale rilassante. Avevo scoperto il gel doccia l’anno scorso, grazie ad una glossybox, e lo avevo amato tanto da rivolerlo acquistare, da Parashop mi sono trovata di fronte ad un kit a 10€ proprio del gel doccia e dell’olio, e va da sé che era destino che cedessi.
Assieme al kit ho preso anche una bottiglietta di acqua micellare di Caudalie (8,90€), perché ormai le sto provando tutte quelle in commercio e mi son detta “perché non provare anche questa” ed assieme a lui ho preso anche un altro gel doccia, Fleur de Vigne ad un prezzo più che ottimo, 2,90€.

E poi è successo, sono entrata da Inglot, (sempre in via torino) per la prima volta, con le idee più confuse che mai ma con un obbiettivo: i loro ombretti.
Desideravo fortemente provarli, volevo una palette Freedom System e di fronte a tutti i colori esposti sono entrata in crisi: quali prendere? quali scegliere? cosa scegliere? Ho cominciato ad andare per esclusione, niente nude, niente colori opachi (anche se su alcuni ho lasciato il cuore e probabilmente saranno miei alla prossima occasione), solo colori che so che indosserò tra le sfumature più particolari, e pian piano sono andata a comporre una selezione di sei colori, tutti della categoria Shine meno uno che è un Pearl.
I colori nella palette sono il 153, un taupe metallizzato senza glitter; il 429, un pervinca chiaro perlato/satinato, senza glitter o altre iridescenze; il 39, un violetto luminoso con microglitter argento; il 15, un arancio metallizzato/satinato che steso sulla pelle pare sia quasi un duochrome, con il colore di base color arancio e il riflesso oro; il 44, un verde bosco metallizzato; ed infine il 151, un argento effetto metallo liquido che non potevo lasciare lì, ma che è fuori dalla palette e a cui dovrò trovare quanto prima una sistemazione prima di toglierlo dalla sua confezione.
Mi rendo conto che in molte avrebbero scelto di comporre una palette pronta per tutti gli usi, ma io non volevo questo, volevo una selezione di colori da poter portare dietro e che fosse combinabile con quanto già possiedo, volevo cose un po’ particolari anche se pur sempre fedeli al mio gusto personale. Personalmente non vedo l’ora di giocare con questi ombretti e di scoprire in quali modi usarli, come combinare i colori e posizionarli, non nascondo che già sogno di combinarne alcuni tra loro e spero presto di farvi vedere qualcosina.

Ecco dunque i miei acquisti Milanesi, cosa dirvi di più se non “cosa ne pensate?”e “di quale vorreste che parlassi per primo?”.
Aspetto i vostri commenti!
un bacio
p.s. Quante hanno riso per il titolo stavolta? 😀

Leave a Reply