a close up on make up occhi azzurri ombretti opinioni palette recensione review

A close up on make up n°246: Too Faced, à la mode Eyes palette

Ho sempre avuto il pallino per le confezioni graziose, i cofanetti e gli scrigni, e forse questo mio amore per questo tipo di oggetti mi fa adorare e desiderare le palette occhi che siano d’aspetto quantomeno grazioso.
Too Faced è un marchio che in quanto a produrre prodotti graziosi sa proprio il fatto suo, non è però equamente distribuito in tutte le Sephora e in quella della mia città non c’è. Di tanto in tanto ho sognato di acquistare almeno una delle loro palette occhi, fermandomi sempre di fronte al problema di non poterle vedere dal vivo, oppure di fronte al fatto che per quanto belle e graziose la maggior parte di queste contenessero colori già in mio possesso. Anche la Chocolate Bar, per quanto bella e desiderabile (molto desiderabile), alla fine per me sarebbe stato un surplus di ombretti neutri ed è per questo che su di lei non ho mai fatto nemmeno un piccolo pensierino.
Il desiderio di possedere però qualcosa di Too Faced era abbastanza forte e quando in Luglio mi sono trovata a Milano di fronte a un ricco espositore di questo marchio ho sentito un guizzo di eccitazione quando ho visto spuntar fuori la palette à la mode Eyes. L’avevo già adocchiata in rete, mi ero subito detta “ecco, per quella potrei fare una piccola pazzia” e quando me la sono ritrovata davanti non potevo in alcun modo ignorare la cosa. Non ho nemmeno voluto in verità.
Dopo un paio di mesi di conoscenza è il momento di parlarvene, e di dirvi un po’ cosa ne penso. Questa dunque è la sua review, buona lettura!

Packaging e dettagli…
La palette à la mode è un grazioso cofanetto di latta con chiusura magnetica, è piuttosto piccolina, 12 cm x 8 cm, abbastanza solida come struttura anche se confesso che l’apertura priva di scatto o fermaglio mi genera qualche perplessità e timore che si possa rompere facilmente.
D’aspetto è bellissima, è ispirata al glamour di St. Tropez, agli anni di Brigitte Bardot, al fascino dei colori e dello splendore della Costa azzurra, ben conditi da un pizzico di civetteria e originalità.
All’interno troviamo i nove ombretti, uno specchietto, e un piccolo vademecum con tips e consigli su tre look base realizzabili con i colori presenti.
La PAO è di 12M, la quantità è in totale pari a 11,4g.

Descrizione, formulazione e colori…
Aldilà del packaging grazioso, la cosa che mi ha più colpito di questo prodotto è l’assortimento di colori, io e la à la mode ci siamo incontrate nel bel mezzo della mia passione per i colori pesca, i ruggine, e in questa ve ne sono una buona selezione, ben dosati con un bel fucsia acceso e un blu notte.
L’altra cosa che mi ha subito colpita è stata la presenza di tre illuminanti molto belli e dalle cialde piuttosto importanti (caratteristica di quasi ogni palette Too Faced), e dal concept dietro questo piccolo scrigno. La palette è pensata per creare diversi tipi di look, essa stessa suggerisce ben tre combinazioni diverse, un look Day, uno Classic ed uno più Fashion, e lo fa proponendo dei colori che non sono proprio i canonici ai quali tutte pensiamo, bensì sfumature con un po’ più di carattere e personalità. Chiaramente si può andare ben oltre ai suggerimenti proposti e non vi è alcun dubbio che mixare questi ombretti è piuttosto facile, c‘è una splendida armonia cromatica tra tutti i colori, tanto che in qualunque direzioni ti muovi, non puoi che fare la scelta azzeccata.
La formula mi è piace, anche se forse me l’aspettavo un po’ diversa, ciascuna cialda è fatta di una polvere bella morbida ma asciutta, li trovo setosi e carichi di pigmento, ma anche un po’ polverosi, in particolare gli ombretti che contengono glitter, che così a naso, danno l’impressione di essere più slegati rispetto agli altri.
L’applicazione è facile, non c’è particolare pericolo di polveri svolazzanti o di glitter molesti in caduta libera, l’alta pigmentazione richiede una buona mano nelle sfumature, onde evitare di ritrovarsi con i contorni del nostro trucco un po’ troppo netti. Sulla durata non ho proprio nulla da dire, resistono bene sulla palpebra con o senza primer, si rimuovono poi facilmente e non lasciano macchie o tracce del loro passaggio.
La mancanza dei colori opachi, più che evidente, vi confermo che un po’ si sente e quindi è necessario affiancarla a un paio di colori ad hoc. Poco male per me che viaggio con la Basic sempre sotto braccio, però questo aspetto la rende un prodotto un po’ meno completo di ciò che vorrebbe essere o sembrare.

Vediamo ora i singoli colori:

Gli illuminanti: St. Tropez, Riviera e La Croisette cono i tre highlighter della palette, utilizzabili sia per gli occhi che come veri e propri all over all’occorrenza. Il primo è quello che mi piace un po’ meno ammetto, trattandosi di un color panna chiaro costellato di microglitter oro. Rispetto agli altri due è un po’ meno pigmentato e risulta appena più labile sulla pelle, tanto che ciò che veramente illumina è più il glitter che l’ombretto in generale, un effetto che mi piace poco devo dire. Con Riviera e La Croisette invece è tutta un’altra storia, sono due autentici splendori, il primo un favoloso color champagne dorato, il secondo invece è un bianco perla, entrambi cremosissimi, pigmentatissimi, ricchi di luce e dal finish squisitamente metallizzato. Mi ricordano Mary-lou Manizer nelle intenzioni, e mi piacciono entrambi, tra i due Riviera è quello che prediligo e quello che ritengo più versatile.
Cannes: Questo ombretto è un bell’arancio, un classico color ruggine dal finish shimmer, metallizzato dunque e costellato di glitterini tono su tono. Ecco questo ombretto e il suo swatch (vedi sotto), dimostrano un po’ quello che dicevo nella descrizione, che la polvere anche a prima vista pare leggermente slegata.
Soleil: Questo ombretto è affascinante, a prima vista pare un classico marrone scuro, mentre invece si tratta di uno stupendo color terra rossa, dal finish metallico, pervaso da un leggero alone freddo che però non sono riuscita a catturare nella foto. Amo questo colore, è bellissimo in combinazione con Cannes, ma è stupendo anche se usato da solo per un trucco smokey.
Jardin: Ecco un altro dei miei pupilli, un grazioso color pesca dorato, che è un altro dei miei colori preferiti da sempre, specie se luminosi e romantici come questo. Mi piace perché illumina la palpebra e mette subito in risalto il colore dei miei occhi azzurri, più di altri genera una splendida armonia con i colori della mia iride, sottolineandoli e tirando fuori ancora più blu di quanto non ci sia.
Cote d’Azur: Un colore un po’ più classico ci sta, e questo marrone freddo metallizzato lo è proprio, un evergreen buono per qualunque scopo, come ombretto protagonista, come colore per la piega, come colore per definire la linea della rima inferiore.
Monaco: Di fucsia così c’è sempre bisogno, bello acceso, dal finish satin e dall’ottima pigmentazione, Monaco è un colore stupendo per cambiare le regole del gioco e sbizzarrirsi con un trucco più colorato e vivace, o semplicemente per aggiungere al nostro look classico un accento di colore.
De la Mer: Un colore scuro ci voleva e secondo me Too Faced non poteva scegliere di meglio, un affascinante e fumoso blu notte con qualche piccola perla tono su tono (non proprio glitter).

Conclusione…
La leziosità e la carineria di questa palette credo siano irresistibili, come anche i colori nel loro complesso, la buona qualità degli ombretti, nonostante qualche piccola mancanza e qualche difettino qui e lì.
Non trovo sia la perfezione, ma non sono pentita di averla, anzi, la uso spesso e le sue dimensioni ridotte ne fanno un buon prodotto da portarsi dietro, affiancato da quelli che lo completano e ne colmano le lacune.
Il prezzo è di 36€, abbordabilissimo per me, tra le molte palette in commercio queste di Too Faced, di questo formato, sono alla portata di un po’ tutte le tasche. I prodotti Too Faced sono reperibili nelle profumerie Sephora, sul loro sito online, su Asos e in diversi siti stranieri.
La consiglio? Mi ci sono trovata bene, adoro l’originalità di questa palette rispetto a ciò che Too Faced aveva già nel suo assortimento (più o meno varianti di rosati, taupe, grigi e marroncini), qualcosa di diverso dal solito per me andava proposto e con questo prodotto ci è riuscita. Qualche difetto ce l’ha, come ho indicato nella review, ma non sono pentita di averla acquistata, la presenza di alcuni colori, l’efficenza degli illuminanti e la possibilità di creare diversi look sempre originali mi fanno felice del mio acquisto. Direi di sì dunque, la consiglio, in particolar modo a chi ha gli occhi azzurri come i miei e a chi ama i colori ambrati.

E voi? voi avete mai provato questo prodotto? cosa ne pensate di Too Faced e dei suoi prodotti?

un bacio

No comments

Leave a Reply