avena Bathtub's thing idratazione L'Avena Poetica lenitiva Lush Lush Beauty School Maisenza maschera fresca maschera viso opinioni recensione review rossori Scrub skincare

Bathtub’s things n°68: Lush, L’Avena Poetica

Le maschere fresche di Lush le ho scoperte già diverso tempo fa, quella che ho sempre utilizzato è la Sottobosco, e ammetto di non essermi sbilanciata verso altre tipologie.
Poi c’è stata la Beauty school di Lush e in quell’occasione ne ho scoperta un’altra, L’Avena Poetica, molto particolare e molto diversa da Sottobosco e probabilmente da tutte le altre maschere fresche create da Lush e in generale diversa da qualunque altra maschera provata fino ad adesso.
Ci siamo studiate ed amate un po’ a vicenda nell’ultimo mese, L’Avena poetica penso sia stata una splendida scoperta e per tanto si merita la sua review. Buona lettura!

Packaging e dettagli…
Tutte le maschere fresche e i in generale i prodotti cremosi di Lush sono contenuti negli ormai noti barattolini di plastica nera e così è anche per L’Avena Poetica. La quantità è pari a 75g, le maschere fresche vanno conservate in frigorifero ed hanno una durata di circa tre settimane. 

Descrizione, formulazione e varie…
Da qualche mese mi sono interessata maggiormente alle maschere viso, erano un prodotto che già mi piaceva molto ma sicuramente non era quello di mio maggior interesse.
Poi ne sono uscite tante, di vario tipo e tante ne ho comprate o ricevute nel tempo, pian piano ho realizzato quando fossero importanti e quanto facessero la differenza per la pelle, senza contare l’incredibile valore aggiunto che ogni maschera possiede, l’obbligarti a prendere tempo, a concederti del tempo, per poter eseguire “il rito della maschera”, un vero autentico invito a fermarsi e a godersi qualche minuto di relax tutto per noi.
Una volta entrate nell’ordine di idee che farsi la maschera è anche un “momento di vero godimento” (cit. colta), non se ne può più fare a meno, e considerando la vasta offerta di maschere viso di ogni tipo e forma, ognuna decisamente può scegliere quella più adatta alle sue abitudini, che si tratti di maschere in tessuto, da applicare e rimuovere, da applicare per poi lasciarle assorbire e via dicendo.
Le maschere fresche di Lush sono del tipo da applicare, lasciar agire e poi rimuovere, l’Avena poetica però, nonostante faccia parte di questa tipologia, rispetto alle altre ha un aspetto e una consistenza totalmente atipica e diversa. Per colore e in parte anche per consistenza ricorda molto Maisenza, anche se rispetto a quest’ultimo è meno giallina e più morbida e un po’ più cremosa, contiene avena chiaramente, ma anche banana, mandorla e burro di Illipe, e questo mix di ingredienti genera un profumo che sa di biscotti e dolci fatti in casa, di budino, buono e goloso tanto quello del Maisenza.
Mentre le altre maschere contengono argilla e vengono letteralmente spalmate sul viso, L’Avena Poetica non ne contiene, è indicata per le pelli secche e sensibili, ha lo scopo di idratare, lenire e rigenerare. Ha in tutto e per tutto l’aspetto di un impasto per fare dolci, dei cookies in particolare, leggermente granuloso e poco omogeneo. Applicarlo sul viso non è cosa facile, conviene prenderne dei pezzetti, scaldarlo leggermente tra le mani e poi stenderlo pian piano, aggiungere dove serve fino a coprire ogni angolo della faccia. 
I tempi di posa possono variare, di solito 15 minuti bastano ma se volete lasciarla qualche minuto in meno o in più nessun problema. La rimozione è la parte migliore, L’Avena Poetica contiene pezzettini di mandorla che hanno la funzione di esfoliante, quindi invece di sciacquar via la maschera o di rimuoverla con la classica spugnetta, potete inumidire il prodotto sul vostro viso con un pochino di acqua e procedere ad un massaggio esfoliante per poi risciacquare via tutto e rimuoverlo.
Il risultato è una pelle subito luminosa, morbida, rigenerata, ed è uno stato di benessere generale che dura a lungo, la differenza tra prima e dopo è subito percepibile.

Conclusione…
L’Avena Poetica mi ha conquistata poco a poco, di questa maschera apprezzo l’aspetto due in uno, maschera+scrub viso, mi piace l’odore e l’effetto che fa alla mia pelle, la rende subito luminosa e la lascia morbida morbida, ancor si più se usata in combinazione con il siero Amore, di cui vi parlerò più avanti.
La connessione/ associazione mentale con Maisenza è venuta quasi spontanea, sono due prodotti affini anche se con scopi totalmente diversi, accomunati dalla capacità di rendere molto luminosa la pelle e dal profumo goloso (diverso però, non profumano allo stesso modo).
Il prezzo di L’Avena Poetica è di 9,95€ per 75g di prodotto, la si può trovare in tutte le botteghe Lush e anche sul loro sito.
La consiglio? Mi è piaciuta molto, la consiglio a chi ha la pelle sensibile e a chi vuole un prodotto che sia lenitivo e renda il viso luminoso e radioso, a chi vuole provare una maschera fresca un po’ diversa dal solito, dalla doppia funzione (maschera e anche scrub), e a chi ama Maisenza.

E voi? voi avete mai provato questo prodotto?

un bacio

n.b. il prodotto mi è stato inviato in omaggio a scopo valutativo dall’azienda, non sono pagata per parlarne, mostrare immagini o altro, non sono collegata in alcun modo all’azienda e questa è solo la mia onesta e personale opinione basata sulla mia personale esperienza con questo prodotto.

No comments

Leave a Reply