anteprima Beauty notes chiacchiere Full lash volume mascara Hourglass L'Erbolario Mulac. ombretti mulac Nabla ombretti butterfly valley opinioni Shiseido

Beauty notes: New things to fall in love…

Quanto tempo era che non mi perdevo un po’ in libere chiacchiere cosmetiche con voi? Libere perché nei beauty notes non parlo solo di un prodotto ma di tanti prodotti e un po’ anche di prime impressioni, considerazioni, cose che esulano ovviamente dalle recensioni singole. E mi piace poter parlare di prodotti in questo modo, e penso che piaccia molto anche a voi.
Nelle ultime settimane ho fatto acquisti ma ho anche ricevuto diversi prodotti, e con il solito entusiasmo mi sono buttata a capofitto nelle prove, quando ho qualcosa di nuovo fatico a tenerlo da parte, devo usarlo, devo provare vedere come mi sta, iniziare a prendere confidenza.
Oggi vi parlo di alcuni di questi prodotti, un po’ acquisti e un po’ di altro, con cui mi sono divertita a “giocare” nell’ultima settimana e mezzo, vi va di sapere di cosa si tratta? Seguitemi in questo nuovo post.

Da dove inizio? Guardo la foto e mi chiedo di cosa parlare prima, forse potrei iniziare in ordine cronologico di arrivo e in quel caso il primo di cui parlare sarebbe proprio il Bagnoschiuma Accordo Arancio di L’Erbolario*.
Questo flacone è una taglia piccola di prodotto, in questo momento potete riceverla in omaggio se acquistate due o tre prodotti solari di l’Erbolario, e vi consiglio di non farvela scappare se ne avete l’intenzione, non ve ne pentirete.
Di Accordo Arancio più che il prodotto ti strega il profumo, fruttato, ricco, con una punta di aspro e di amaro, il mix di mandarino, alchechengi e arancio amaro produce una fragranza unica, pazzesca. Questa fragranza è stata pensata per l’Autunno, però io la trovo buona in tutte le stagioni, ed ora che è estate usarla sotto la doccia aiuta non solo a rinfrescarsi, ma anche a rilassarsi, a lavare via la stanchezza della giornata o il sale di qualche tuffo al mare, le nuvole che si accumulano dopo troppi pensieri o semplicemente a distendere la mente e dare un po’ di serenità.

Che abbiamo dopo? Ah sì, quell’ombretto di forma quadrata laggiù, Lazy di Mulac Cosmetics, acquistato i primi di Luglio assieme ad un altro paio e al rossetto Marilyn di cui vi ho già parlato abbastanza per riproporlo anche in questo post.
Soffermiamoci su Lazy, quest’ombretto ed io andiamo giorno dopo giorno sempre più d’accordo, è un tortora ma non è esattamente un tortora, e quasi un mauve, ma non è un malva, ha un bellissimo riflesso rosato, è cangiante, dal finish metallico, ed ha una texture cremosa e compatta. Quando ho fretta ma devo truccarmi per avere un aspetto ordinato lo metto su tutta la palpebra e poi lo sfumo nella piega con un ombretto opaco, ci abbino una bella matita occhi colorata magari, nella rima interna o una riga di eyeliner sulla palpebra superiore se proprio voglio dare un tocco in più, e mascara ovviamente, tanto. Questo ombretto mi piace proprio tanto, ne ho altri due di ombretti Mulac oltre a lui ma questo ha un certo non so che in più.

Restando in tema di ombretti vi faccio vedere qualche altro acquisto, direttamente dalla collezione più amata delle ultime settimane, la Butterfly Valley di Nabla. Ho preso cinque ombretti di questa collezione, ma qui ve ne faccio vedere solo tre, Unrestricted, di cui sono ossessionata, Clementine, che si è rivelato un ombretto perfetto da abbinare al precedente (tamponatene un pochino al centro della palpebra, vedrete che bell’effetto!), e infine Wild Side, un marroncino opaco che ogni tanto osservo e mi chiedo se ne avevo bisogno oppure no, ma che comunque da usare nella piega assieme ad Unrestricted è piuttosto utile. Mi è piaciuta questa collezione, tanto, Nabla è stata proprio brava, ed oltre agli ombretti che ho preso sul sito, di recente ho anche acquistato il rossetto Diva Crime Beverly, in un negozio bio aperto da pochissimo nella mia città.
Beverly è stato l’unico dei Diva Crime che mi abbia detto “comprami”, il colore particolare, quello che non ho nei miei cassetti (e di rossetti ce ne sono tanti, ma tanti proprio, credetemi), quello che ho acquistato con sicurezza e che ho iniziato subito ad amare. Si tratta di un rosso carminio, con una splendida texture, confortevole, pigmentato e resistente, quanto di meglio si può immaginare.

Ancora tre prodotti di cui chiacchierare, ancora tre prodotti sorprendenti.
Non sono mai stata troppo dedita alla cura delle sopracciglia, ho sempre fatto il minimo sindacale, però da quando ho scoperto il Brow Bar di Benefit ci faccio sempre più attenzione, ho iniziato a prendermi cura di loro un po’ di più e ora quando trovo un buon prodotto sopracciglia mi emoziono non poco. L’emozione stavolta è spuntata per Arch Brow Sculpting Pencil di Hourglass*, una matita sopracciglia piuttosto particolare, bella da vedere ed effettivamente ottima da usare.
Il mio colore è il Blonde, io uso questi prodotti non tanto per disegnare le sopracciglia quanto per riempire qualche buchetto, uniformare il colore e definirne la forma, ciò che voglio è anche che ciò che applico fissi i peletti in qualche modo e in questo prodotto Hourglass ho trovato tutto questo.
Ha una mina grossa e scrivente, è un prodotto un po’ ceroso ed è perfetto per bloccare i ciuffetti al loro posto, in poco tempo disegna il sopracciglio e lo rimette al suo posto, letteralmente.

Parliamo di mascara, anzi, parliamo del nuovissimo Full Lash Volume Mascara di Shiseido*, che uscirà sul mercato davvero a breve e con cui sto prendendo confidenza, anche con lui mi sto trovando bene e merita un po’ di parole.
Lo scovolino è in setola ed ha una forma ad arco, il suo scopo è dare volume e in effetti questo lo fa, le ciglia diventano leggere, sembrano di più e prendono l’aspetto di una piuma. Ha una formula molto pulita e scorrevole, non fa grumi, lo scovolino funziona bene, incurva poco devo dire ma se abbinato al piegaciglia si ottiene un ottimo risultato, man mano che il prodotto si assesterà immagino che il risultato sarà ancora diverso, ma ci sono ottimi presupposti per una promozione con voti alti.
E poi diciamolo, ha un bellissimo packaging, accattivante ed elegante, anche questo mi ha colpita molto in positivo.

L’ultimo prodotto è di Kiehl’s ed è un siero viso, il Clearly Corrective Dark Spot Solution, che spero sinceramente mi aiuti a tenere sotto controllo le macchie durante l’estate e il colorito del mio viso più uniforme.Un paio di settimane fa sono stata nel corner Kiehl’s della Coin di via dei Calzaiuoli di Firenze, e ho passato lì un paio d’ore alla scoperta dei prodotti e del mondo di questo marchio. Ci sarà un post su questo incontro, a breve se riesco a completare il post, ma per ora vi lascio qualche accenno su questo siero.
Da tempo non trovo un siero viso che davvero, davvero mi dia qualcosa in più, poi ho iniziato ad usare questo e mi sono accorta che c’era qualcosa di diverso, ha una consistenza leggerissima, così leggera che sulla pelle non si avverte, tanto che, nonostante le temperature così alte, l’ho inserito nella mia routine viso senza neanche avvertirlo. Non riesco ancora a parlare di risultati anche se qualcosa già forse potrei, è troppo presto e non voglio pronunciarmi, però ho riposto in lui tante speranze, tra un mesetto vedremo come sarà andata.

Si chiudono qui le mie chiacchiere cosmetiche di oggi, avete provato qualcuno di questi prodotti o avete delle curiosità su qualcuno in particolare? Cosa ne pensate? ci sono domande o richieste di recensione?
Fatemi sapere.

un bacio

N.b. i prodotti contrassegnati con * mi sono stati inviati a titolo gratuito dalle rispettive aziende a  a scopo valutativo, non sono stata pagata per parlarne, scriverne, mostrare immagini, ne sono collegata in qualche modo all’azienda, non sono stata soggetta a condizionamenti e quelle che esprimo sono le mie oneste, obiettive e personali opinioni.

No comments

Leave a Reply